UniCa UniCa News Notizie StudiLN.it: il piu grande portale europeo per studenti arriva in Italia

StudiLN.it: il piu grande portale europeo per studenti arriva in Italia

Oltre 2000 studenti italiani in appena un mese
09 novembre 2006

www.studiLN.it, è la consorella di www.studiVZ.net, il network per studenti più grande d’Europa, che unisce già un milione di studenti in Germania, Svizzera, Austria, Francia, Spagna, e Polonia. Da un mese è attivo anche in Italia e conta ormai più di 2000 iscritti. "Superiamo definitivamente le barriere tra Paesi attraverso una rete internazionale di studenti" spiega Ehssan Dariani, studente e fondatore della piattaforma online.

StudiLN è dedicato agli studenti universitari e quegli studenti delle scuole superiori che intendono intraprendere il percorso universitario. Le possibilità che il portale offre sono vaste ed articolate: gli utenti possono creare la propria rete conoscenze internazionale per informarsi su tematiche che riguardano il mondo universitario, possono mantenersi in contatto in maniera semplice e immediata con colleghi e amici. Possono ricercare in tempo reale materiale ed informazioni utili.

L’iscrizione e l’uso sono gratuiti. Ogni utente ha un proprio profilo, nel quale si possono inserire i propri dati (foto, contatti, corsi frequentati, interessi, hobby); il funzionamento è semplice ed intuitivo grazie alla tecnologia Web2.0. La possibilità di creare album fotografici permette di condividere foto con i propri amici e di commentarle attraverso la funzione di messaggeria.

Ogni utente può fondare un gruppo di discussione: in questo modo i gruppi tematici sono numerosi e le discussioni molto attive. I gruppi affrontano gli argomenti piú diversi, da quelli specificamente accademici a quelli che si occupano di svago e divertimento, come per esempio "viaggi nel mondo" e "vita notturna".

StudiVZ è stato fondato dagli studenti tedeschi Ehssan Dariani (25 anni, Università di San Gallo) e Dennis Bemmann (27 anni, Università Humboldt di Berlino); al gruppo si è aggiunto Michael Brehm (26, WHU). Il loro scopo è di unire tutte le università d’Europa, rompere le barriere fra Paesi e offrire a studenti e organizzazioni una piattaforma online semplice e gratuita, in cui ci si possa anche divertire. "Tutto questo - dicono i fondatori - finora mancava".

Questo genere di servizi viene dagli Stati Uniti, dove dal 2003 le online communities, come per esempio Facebook.com e Myspace.com riscuotono un grandissimo successo. Facebook mette in collegamento ogni giorno 7,3 milioni di studenti da 22.000 scuole superiori e 2.100 università.

Fonte: http://www.adnkronos.com

 

Ultime notizie

19 maggio 2022

Unica&Imprese, al via l’Agrifood edition 2022

Tecnologie e applicazioni avanzate, prodotti, processi, promozione e commercializzazione. Il confronto tra ricercatori e imprese del territorio coinvolte nell’agroalimentare in Sardegna. “L’Università di Cagliari è da anni impegnata a promuovere e alimentare il processo di produzione di valore fungendo da motore di sviluppo e generatore di innovazione del settore” dice Fabrizio Pilo. Le iscrizioni all’evento del Crea si chiudono il 10 giugno. All'interno il link per formalizzare l'adesione

19 maggio 2022

Il Premio La Marmora a Beppe Severgnini

L’Aula Magna di Palazzo Belgrano ha ospitato la consegna del riconoscimento al giornalista del Corriere della Sera e scrittore, assegnato dai cinque Rotary Club di Cagliari. L’amore per la nostra terra nelle parole del premiato: “Molti sedicenti amici della Sardegna in realtà non la conoscono. Se facessimo un esame a quanti sbarcano nell’Isola, forse staremmo tutti un po’ più larghi”. Quindi l’analisi: “In corso una periferizzazione del pianeta. Chi ha già vissuto in periferia sa già come fare, per questo avete grandi potenzialità”

19 maggio 2022

Amazon Women in Innovation, assegnata la borsa di studio

E' Giorgia Orofino, studentessa nel corso di Ingegneria elettrica, elettronica e informatica, la vincitrice della selezione promossa per il secondo anno dalla multinazionale in collaborazione con l'Università degli Studi di Cagliari. L'iniziativa fa parte del programma Amazon nella Comunità, creato per incentivare e aiutare le giovani donne a intraprendere un percorso di studi e a soddisfare la propria ambizione di lavorare nel settore dell’innovazione e della tecnologia. RASSEGNA STAMPA

18 maggio 2022

Ricerca, quattro dipartimenti dell’Università di Cagliari al top in Italia

Giurisprudenza, Ingegneria elettrica ed elettronica, Matematica e Informatica, Scienze politiche e sociali hanno superato la prima selezione e sono in corsa per entrare nella lista dei 180 Dipartimenti di eccellenza. Confermato il trend positivo dei risultati ottenuti sulla VQR. L’orgoglio dell’Ateneo nelle parole del Rettore Francesco Mola: “Risultato importante e incoraggiante”. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: