UniCa UniCa News Notizie Borsa nazionale del lavoro

Borsa nazionale del lavoro

Convenzione tra Università di Cagliari e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. Da metà ottobre l’Ateneo assumerà il ruolo di intermediario tra i laureandi o laureati e le imprese
12 settembre 2006

A seguito della convenzione stipulata tra l’Università di Cagliari ed il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il nostro Ateneo entra a far parte della Borsa nazionale del lavoro.

La Borsa Lavoro è un progetto di attuazione della "riforma Biagi", in tema di unificazione delle procedure di intermediazione lavoro a livello nazionale, che racchiude soggetti pubblici e privati impegnati a far incontrare la domanda di lavoro delle imprese con le offerte di lavoro dei cittadini. Il progetto si articola in un sistema telematico integrato al quale i diversi soggetti accreditati come intermediatori, operanti a livello regionale e locale, conferiscono i dati dei cittadini in cerca di occupazione e quelli delle imprese in cerca di personale, in modo da facilitarne l’incontro. Tra i soggetti pubblici autorizzati per legge sono ricomprese le Università italiane, con particolare riferimento all’intermediazione dei laureandi e laureati in cerca di inserimento professionale.

L’Università di Cagliari ha assunto così il ruolo di intermediario per la Sardegna tra i laureandi e laureati del nostro Ateneo e le imprese di livello locale, regionale e nazionale.

Il progetto sarà gestito dalla Direzione per l’orientamento e l’occupazione. I laureandi e laureati potranno iscriversi tramite l’Università di Cagliari alla Borsa nazionale del lavoro, consultare le domande di lavoro delle imprese, candidarsi alle offerte di proprio interesse e visionare le informazioni sul mercato del lavoro (normativa e contratti, indirizzi e riferimenti sui servizi per il lavoro, proposte di stage e tirocini, ecc.).

Le imprese, invece, potranno utilizzare i servizi della Borsa Nazionale del Lavoro per pubblicare la propria richiesta di personale e ricevere le candidature dei lavoratori, effettuare ricerche di personale mirate per trovare il profilo più vicino alle proprie esigenze, assolvere agli obblighi amministrativi di comunicazioni ai diversi enti previdenziali, assicurativi e del lavoro, consultare le novità del mercato del lavoro (normativa e contratti, indirizzi e riferimenti sui servizi per il lavoro, benefici e agevolazioni, materiali e strumenti di lavoro).

Il servizio prenderà avvio col trasferimento dei curricula registrati nella Banca dati laureandi e laureati alla Borsa nazionale del lavoro. La Banca dati, attiva dal 2003 presso la Direzione per l’orientamento e l’occupazione, finalizzata all’intermediazione lavoro a livello locale, rimarrà operativa consentendo ai laureandi e laureati di registrare il proprio curriculum vitae, che sarà poi trasferito alla Borsa nazionale del lavoro.

Dopo gli opportuni interventi tecnici, necessari per rendere compatibile la Banca dati d’Ateneo col sistema Borsa, il servizio sarà attivo da metà ottobre presso la stessa Direzione, nelle cui strutture sarà inoltre allestita una postazione Internet dalla quale gli utenti potranno effettuare le registrazioni e ricevere assistenza.

L’avvio del servizio sarà pubblicizzato mediante campagna stampa, invio di e-mail a tutti gli iscritti alla Banca Dati Laureandi e Laureati e alla Banca Dati dei Tirocini.  
 



in questo sito:
- news dell’11 agosto
- news del 30 agosto

 
in Rete:
http://www.borsalavoro.it   
http://www.welfare.gov.it/default
http://www.sil-sardegna.it/sil-portale.aspx
http://www.borsalavoro.it/wps/portal/universita
http://www.borsalavoro.it/wps/portal/sardegna
http://www.unica.it/orientamento/borsalavoro.htm
http://www.unica.it/orientamento/bancadati.htm

 

Ultime notizie

30 giugno 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 giugno 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

28 giugno 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

Questionario e social

Condividi su: