UniCa UniCa News Notizie Le lezioni dell’Università di Berkeley anche su internet

Le lezioni dell’Università di Berkeley anche su internet

La prestigiosa Università californiana ha messo in rete i suoi corsi: &è; il “coursecasting”. Il tutto &è; scaricabile gratuitamente. Agli internauti sembra piacere l’iniziativa
09 novembre 2006

La prestigiosa Università californiana ha messo in rete i suoi corsi: è il “coursecasting”. Il tutto è scaricabile gratuitamente. Agli internauti sembra piacere l’iniziativa. E anche Berkeley diventa di dominio pubblico.
 
di Luigi Mariano Guzzo
 
vedi news di www.unica.it del 2 ottobre 2006La prestigiosa Università californiana ha messo in rete i suoi corsi: è il “coursecasting”. Il tutto è scaricabile gratuitamente. Agli internauti sembra piacere l’iniziativa. E anche Barkeley diventa di dominio pubblico.
Si chiama “coursecasting”. E’ l’ultima trovata americana. Californiana per la precisione. La prestigiosa università di Berkeley ha messo in rete le sue lezioni attraverso il canale Google Video.
Attenzione però: non è una laurea on line e non ha niente a che vedere con i costosi tutor telematici. L’ateneo di Berkeley offre solo corsi e dibattiti accessibili a tutti, ma - e qui viene il bello - completamente gratuiti da scaricare.
In rete sono disponibili già nozioni di informatica, biologia, chimica, fisica e scienze politiche e anche incontri con vari poeti, scrittori e registi. Per un totale di duecentocinquanta ore di lezione, poco o niente per quanto può realmente offrire l’università californiana. Ma è già un inizio.
E l’idea sembra piacere per davvero. Le visite virtuali sono migliaia. Ad entrare nel sito iscritti e non all’ateneo di Berkeley. Infatti la “pacchia” per i giovani laureandi è appena iniziata. Addio ad appunti confusi e poco chiari su block notes strausati e pieni di fogli volanti. Tanto ora la lezione è su internet. Almeno per chi padroneggia l’inglese. Ma comunque già si sta pensando ai sottotitoli. E per quanto riguarda i miracoli, scolastici s’intende, si stanno attrezzando. E in parte ci sono quasi arrivati. Perché il prestigioso ateneo ora diventa di dominio pubblico (prima era riservato a pochi “eletti”).
Berkley non è nuovo ad idee innovative. Dal 2001 aveva già messo in rete sul proprio sito le lezioni più richieste. E anche in questo caso il successo dell’iniziativa non si era fatto attendere.
Certo l’immagine è un tantino granulata. La voce metallica. I movimenti un po’ lenti. Ma non vi preoccupate studenti internauti. E’ sempre lui. Il vostro professore.
 
 
Fonte: http://www2.tecnicadellascuola.it
  


 
In Rete: news di www.unica.it  del 2 ottobre 2006

 

 

Ultime notizie

25 novembre 2022

CAREER DAY 2023

Il 12 e il 13 gennaio 2023 sono in calendario le due giornate organizzate dall’Università di Cagliari con l’Assessorato regionale del Lavoro e con l’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro (Aspal) per favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Da una parte laureati/e, studenti e studentesse di UniCa e dall’altra le imprese del territorio impegnate nella ricerca di giovani preparati per garantire un apporto innovativo alle esigenze aziendali presenti e future

25 novembre 2022

25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Si rinnova l’appuntamento con la ricorrenza istituita dall’assemblea delle Nazioni Unite il 17 dicembre 1999. Numerose le iniziative che coinvolgono la nostra università. Ester Cois, delegata del Rettore per l’Uguaglianza di genere e presidente del Comitato unico di garanzia di UniCa, spiega: “Tenere viva l’attenzione di tutta la comunità d’ateneo - personale docente e ricercatore, personale tecnico amministrativo e bibliotecario, corpo studentesco - sul tema della diffusione di una cultura improntata sui principi dell’equità, dell’intersezionalità, dell’inclusione, della valorizzazione delle differenze”.

23 novembre 2022

Techlog, i simulatori gru, bus e camion del gruppo Trasporti d’ateneo sono strategici per la formazione degli operatori portuali e dell’autotrasporto

Il progetto internazionale, coordinato dagli specialisti dell’Università di Cagliari, è sbarcato in Tunisia per il lancio del Living lab che aggrega atenei, camere di commercio, imprese e operatori di cinque Paesi europei. I lavori - finanziati con tre milioni e mezzo di euro - si sono chiusi con successo. “Lavoriamo su analisi e soluzioni per trasferimento tecnologico, logistica, efficientamento, guida sicura ed ecologica nei porti, con importanti ricadute anche per il sistema isolano” dice Gianfranco Fancello. FOTO E VIDEO DELLE DUE GIORNATE

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie