UniCa UniCa News Notizie Master di secondo livello per "Esperti della pubblica amministrazione in Sardegna"

Master di secondo livello per "Esperti della pubblica amministrazione in Sardegna"

Scadono il prossimo 13 settembre le iscrizioni alla 4° edizione del Master di II livello, che offre una disponibilita’ di 30 posti
04 settembre 2006
Il Master per "Esperti della pubblica amministrazione in Sardegna", attivato dalla Facoltà di Scienze Politiche dell’Ateneo di Cagliari, si propone di promuovere la formazione e qualificazione di esperti nei problemi del governo e dell’amministrazione pubblica locale, che siano in grado di gestire e valorizzare le risorse culturali e locali in Sardegna, secondo le finalità previste dalla legge regionale n.26/1997 per la tutela e la valorizzazione della lingua e della cultura sarda.
Possono presentare domanda:
 
  • - i dipendenti della Pubblica Amministrazione da almeno 5 anni in possesso del diploma di laurea conseguito in base al vecchio ordinamento o della laurea specialistica;
  • - i laureati del vecchio ordinamento o della laurea specialistica conseguita nelle Facoltà di Scienze Politiche, Economia e Commercio, Giurisprudenza.
 
Impegna per 60 crediti formativi, con attività didattica, di studio individuale e di tirocinio. Dura un anno accademico. Le lezioni, articolate in tre moduli interdisciplinari, si svolgono dal lunedì al venerdì, dalle 16.00 alle 20.00.
Il conseguimento del titolo è subordinato alla frequenza delle lezioni e al superamento delle prove intermedie e finale.

È prevista una selezione d’ingresso se il numero degli iscritti supera i 30 posti disponibili. La quota di iscrizione è di 1.250,00 euro. La scadenza per la presentazione delle domande è il 13 settembre 2006.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a master_epas@poloeg2.unica.it, oppure consultare i seguenti indirizzi:
www.unica.it – didattica – settore post lauream – master.


Scarica la locandina (pdf) 

Ultime notizie

22 maggio 2022

UniCa C’è a Monumenti Aperti

Si rinnova anche per l'edizione 2022 la collaborazione tra l'Università degli Studi di Cagliari e la manifestazione Monumenti Aperti, organizzata da Imago Mundi. Otto i siti dell'Ateneo aperti al pubblico nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 maggio: il Palazzo del Rettorato, l'Archivio storico dell'Università, la Collezione Piloni, il MUACC, i giardini della Facoltà di Scienze economiche, giuridiche e sociali, l'Orto Botanico, la Cittadella dei Musei con le sue fortificazioni e il Trentapiedi dei Monumenti a Pirri, realizzato dal laboratorio Vestigia UniCa, coordinato da Fabio Calogero Pinna, docente di Archeologia pubblica

22 maggio 2022

Università di Cagliari ed Europa, una forte alleanza per il futuro

Andrea Melis coordina 55 studenti e sedici docenti di sei atenei in città per la Sustainable business week . Al centro dei lavori anche la risoluzione di problematiche di aziende del settore turismo. Domani il semaforo verde. I lavori del progetto Educ+M sono ospitati dalla facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche. “Promuovere nuovi modelli di mobilità fisica e virtuale è uno dei nostra capisaldi” rimarca la prorettrice per l’Internazionalizzazione, Alessandra Carucci

21 maggio 2022

Sant’Arte, torna il festival di Pinuccio Sciola

Da venerdì 27 a domenica 29 maggio l’iniziativa dedicata al genio di San Sperate. Dall’Università di Cagliari il patrocinio e il coordinamento scientifico del convegno “Il Tempo di Sciola”, venerdì 27 maggio dalle ore 18 al Museo del Crudo, con l’intervento di Pamela Ladogana e Simona Campus

20 maggio 2022

Ricerca, dal Fetal programming al come e al quando ci si potrà ammalare

“Dimmi che gestazione hai avuto e ti dirò se e di quali malattie potrai soffrire da adulto”. È stata questa, negli anni '80, l’intuizione dell’epidemiologo David Barker. L'ipotesi sostiene il lavoro, pubblicato dall'European review for medical and pharmacological sciences, curato dal team di specialisti dell’’Università di Cagliari e dell’Aou. La ricerca ha esplorato una casistica di pazienti che  hanno contratto il Covid-19

Questionario e social

Condividi su: