UniCa UniCa News Notizie Riforma delle professioni intellettuali

Riforma delle professioni intellettuali

Il Consiglio dei ministri ha approvato un disegno di legge che delega il Governo a procedere al riordino dell’accesso alle professioni intellettuali
12 dicembre 2006

Il Consiglio dei ministri, nella riunione del 1° dicembre scorso, ha approvato, su  proposta del Ministro della Giustizia, un disegno di legge che delega il Governo  a procedere al riordino dell’accesso alle professioni intellettuali, alla  riorganizzazione degli ordini, albi e collegi professionali, al riconoscimento delle  associazioni professionali, alla disciplina delle società professionali e al raccordo  di tali disposizioni con la normativa dell’istruzione secondaria superiore e universitaria.
Si tratta di un intervento normativo caratterizzato da un’impronta di  liberalizzazione che si esplica su alcuni significativi capisaldi: libero accesso alle  professioni, senza vincoli di numero; eliminazione dei vincoli territoriali nell’esercizio  dell’attività; libera concorrenza e possibilità di effettuare pubblicità dell’attività professionale; abolizione dell’obbligo di tariffe minime, con garanzia che il cliente ne
debba essere preventivamente informato; tendenziale riduzione del numero degli  ordini, albi e collegi professionali con la significativa novità costituita dalla previsione  che gli stessi possano trasformarsi in associazioni professionali riconosciute di  natura privatistica ma assoggettate al controllo pubblico.
Tra le altre novità vi sono  l’obbligo per il professionista di sottoscrivere un’assicurazione per i danni che  potrebbe causare all’utente, la previsione di un limite massimo di dodici mesi per  i tirocini professionali, la riforma dell’esame di Stato per l’accesso alle  professioni regolamentate, il coordinamento delle nuove disposizioni con la normativa dell’istruzione superiore e universitaria e con quella comunitaria.

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/professioni_riforma/index.html

Ultime notizie

06 ottobre 2022

Presentazione dei risultati del progetto di ricerca BIRDIE-S

Oggi, nell’aula magna del rettorato di Cagliari, si svolge il convegno sugli importanti studi condotti dalle ricercatrici e dai ricercatori di Enel Foundation, Università di Cagliari e Politecnico di Torino sulle opportunità e prospettive per la Sardegna, che può ambire a diventare un polo di eccellenza per lo studio e l’attuazione delle politiche di transizione energetica. Anche alla luce dell’attuale scenario internazionale, si parla di elettrificazione dei consumi, dello sviluppo di comunità energetiche rinnovabili, di stabilità dei prezzi e della sicurezza energetica. Fabrizio Pilo, prorettore all'innovazione e ai rapporti con il territorio: "L'obiettivo è creare le condizioni affinché la Sardegna diventi il riferimento internazionale per la transizione energetica, dalla quale può ottenere grandi benefici ambientali, sociali ed economici". L'EVENTO ANCHE IN STREAMING, SU TEAMS

06 ottobre 2022

Urban Nature 2022

L’8 ottobre torna in tutta Italia "Urban Nature", sesta edizione dell’iniziativa promossa dal WWF per diffondere il valore e la cura della natura in città per il benessere delle persone. Al convegno organizzato nel Parco di Molentargius partecipano esperti e ricercatori universitari. Appuntamento alle 10, nell’edificio Sali Scelti del Parco naturale regionale Molentargius-Saline

05 ottobre 2022

Igag days, si parla di Capitale Naturale

Dal 6 ottobre due giornate in cui il personale dell’Istituto di geologia ambientale e geoingegneria del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Igag) proveniente dalle sedi di Roma, Milano e Cagliari si riunisce in Sardegna per discutere dei temi di ricerca nel campo delle scienze delle Terra solida. Apertura dei lavori nell'Aula magna di via Marengo con la partecipazione del direttore del DICAAR Giorgio Massacci

05 ottobre 2022

Innovation Campus, Samsung e Università di Cagliari annunciano la prossima edizione

Mentre è in conclusione il corso 2022 - a fine ottobre le premiazioni dei migliori finalisti - l'ateneo e la company coreana confermano l'iniziativa anche per il 2023. Intelligenza artificiale e Internet of things al centro dei training a cui potrà partecipare gratuitamente una selezione di studenti e studentesse provenienti dalle facoltà STEM di UniCa. Il prorettore vicario con delega all'ICT, Gianni Fenu: "Un’ulteriore esperienza di crescita per i partecipanti, in termini di arricchimento professionale e funzionale al miglior inserimento nei contesti lavorativi pubblici e privati”

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie