UniCa UniCa News Notizie Tutele e opportunità nel mondo del lavoro: è tempo di crisi? Gli studenti incontrano il sindacato

Tutele e opportunità nel mondo del lavoro: è tempo di crisi? Gli studenti incontrano il sindacato

Conferenza dell'UDU Cagliari il 20 gennaio alle 17:30 nell'Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza
20 gennaio 2011

Conferenza il 20 gennaio alle 17:30 nell’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza
 
L’Associazione universitaria Udu (Unione degli universitari), in quanto sindacato studentesco si fa portavoce attivo delle necessità, delle critiche, delle idee e delle aspirazioni della popolazione studentesca. C’è però la consapevolezza di un contesto più ampio, all’interno del quale l’università è inserita e da qui la necessità di porre attenzione anche a ciò che accade fuori dall’università, proprio in quest’ottica ci sembra quanto mai importante organizzare una conferenza come questa in un contesto Universitario.

volantinoIn tutte le istituzioni, dal Parlamento italiano a quello Europeo, dalle fabbriche nostrane a quelle d’oltre Tirreno, si discute in questo periodo più che mai di diritto al lavoro. “Lavoro” una parola che riecheggia nei nostri timpani in maniera sempre più ridondante, lavoro vuol dire tante cose; vuol dire lotta alla crisi economico-finanziaria e realizzazione di politiche industriali innovative, significa optare per uno sviluppo economico compatibile con l’ambiente, evidenzia l’aver cura tanto dell’impresa quanto, e soprattutto, del lavoratore.
Ciò che però affligge una generazione come la nostra che vive, arrancando, il presente e che probabilmente non vede un futuro, è la consapevolezza che il termine “Lavoro” scontrandosi con la realtà attuale è interpretabile esclusivamente in termini di precarietà, la quale non è certo da considerare un valore.
 
Il diritto al lavoro stabile deve essere irrinunciabile. La precarizzazione selvaggia dei nostri tempi è anche immorale perché mantiene in una situazione di ricatto il lavoratore, lo umilia nella lotta per i suoi diritti perché condiziona, di volta in volta, il rinnovo del contratto ad un atteggiamento servile rispetto all’Impresa; e inoltre va di fatto a minare l’unità sindacale in quanto favorisce trattative sottobanco con il datore di lavoro.
 
Una delle principali conquiste democratiche della lotta sociale è rappresentata dallo statuto dei lavoratori, il cui l’art. 18 preserva il lavoro come diritto e non come concessione, tratta dunque del lavoro come diritto e non come privilegio.
 
In Italia – contrariamente a quello che accade nel resto d’Europa – si procede spediti, invece, verso lo smantellamento dello stato sociale di diritto in maniera tale che il lavoro sia sempre meno un diritto e sempre più un favore. Testimonial odierno di questa demolizione è l’ultimatum di Marchionne all’indomani della non sottoscrizione da parte della Fiom dell’accordo sul contratto di lavoro imposto dalla Fiat.
 
Il lavoro come diritto significa anche ritorno alla meritocrazia e, quindi, anche il dovere di lavorare con serietà e correttezza. Il diritto al lavoro vuol dire anche realizzare una rivoluzione culturale che porti alla difesa dell’art. 1 della Costituzione: l’Italia è una Repubblica democratica che si fonda sul lavoro.

INTERVENTI:

prof.ssa Piera Loi
(Docente di diritto del lavoro Facoltà di Giurisprudenza)
 
prof. Gianni Loy
(Docente di diritto del lavoro Facoltà di Scienze politiche)
 
Nicola Marongiu
(Segretario generale Camera del lavoro Cgil Cagliari)
 
Mariano Carboni
(Segretario regionale Fiom– Cgil)
 
Samuele Piddiu
(Segretario provinciale Fiom– Cgil)

Ultime notizie

27 giugno 2022

Tra esperienze migratorie, diseguaglianze e vulnerabilità socioeconomica

Il Consorzio di ricerca internazionale è ospite dall’Università di Cagliari. Quattro giorni di confronto utile anche per testare il Diversity audit model. “Lo strumento, sviluppato con cinque atenei e altrettante Ong, dà l'opportunità di riflettere su approccio e indirizzo operativo nella valorizzazione delle diversità e dell'inclusione” dice Ester Cois

25 giugno 2022

Antonio Pigliaru, un pensiero ancora attuale che sfida il presente

Convegno internazionale di ampio respiro sull'opera dello studioso sardo, a 100 anni dalla nascita. In Aula Maria Lai si sono confrontati sui suoi studi docenti e ricercatori di tutto il mondo: in tutti gli interventi è emerso l'estremo rigore della sua ricerca, il metodo e la passione che costringono a confrontarsi senza retorica sui suoi scritti, a partire dalla nuova edizione del volume più noto

24 giugno 2022

International Smart City School 2022: the challenge of climate change

SUMMER SCHOOL EUROPEA A CAGLIARI. Dal 20 giugno sono iniziate le attività della scuola internazionale sulle smart cities e la sfida imposta dal cambiamento climatico. L’iniziativa dell’Università di Cagliari, curata dal docente Luigi Mundula e organizzata insieme agli altri atenei Ue dell’alleanza Educ - Paris Nanterre, Rennes 1, Potsdam, Masaryk, Pécs - impegnerà studenti e professori delle sei università fino al primo luglio. In programma un ricco calendario di lezioni in lingua inglese, eventi, aperiNET, lavori di gruppo, visite di studio e culturali, con ampio spazio all’interazione dei partecipanti internazionali

24 giugno 2022

Un percorso che punta sulle persone: inaugurato oggi il master in gestione delle risorse umane

“L’obiettivo è agire sul territorio per rilanciarlo attraverso la formazione di profili di alta professionalità”: così Gianni Fenu, prorettore vicario dell’Università di Cagliari, ha aperto l’incontro inaugurale del master di II livello in Gestione e sviluppo delle risorse umane, che formerà 36 professioniste e professionisti nel settore della gestione e valorizzazione del personale.

Questionario e social

Condividi su: