UniCa UniCa News Notizie Bologna: saranno disattivati i corsi con meno di 25 iscritti

Bologna: saranno disattivati i corsi con meno di 25 iscritti

Gia’ disattivati 10 corsi
28 dicembre 2006

Il rettore dell’Alma Mater, Pier Ugo Calzolari, annuncia che l’Università di Bologna sta disattivando tutti i corsi di studio con meno di 25 iscritti, salvo la necessità che un corso sopravviva fino all’esaurimento degli allievi.

Calzolari specifica che già nell’anno accademico in corso sono 10 i corsi che sono stati disattivati. Di conseguenza, non esistono situazioni di docenti che si ritrovano a far lezione ad un unico studente, aggiunge Calzolari.

Ritengo di dover sottolineare il clamoroso errore in cui è incorso il più autorevole quotidiano nazionale -dichiara il rettore in risposta a quanto scritto oggi dal ’Corriere della Sera’. L’Università di Bologna non ha nessun corso con un solo iscritto", afferma il rettore aggiugendo che "l’università italiana ha oggettivamente tanti problemi, non è necessario inventarne degli altri".

L’Alma Mater, inoltre, diffonde un elenco dei suoi corsi a cui viene attribuito un solo iscritto, facendo notare invece che Scienze antropologiche ne conta 1.072, il corso di Storia, culture e civiltà orientali ne ha 401, quello di Beni archeologici ne conta 485, Ingegneria edile 297, Scienze giuridiche 224. Sono 644, invece, gli studenti di Sociologia e scienze criminologiche per la sicurezza, 69 quelli di Fisica dell’atmosfera e meteorologia, ben 908 gli iscritti al corso di Educatore sociale che si tiene a Bologna. Lo stesso corso di Educatore sociale nelle sede di Rimini ne ha invece 514. Economia dei mercati e dei sistemi turistici vanta 443 iscritti, Comunicazione interlinguistica applicata 327, Studi internazionali 236. Sono pochi, infine, gli iscritti a Tossicologia dell’ambiente, solo 16.

Ultime notizie

06 febbraio 2023

BullyBuster, il tour dell’acchiappa-bulli nelle scuole d'Italia

Dopo il via in un istituto di Avellino, ora è il turno del Liceo Motzo di Quartu Sant'Elena per la presentazione e prova pratica del sistema multidisciplinare messo a punto dai ricercatori delle università di Napoli, Cagliari, Foggia e Bari. Per UniCa il referente scientifico è il professor Gian Luca Marcialis: “La piattaforma e l’app per smartphone e pc sono ora a disposizione di ragazzi, famiglie, scuole e forze dell'ordine. Andando nelle scuole riusciamo a far ‘toccare con mano’ il semplice modo con cui le soluzioni avanzate, permesse dagli algoritmi dell’intelligenza artificiale e unite al diritto e alla psicologia, riescono ad essere estremamente utili per il rilevamento e il contrasto delle azioni di bullismo o cyberbullismo”

05 febbraio 2023

Torna la Coppa Rettore di calcio a 11. Adesioni entro venerdì

SCADENZA ISCRIZIONI IL 10 FEBBRAIO. Il torneo universitario 2023 è organizzato dal Cus Cagliari in collaborazione con l’ateneo. Ogni squadra (necessario per tutti il certificato medico) può essere composta da un numero illimitato di studenti, anche appartenenti a facoltà diverse, che per tutta la durata del campionato non potranno giocare con nessun altro team partecipante

03 febbraio 2023

Addio all'architetto Giovanni Carbonara

Si è spento mercoledì primo febbraio a Roma il professor Giovanni Carbonara, maestro di restauro, capofila della cosiddetta “scuola romana”. Aveva ottant’anni. Il prossimo 31 maggio avrebbe dovuto essere a Cagliari, ospite della Scuola di Specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del nostro ateneo. Pubblichiamo un suo ricordo a cura delle docenti Caterina Giannattasio, Donatella Rita Fiorino e Valentina Pintus.

03 febbraio 2023

PREMI ERC. Le ricerche di Miriam Melis al top in Europa

NEUROSCIENZE. L’ateneo tra le università e centri scientifici di grande prestigio internazionale. Il riconoscimento di eccellenza alla professoressa del dipartimento di Scienze biomediche porta a Cagliari un finanziamento di circa 2 milioni di euro per il proseguo degli studi sulla dopamina e sulla sua importanza nei meccanismi di elaborazione degli stimoli sensoriali e nell’ambito dei disturbi inerenti apprendimento, sviluppo, comportamento e interazioni sociali. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie