UniCa UniCa News Notizie Il Presidente del Consiglio al convegno dell’Università di Cagliari

Il Presidente del Consiglio al convegno dell’Università di Cagliari

Nelle sue vesti di docente di Diritto civile all’Ateneo di Firenze, Giuseppe Conte interverrà mercoledì 2 ottobre alla seconda sessione dell’iniziativa organizzata dal professor Carlo Pilia (Dipartimento di Giurisprudenza) con una relazione sulla responsabilità sociale dell’impresa. L’iniziativa organizzata nell’ambito del circuito internazionale dedicato ai “Percorsi Mediterranei di Mediazione per la Pace” ha già fatto tappa in diversi Paesi dislocati sulle sponde del Mediterraneo (Italia, Spagna, Marocco, Libano). Apertura martedì 1 ottobre al Tribunale di Cagliari con i saluti del Rettore Maria Del Zompo. RASSEGNA STAMPA (in aggiornamento)
28 settembre 2019
Immagine simbolo

Il professor Conte interverrà ai lavori della mattinata di mercoledì 2 ottobre a Palazzo Viceregio con una relazione su “La responsabilità sociale dell’impresa”

Sergio Nuvoli

Cagliari, 27 settembre 2019 - Raduna intorno a un tavolo numerosissimi docenti, magistrati, professionisti ed esperti provenienti da una quindicina di Stati il convegno internazionale organizzato da Carlo Pilia, docente di Diritto privato al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Cagliari, che si terrà in città dal primo al 3 ottobre, e che vedrà tra i relatori il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, nelle sue vesti di docente di Diritto civile all’Università di Firenze. Tema dell’iniziativa – che comincerà con i saluti del Rettore Maria Del Zompo il primo ottobre alle 9.15 nell’Aula magna della Corte d’Appello (Palazzo del Tribunale di Cagliari) - è “Autonomia e responsabilità nella gestione delle crisi: quali modelli nazionali, europei e internazionali?”.

Il professor Conte interverrà ai lavori della mattinata di mercoledì 2 settembre a Palazzo Viceregio con una relazione su “La responsabilità sociale dell’impresa” - nell’ambito del terzo modulo del convegno, dedicato alle crisi in ambito privato nel diritto dei contratti e dei consumatori, tema sul quale il premier ha scritto di recente un lavoro scientifico. La sessione in cui interviene il Presidente del Consiglio dei Ministri sarà coordinata da Gullermo Cerdeira Bravo de Mansilla (docente all’Universidad de Sevilla).

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte tra Anna Maria Siniscalchi e Carlo Pilia nel corso di un recente incontro a Roma
Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte tra Anna Maria Siniscalchi e Carlo Pilia nel corso di un recente incontro a Roma

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del circuito internazionale dedicato ai “Percorsi Mediterranei di Mediazione per la Pace” che ha già fatto tappa in diversi Paesi dislocati sulle sponde del Mediterraneo (Italia, Spagna, Marocco, Libano)

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del circuito internazionale dedicato ai “Percorsi Mediterranei di Mediazione per la Pace” che ha già fatto tappa in diversi Paesi dislocati sulle sponde del Mediterraneo (Italia, Spagna, Marocco, Libano). La finalità è quella di permettere agli studenti italiani e stranieri (a Cagliari con il programma Erasmus) di confrontarsi sulle tematiche del convegno con più di 50 relatori sia interni sia esterni all’Unione europea (Italia, Spagna, Francia, Portogallo, Polonia, Grecia, Libano, Russia, Bielorussia, Georgia, Ucraina, Messico, Perù, Colombia, Argentina), con i quali negli ultimi anni l’Università di Cagliari – attraverso il professor Pilia - ha stretto sull’argomento intense collaborazioni internazionali. Il convegno intende mostrare che la via per la soluzione dei conflitti passa per il Mediterraneo.

L’Ateneo di Cagliari infatti, tramite il Dipartimento di Giurisprudenza, da anni collabora con reti internazionali di atenei, uffici giudiziari, enti, centri di risoluzione dei conflitti, ordini professionali, associazioni di categoria e di consumatori, docenti, studenti ed esperti italiani e stranieri impegnati a sviluppare attività di ricerca, formazione e divulgazione della cultura giuridica, comprensiva di tutti gli strumenti di gestione della crisi, inclusa la mediazione e le tutele stragiudiziali e giudiziali.

L’iniziativa convegnistica costituisce anche l’occasione per festeggiare il decennale della collana tematica “Quaderni di conciliazione", a cura di Carlo Pilia, Edizioni Valveri”. Nel corso dei lavori, l’associazione ELSA presenterà una nuova ricerca condotta da 28 studenti, che pubblicheranno un volume dal titolo “Manuale europeo della mediazione”, una sorta di guida ERASMUS per i percorsi di mobilità studenteschi in questa materia.

Un precedente incontro dei Percorsi Mediterranei di Mediazione per la Pace
Un precedente incontro dei Percorsi Mediterranei di Mediazione per la Pace

L’UNIONE SARDA di sabato 28 settembre 2019
Primo Piano (Pagina 5 - Edizione CA)
LA VISITA. Previsti incontri istituzionali in prefettura: ancora incerto quello con Solinas
Conte arriva mercoledì a Cagliari
Il premier parteciperà a un convegno sull'autonomia a Palazzo Viceregio
L'inquilino di Palazzo Chigi atterrerà a Cagliari verso le 11,30 e alle 12 sarà a Palazzo Viceregio dove è prevista la sua relazione su “La responsabilità sociale dell'impresa”. Dopo un pranzo in prefettura incontrerà le istituzioni.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà a Cagliari mercoledì prossimo, due ottobre. La conferma della notizia, già trapelata all'inizio del mese, è stata data ieri dall'università di Cagliari che ha invitato il capo del governo a un convegno internazionale su “Autonomia e responsabilità nella gestione delle crisi: quali modelli nazionali, europei e internazionali?” organizzato da Carlo Pilia, docente di Diritto privato al Dipartimento di Giurisprudenza.
Conte sarà a Cagliari in veste di docente di Diritto civile all'Università di Firenze ma nel corso della sua breve visita dovrebbe incontrare una serie di rappresentanti istituzionali.
Agenda da definire
L'agenda della seconda visita del premier nell'Isola dopo quella dell'11 febbraio scorso è in fase di definizione e al momento non prevede un incontro con il presidente della Regione Christian Solinas. Il governatore potrebbe cogliere l'occasione per ricordare a Conte gli impegni del governo sulle vertenze più calde, da quella sugli accantonamenti a quella dell'energia sino all'ex Alcoa ma, secondo indiscrezioni, vorrebbe che fosse Conte a recarsi a Villa Devoto per una questione di rispetto dell'autonomia e di garbo istituzionale. Sull'argomento l'entourage della Giunta non conferma ma nemmeno smentisce.
Anche per il sindaco del capoluogo Paolo Truzzu un faccia a faccia col premier sarebbe un'opportunità per ribadire la necessità di un impegno del governo sulla vicenda del vincolo paesaggistico che blocca lo sviluppo del Porto canale.
Il programma
L'inquilino di Palazzo Chigi atterrerà a Cagliari verso le 11,30 e alle 12 sarà a Palazzo Viceregio dove è prevista la sua relazione su “La responsabilità sociale dell'impresa”, nell'ambito del terzo modulo del convegno, dedicato alle crisi in ambito privato nel diritto dei contratti e dei consumatori, tema sul quale il premier ha scritto di recente un lavoro scientifico. Dopo il suo discorso, Conte pranzerà in prefettura e, nel primo pomeriggio avrà una serie di incontri. Non si sa se resterà in piazza Palazzo o se si sposterà a Villa Devoto, sede istituzionale della presidenza della Giunta regionale.
Il convegno
Il convegno al quale parteciperà Conte, in programma dal primo al 3 ottobre, radunerà intorno a un tavolo numerosi docenti, magistrati, professionisti ed esperti provenienti da una quindicina di Stati.
L'iniziativa si inserisce nell'ambito del circuito internazionale dedicato ai “Percorsi Mediterranei di Mediazione per la Pace” che ha già fatto tappa in diversi Paesi dislocati sulle sponde del Mediterraneo (Italia, Spagna, Marocco, Libano).
La finalità è quella di permettere agli studenti italiani e stranieri (a Cagliari con il programma Erasmus) di confrontarsi sulle tematiche del convegno con più di 50 relatori sia interni sia esterni all'Unione europea (Italia, Spagna, Francia, Portogallo, Polonia, Grecia, Libano, Russia, Bielorussia, Georgia, Ucraina, Messico, Perù, Colombia, Argentina), con i quali negli ultimi anni l'Università di Cagliari ha stretto intense collaborazioni internazionali. Il convegno - si legge in una nota dell'università di Cagliari - intende mostrare che la via per la soluzione dei conflitti passa per il Mediterraneo.
Le reti internazionali
L'Ateneo di Cagliari infatti, tramite il Dipartimento di Giurisprudenza, da anni collabora con reti internazionali di atenei, uffici giudiziari, enti, centri di risoluzione dei conflitti, ordini professionali, associazioni di categoria e di consumatori, docenti, studenti ed esperti italiani e stranieri impegnati a sviluppare attività di ricerca, formazione e divulgazione della cultura giuridica, comprensiva di tutti gli strumenti di gestione della crisi, inclusa la mediazione e le tutele stragiudiziali e giudiziali.
Lo studio Erasmus
Nel corso dei lavori, Elsa - un'associazione internazionale, indipendente, senza scopo di lucro gestita da studenti di diritto e giovani laureati allo scopo di aumentare la cultura internazionale, la cooperazione e le competenze professionali degli studenti - presenterà una nuova ricerca condotta da 28 studenti, che pubblicheranno un volume dal titolo “Manuale europeo della mediazione”, una sorta di guida Erasmus per i percorsi di mobilità studenteschi in questa materia. (f. ma)


Prima (Pagina 1 - Edizione CA)
POLITICA. Mercoledì a Cagliari il premier Conte: incontri all'Università e in Prefettura
Il Governo dice sì al metano
Via libera ai primi due lotti della Dorsale. I sindacati: «Giornata storica»

Il metano è sempre più vicino alla Sardegna. Il ministero dell'Ambiente ha espresso parere positivo sulla compatibilità della parte sud della Dorsale dell'Isola. I lavori sul tratto Cagliari-Oristano partiranno nel 2020 e il gas sarà disponibile a fine 2021. Poi toccherà al Sulcis ed è in arrivo anche il via libera per la Dorsale nord. Intanto mercoledì Giuseppe Conte atterrerà a Cagliari per un convegno sull'autonomia organizzato dall'Università.
MANCA, MURGIA ALLE PAGINE 5, 17

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

Allegati

Link

Ultime notizie

23 settembre 2021

Il ricordo, la memoria

In ricordo di David Carpenter Nilson, lettore (1986-2004) e professore a contratto di Traduzione nel 2004 nella allora Facoltà di Lingue di Cagliari

22 settembre 2021

Notte dei ricercatori, domani all’Orto botanico eventi attuali e di forte impatto per la comunità

Con i saluti inaugurali dei vertici dell’ateneo, della Regione e dei comuni di Cagliari e Monserrato. Vaccini, diritti individuali, hacker, scene del crimine, cinema, cervello, intelligenza artificiale arte terapia, scienza della sostenibilità e antimateria. Ma anche storia, medicina e territorio. La manifestazione si tiene nel cuore della città e promuove la scienza avvicinante e a portata di mano. All’Orto sarà presente, per la prima volta in Italia durante la Notte, un “Punto giallo” per la raccolta fondi organizzato con il comitato “Verità per Giulio Regeni”

21 settembre 2021

Notte dei ricercatori. Vaccini e pandemia tra i temi più attesi

Anche l’edizione 2021 vede l’Università di Cagliari in prima fila, venerdì 24 settembre, con tanti eventi divulgativi coordinati da ricercatrici e ricercatori, dimostrazioni scientifiche e incontri su temi attuali e di forte impatto. L’iniziativa si tiene dalle 16 alle 22,30 all’Orto botanico e, oltre al focus di grande interesse su Covid19, prevede una serie di interessanti presentazioni e attività varie dedicate a robotica, cinema, antimateria, cervello, big data, intelligenza artificiale, Internet delle cose, storia, medicina, fisica e chimica. PER PARTECIPARE OCCORRE ISCRIVERSI ONLINE

21 settembre 2021

Eletti i nuovi Presidenti di Facoltà

Le sei facoltà dell’università cagliaritana hanno scelto i loro presidenti che resteranno in carica per il triennio 2021-2024. Gli eletti sono i professori ordinari Elio Acquas (Biologia e Farmacia), Daniele Cocco (Ingegneria e Architettura), Luca Saba (Medicina e Chirurgia), Paolo Ruggerone (Scienze), Nicola Tedesco (Scienze economiche giuridiche e politiche) e Antonello Mura (Studi umanistici). A tutti loro le congratulazioni del magnifico rettore Francesco Mola, sotto la cui guida si apre così un nuovo ciclo per la governance delle strutture didattiche d’ateneo.

Questionario e social

Condividi su: