UniCa UniCa News Notizie Riforma Tfr anche per i dipendenti pubblici

Riforma Tfr anche per i dipendenti pubblici

Corriere della Sera: "Damiano: questo &è; l’obiettivo del governo, entro il 20 pronti i decreti"
05 gennaio 2007
R A S S E G N A   W E B

Corriere della Sera: "Damiano: questo è l’obiettivo del governo, entro il 20 pronti i decreti". Il ministro ha ribadito che tra gli obiettivi del governo c’è anche quello di coinvolgere i lavoratori pubblici nella riforma del Tfr, per ora esclusi dal provvedimento. «Stiamo lavorando - ha detto - con il ministero della Funzione Pubblica».
 
 

 
Corriere della Sera
di venerdì 5 gennaio 2007
 
Presto partiranno colloqui con i sindacati su riforma della previdenza
Damiano: questo è l’obiettivo del governo, entro il 20 pronti i decreti, vogliamo includere anche i dipendenti pubblici
"Tfr: il 40% sceglierà i fondi pensione"
 
Roma, 5 gennaio 2007 - Sul decollo della previdenza integrativa è stato finalmente «tagliato il traguardo». Lo afferma il ministro del Lavoro Cesare Damiano a proposito dell’avvio a partire dal 1 gennaio delle nuove norme sul conferimento del Tfr ai fondi pensione. «Abbiamo tagliato il traguardo - ha detto - questo è un fatto per me molto importante. Sembrava un obiettivo difficile da raggiungere». Damiano ha sottolineato che l’obiettivo del governo è di portare la percentuale dei lavoratori dipendenti aderenti ai fondi pensione dal 13% attuale al 40%.
 
DIPENDENTI PUBBLICI - «È un obiettivo ambizioso - ha spiegato il ministro - ma ho molta fiducia». Damiano ha ribadito che obiettivo del governo è coinvolgere anche i lavoratori pubblici, per ora esclusi dal provvedimento. «Stiamo lavorando - ha detto - con il ministero della Funzione Pubblica». Il ministro infine ha assicurato che «entro il 20 gennaio saranno emanati tutti i decreti necessari per rendere operativo il sistema».
 
PENSIONI - Poi il ministro del Lavoro è intervenuto sul tema delle pensioni spiegando che la data del 31 marzo, contenuta nel memorandum sulla riforma previdenziale sottoscritto da Governo e sindacati, è una data indicativa e per affrontare il nodo delle pensioni il Governo utilizzerà tutto il tempo necessario. «Il memorandum contiene una data per me indicativa. Per fare manutenzione al sistema pensionistico - spiega Damiano - utilizzeremo il tempo necessario: non ci sono tagliole. L’importante è arrivare in tempi ragionevoli a conclusioni possibilmente condivise».
 
Con le tre riforme del sistema previdenziale effettuate negli anni ’90 (nel ’92, nel ’95 e nel ’97) sono stati risparmiati 200mila miliardi delle vecchie lire, ha poi aggiunto Damiano sull’allarme dell’Ocse sul sistema del welfare italiano. «Ogni giorno vengono forniti dati - ha proseguito il ministro del Lavoro - quello che so è che i conti migliorano. Con le riforme degli anni ’90 c’è stato un risparmio di 200 mila miliardi». Damiano ha ribadito che a breve partirà il confronto sulla riforma del sistema previdenziale per la revisione dello scalone previsto dalla legge Maroni. «Non vogliamo fare cassa con le pensioni - ha detto - ma piuttosto mantenere il sistema in equilibrio».

Ultime notizie

01 ottobre 2022

Sharper 2022, la festa della scienza e della ricerca all’Orto botanico

Una Notte speciale nel cuore di Cagliari. Oltre duemila presenze, 400 volontari, un centinaio di ricercatrici e ricercatori e una cinquantina di eventi. La divulgazione chiara e immediata tra salute, stili di vita, robotica, astrofisica, costruzione di strade e ponti con gli scarti, fascino della chimica e della matematica, riciclo, crisi idrica, droghe, mondo animale, farmaci antitumorali, preistoria, tecniche di indagine di Polizia e Carabinieri, impronte digitali, voce e visi contraffatti: ricerche e discipline raccontate nei talk, tra laboratori, esperimenti e giochi per i bimbi curati. Molto apprezzato anche l’angolo solidale per Giulio Regeni. La manifestazione ha colto una forte attenzione da comunità civile e sociale, giovani e associazioni. In chiusura la caccia al tesoro scientifica con il successo dei team “Spagna” e “Stati Uniti”. “La scienza è passione e lavoro. Siamo soddisfatti, l’Università punta a coinvolgere e includere le diverse fasce della popolazione” ha detto Luciano Colombo

29 settembre 2022

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati

28 settembre 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 settembre 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie