UniCa UniCa News Notizie Maria Del Zompo e Alina Korbut rinnovano l’accordo tra UniCa e la Belarusian State University of Culture and Arts

Maria Del Zompo e Alina Korbut rinnovano l’accordo tra UniCa e la Belarusian State University of Culture and Arts

In rettorato la firma del nuovo protocollo di intesa e collaborazione tra i due atenei che già cooperano intensamente su diversi ambiti disciplinari. In vista ulteriori opportunità di scambio didattico e scientifico per studenti, ricercatori e docenti di Minsk e di Cagliari
08 ottobre 2019
Cagliari, martedì 10 ottobre 2019 - La firma della nuova convenzione nella Sala del Consiglio di Amministrazione del Rettorato di Cagliari (via Università)

Cagliari, 8 ottobre 2019
Ivo Cabiddu

L’Ateneo bielorusso (link), che ha sede nella capitale, rinnova gli accordi bilaterali con l’Università di Cagliari in concomitanza con la nomina del suo nuovo Rettore, la professoressa Alina Korbut, accompagnata in Sardegna dalla professoressa Yulia Halkowskaya, Preside della facoltà di Information and Document Communications, e la professoressa Safiya Paulava, del Dipartimento di Library and Information Studies.
 
Con le tre docenti bielorusse presente oggi pomeriggio alla firma del Cooperation Framework Agreement anche il Console Onorario della Repubblica di Belarus a Cagliari, Giuseppe Carboni.

Nella foto, da sinistra: Safiya Paulava, Giuseppe Carboni, Yulia Halkowskaya e Alina Korbut
Nella foto, da sinistra: Safiya Paulava, Giuseppe Carboni, Yulia Halkowskaya e Alina Korbut

Insieme al Magnifico Rettore Maria Del Zompo, la rappresentanza dei vertici di UniCa era completata dalle professoresse Alessandra Carucci, Prorettore all’Internazionalizzazione, e Micaela Morelli, Prorettore per la Ricerca.
 
All'incontro hanno inoltre preso parte la dottoressa Elisabetta Cagetti, Capo di Gabinetto del Rettore, e il dottor Giovanni Marini, responsabile del Settore Accordi di Cooperazione Internazionale dell’Università di Cagliari.

Il tavolo delle due delegazioni. Sempre da sinistra: Safiya Paulava, Giuseppe Carboni, Yulia Halkowskaya, Alina Korbut, Maria Del Zompo, Alessandra Carucci, Elisabetta Cagetti, Micaela Morelli, Giovanni Marini
Il tavolo delle due delegazioni. Sempre da sinistra: Safiya Paulava, Giuseppe Carboni, Yulia Halkowskaya, Alina Korbut, Maria Del Zompo, Alessandra Carucci, Elisabetta Cagetti, Micaela Morelli, Giovanni Marini

In seguito all’odierno rinnovo saranno previste ulteriori attività di cooperazione scientifica e di scambio didattico, possibilmente anche nell'ambito del programma Erasmus+.

Si consolida pertanto la collaborazione tra i due atenei, nel solco delle partnership già esistenti tra l’università cagliaritana e diverse accademie bielorusse:

  • Centre for International relations of the Ministry of Education
  • Belarus State University
  • National Academy of Sciences of Belarus
  • State Economic University of Belarus- Faculty of Marketing and Logistics
  • Belarus State University of Culture and Art
  • Pedagogical State University of Belarus
  • Belarusian State Medical University
A margine della riunione anche una visita guidata nella Sala Settecentesca della Biblioteca Universitaria. Nello scatto: Safiya Paulava, Elisabetta Cagetti, Giuseppe Carboni, Yulia Halkowskaya e Alina Korbut
A margine della riunione anche una visita guidata nella Sala Settecentesca della Biblioteca Universitaria. Nello scatto: Safiya Paulava, Elisabetta Cagetti, Giuseppe Carboni, Yulia Halkowskaya e Alina Korbut

BIELORUSSIA. Repubblica presidenziale dell'Europa orientale senza sbocco sul mare, tra Polonia, Lituania, Russia, Ucraina e Lettonia, con capitale Minsk (città con popolazione di quasi 2 milioni, rispetto ai 9 milioni e mezzo di abitanti totali nel Belarus). Già appartenente all’Unione Sovietica, è indipendente dal 27 luglio 1990. Le sue lingue ufficiali sono il bielorusso e il russo. Moneta: Rublo bielorusso.


 

Ben sette gli atenei del Belarus con cui ha rapporti di cooperazione l'Università di Cagliari
Ben sette gli atenei del Belarus con cui ha rapporti di cooperazione l'Università di Cagliari

Ultime notizie

17 ottobre 2019

MEDISS, soluzioni innovative al problema della scarsa disponibilità idrica

“Mediterranean Integrated System for water Supply” è il progetto coordinato da Giovanni Sistu: con il CIREM-CRENoS ed ENAS, sono coinvolti il Palestinian Wastewater Engineers Group, capofila palestinese, la Comunità di Jerico (Palestina), Aqaba Water Company (Giordania), Institute des Regions Arides (Tunisia), in collaborazione con gli stakeholders locali Cooperativa Coltivatori Arborea e Comune di Arborea. Kickoff meeting lunedì 21 ottobre

16 ottobre 2019

Accademia e geologi, sinergia vincente

Dopodomani trenta istituti e oltre 2.500 allievi coinvolti in Sardegna nella giornata dedicata alla geologia. Nelle scuole italiane le nuove generazioni vicine a uso corretto del territorio, salvaguardia dell’ambiente e valutazione consapevole dei rischi naturali. La pregiata intesa del dipartimento di Scienze chimiche e geologiche dell’Università di Cagliari con l’Ordine professionale. Mossa azzeccata per sensibilizzare alla cultura geologica

16 ottobre 2019

La cannabis in gravidanza espone i figli agli effetti psicotici del THC

Pubblicato su Nature Neuroscience uno studio guidato da Miriam Melis (Dipartimento di Scienze biomediche), realizzato dall’Università di Cagliari in collaborazione con l’Accademia delle Scienze Ungheresi a Budapest e l’Università del Maryland a Baltimora, che mostra le conseguenze negative sullo sviluppo del sistema nervoso centrale del bambino dell’assunzione in gravidanza di una droga considerata “leggera”

14 ottobre 2019

La tecnologia di UniCa custodisce i dati ambientali dei parchi dell’Himalaya – Karakorum Range

Dipartimento di Scienze chimiche e geologiche, siglato un accordo di collaborazione scientifica per la realizzazione di un sistema di acquisizione e gestione di dati ambientali a supporto del Piano di gestione del Parco del Deosai nel Pakistan settentrionale. Maria Teresa Melis ha guidato un team che sta implementando una piattaforma di acquisizione e gestione di dati ambientali basata sull’utilizzo di una nuova app che si appoggi su immagini da satellite ESA-Sentinel

Questionario e social

Condividi su: