UniCa UniCa News Notizie Chiavette USB per gli studenti francesi

Chiavette USB per gli studenti francesi

Corriere della sera: a Parigi e dintorni verranno distribuiti 175 mila "pezzi" con tutti i programmi necessari per un normale utilizzo del computer
07 febbraio 2007
R A S S E G N A   W E B
 
   
Francia, 6 febbraio 2007. Lo scorso primo febbraio, il consiglio regionale della Île-de-France ha annunciato un progetto di sensibilizzazione degli studenti circa le tecnologie informatiche. Grazie a un investimento di oltre due miliardi e mezzo di euro, a partire dal prossimo settembre verranno distribuite in tutta la regione delle chiavette Usb da 1 GB dotate di tutti i programmi base necessarie per un normale utilizzo del computer; in questo modo gli studenti potranno accedere ai software da qualsiasi terminale sia scolastico che casalingo. Anche Parigi fa parte dell’Île-de-France e, in tutto il territorio regionale, si conteranno 130 mila pezzi destinati ai liceali francesi e 45 mila ai ragazzi iscritti al primo anno di altri istituti di formazione.
 
MOLTO OPEN SOURCE. Le chiavette Usb ospiteranno una serie di software precaricati, tutti esclusivamente open source; non è necessario dover acquistare programmi proprietari, perché il mondo dell’open source produce applicazioni alternative valide e complete. Nella chiave in dotazione sono presenti: la suite sostituiva di Office per comporre testi, fogli di calcolo e presentazioni, un browser per navigare su internet, un’applicazione per leggere la posta elettronica, un programma di instant messaging per mantenere i contatti con gli amici e un lettore multimediale per riprodurre audio e video.
 
POCO COMPATIBILE. L’attenzione generale si è immediatamente soffermata sui software open source, trasformando il progetto in una sensibilizzazione nei confronti del software libero; lo dimostrano le interpretazioni di Zdnet, Cnet e Silicon. In realtà, tutte le applicazioni presenti parrebbero compatibili solo con il sistema operativo Windows, tralasciando le altre piattaforme; la scelta delle applicazioni presenti non sembra, quindi, essere una promozione del software libero, quanto piuttosto, una selezione necessaria per contenere i costi ed evitare problemi di copyright.
 
Marina Rossi

Ultime notizie

30 gennaio 2023

La forza del ricordo come antidoto al male

Una foltissima partecipazione questa mattina al convegno organizzato dall'ateneo per il Giorno della Memoria. Autorità civili, militari e religiose, tantissimi studenti a simboleggiare il passaggio del testimone per continuare a non dimenticare l'orrore dell'Olocausto. Gli interventi del rettore Francesco Mola, del direttore del quotidiano La Repubblica Maurizio Molinari, del professor Michele Camerota, del presidente della Regione Christian Solinas, dell'assessora alla pubblica istruzione del comune di Cagliari Marina Adamo. Al termine della manifestazione è stata scoperta la targa commemorativa in onore di Davide Teodoro Levi, Alberto Pincherle, Camillo Viterbo, i tre docenti di UniCa colpiti dalle leggi razziali del '38. VEDI LA PHOTOGALLERY

27 gennaio 2023

Rita Levi-Montalcini e la sua lezione sulle donne di scienza

Venerdì 27 gennaio alle 17:30 il dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università di Cagliari ospita Piera Levi-Montalcini, nipote del Premio Nobel Rita Levi-Montalcini, nell’ambito dell’incontro “In direzione ostinata e contraria. L’insegnamento di Rita Levi-Montalcini per la promozione dei percorsi femminili nelle aree STEAM.” L'evento sarà trasmesso anche in diretta sulla piattaforma Microsoft Teams.

26 gennaio 2023

Torna la Coppa Rettore di calcio a 11

SCADENZA ISCRIZIONI IL 10 FEBBRAIO. Il torneo universitario 2023 è organizzato dal Cus Cagliari in collaborazione con l’ateneo. Ogni squadra (necessario per tutti il certificato medico) può essere composta da un numero illimitato di studenti, anche appartenenti a facoltà diverse, che per tutta la durata del campionato non potranno giocare con nessun altro team partecipante

23 gennaio 2023

Primo incontro del ciclo “Nuove sfide per la medicina” in Cittadella

PTDA SEPSI IN REAL LIFE. Un'importante iniziativa di collaborazione e scambio di migliori pratiche tra reparti e strutture ospedaliere cagliaritane prende il via con un corso dedicato alla stesura e condivisione di un Ptda in base all’esperienza dell'Arnas Brotzu. L’evento è organizzato il 26 gennaio a Monserrato da Dipartimento Medico (associazione no profit impegnata nella formazione continua per le professioni medico-sanitarie) con il patrocinio dell'Università di Cagliari e il supporto del Brotzu e dell'Aou

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie