Bollino Grin 2006

Certificazione di qualità: il corso di laurea di informatica del nostro Ateneo ha ottenuto il "Bollino GRIN" anche per l’anno 2006.
19 luglio 2006
Certificazione di qualità: il corso di laurea di informatica del nostro Ateneo ha ottenuto il "Bollino GRIN" anche per l’anno 2006.
 
Con il nuovo ordinamento degli studi universitari (il cosiddetto 3+2)  vi è il rischio reale che - soprattutto nei settori ad alto impatto occupazionale, come l’informatica - si scateni la corsa ad offrire formazione universitaria che ha poi un livello reale di qualità molto basso.
 
Le famiglie e gli studenti sono un po’ disorientati da questa proliferazione: si teme di compiere scelte sbagliate, sotto la spinta di sapienti operazioni pubblicitarie. D’altro canto, per moltissimi genitori è difficile avere la sofisticata preparazione necessaria per distinguere tra due corsi di laurea apparentemente uguali.

Anche il mercato del lavoro rischia di non riuscire a capire bene se un corso di laurea è sufficientemente buono. Per l’informatica questo problema è particolarmente sentito ed estremamente delicato, perché tutti ormai abbiamo in qualche modo a che fare con un calcolatore e siamo consapevoli della sua sempre crescente importanza e presenza nella società. Ma, come è ben noto per quanto riguarda le automobili, una cosa è saperle guidare (abilità ormai universale) ed un cosa ben diversa è saperle progettare (abilità che posseggono gli ingegneri meccanici).

Per questo motivo il GRIN, l’Associazione italiana dei docenti universitari di informatica, ha introdotto a partire dal 2004 un marchio di qualità, denominato "Bollino GRIN", che certifichi la bontà dei corsi di laurea in informatica. Le regole ed i risultati del processo di erogazione del marchio di qualità sono pubblici, per garantire a studenti e famiglie la massima trasparenza in un servizio critico per orientare la scelta in materia di studi universitari. Il processo viene gestito e condotto, a partire dal 2005, con la collaborazione dell’AICA (Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico).
L’informatica è il primo dei corsi di laurea del 3+2 che ha definito, con il patrocinio della CRUI, la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, un marchio di qualità valido a livello nazionale per la formazione universitaria. Se questa certificazione non è ancora riconosciuta a livello formale, a livello sostanziale comunque garantisce che i laureati in un corso di laurea con tale certificazione hanno una visione completa di tutte le problematiche collegate all’informatica.

La certificazione si ottiene in basi a vari criteri: un adeguato numero di docenti dell’area INF/01, che ci siano almeno 78 crediti nel settore dell’Informatica e che almeno 7 delle 11 aree individuate abbiano almeno 6 crediti, proprio per garantire che la formazione dei laureati sia ad ampio spettro e non specifica in un solo settore. Inoltre, per i crediti nel settore INF/01 e da quest’anno anche in MAT, devono essere indicati anche i sillabi, secondo un documento prodotto dalla Commissione Didattica del Grin.

Il corso di Laurea di Informatica dell’Università di Cagliari ha ottenuto il Bollino GRIN anche per l’anno 2006, certificando così la qualità del corso.
 
G. Michele Pinna
Presidente del Consiglio di Classe di Informatica e Tecnologie Informatiche
 
 

Ultime notizie

26 gennaio 2022

UniCa per la Giornata della Memoria

Visitabile nell’atrio di Palazzo Belgrano fino a fine mese la mostra "A 80 anni dalle leggi razziali": l’esposizione ricostruisce il clima che determinò l’emanazione delle norme per effetto delle quali vennero espulsi Doro Levi, Camillo Viterbo e Alberto Pincherle. Rimandata di qualche mese a causa della pandemia la posa delle tre pietre di inciampo con i loro nomi

24 gennaio 2022

Un pensiero per cancellare la violenza di genere

La Facoltà di Ingegneria e Architettura lancia un concorso di idee per individuare una citazione che rappresenti in modo significativo la campagna di sensibilizzazione nei confronti del contrasto alla violenza di genere. La frase prescelta sarà incisa su una targa collocata in prossimità della panchina rossa nel giardino della Facoltà, dipinta il 25 novembre scorso in occasione della manifestazione “Una pennellata per cancellare la violenza di genere”. RASSEGNA STAMPA

20 gennaio 2022

Ricerca, tra sostenibilità, pratiche e materiali innovativi in edilizia

Domani pomeriggio, la quarta conferenza curata dai ricercatori del Dicaar inquadra le dinamiche inerenti il settore delle costruzioni. Dalla riduzione dei consumi ad approcci sistemici e multidisciplinari passando per modelli circolari ed emissioni climateranti. All’evento prendono parte specialisti ed esperti di atenei d’oltre Tirreno. I lavori si possono seguire in diretta streaming

Questionario e social

Condividi su: