UniCa UniCa News Notizie Biodiversità dei salmonidi, le esperienze degli specialisti del Disva dell’Università di Cagliari

Biodiversità dei salmonidi, le esperienze degli specialisti del Disva dell’Università di Cagliari

Si apre domani il congresso tematico curato dal Dipartimento di scienze della vita e dell’ambiente con Regione e Associazione italiana ittiologi acque dolci. Alla cerimonia inaugurale interviene il pro rettore Micaela Morelli
17 settembre 2019
Gli specialisti del Disva guidati da Andrea Sabatini seguono da due decenni le tematiche inerenti i salmonidi in Sardegna

Tra biodiversità, conservazione e tutela dell'ambiente in Sardegna e nel Mediterraneo

Mario Frongia

Da domani, mercoledì 18, a venerdì 20 settembre, la Sala “Anfiteatro” - via Roma, Cagliari - ospita il congresso tematico “Biodiversità dei Salmonidi Mediterranei: dalla sistematica alla conservazione”. I lavori sono curati dall’Università di Cagliari in collaborazione con l’assessorato regionale Difesa dell’ambiente e l’Associazione italiana ittiologi acque dolci (Aiiad). “Il congresso intende portare la comunità scientifica attorno ad un tavolo comune per confrontarsi circa biodiversità e sistematica, biologia, ecologia ed etologia, gestione e conservazione dei Salmonidi in Italia, col fine ultimo di esaltare non solo gli aspetti scientifici e conservazionistici ma anche culturali, turistici e socioeconomici”. All’apertura dei lavori, alle 15, prende parte il pro rettore alla Ricerca scientifica, Micaela Morelli.

 

Nell'ambito delle ricerche del Disva, con l'esaltazione degli aspetti scientifici, l'attenzione alle tematiche culturali, turistiche e socioeconomiche
Nell'ambito delle ricerche del Disva, con l'esaltazione degli aspetti scientifici, l'attenzione alle tematiche culturali, turistiche e socioeconomiche

I ricercatori cagliaritani hanno individuato tre nuove popolazioni di Salmo cettii geneticamente pure

 “Il Disva (Dipartimento scienze della vita e dell’ambiente) da oltre vent’anni è in prima linea sul fronte della ricerca nell’ambito degli ecosistemi dulciacquicoli, della loro conservazione e salvaguardia, col fine ultimo di preservare la trota nativa sarda quale importante patrimonio naturale e culturale per la Regione” spiega Andrea Sabatini. In particolare, dal 2016, in collaborazione con l’assessorato della Difesa dell’ambiente, il gruppo di ricerca guidato dal professor Sabatini ha intrapreso una ricerca applicata relativa alla consistenza delle popolazioni salmonicole nel territorio sardo. “In seguito a una pluriannuale e intensa attività di campionamento e analisi genetica effettuata sulle popolazioni di salmonidi, è stato possibile migliorare le conoscenze sulla composizione specifica delle popolazioni esaminate. In particolare, sono state individuate tre nuove popolazioni di Salmo cettii geneticamente pure, già oggi oggetto di tutela e valorizzazione, favorendo la conservazione dei rifugi ecologici e genetici relitti di questa importante e straordinaria specie endemica in pericolo critico di estinzione”.

 

La preservazione della trota nativa sarda, importante patrimonio naturale e culturale della regione
La preservazione della trota nativa sarda, importante patrimonio naturale e culturale della regione

Confronto di alto profilo. Tra gli argomenti anche la gestione delle risorse idriche e le attività di pesca illegale

Al congresso partecipano eccellenti ricercatori italiani e internazionali nei diversi ambiti della ricerca rivolta ai Salmonidi. La rilevanza dei temi che saranno trattati durante avranno evidenti ricadute e pertinenza per la Sardegna. “Anche - rimarca Andrea Sabatini - sui problemi legati alla gestione delle risorse idriche e ad attività illegali di pesca. Il congresso. rappresenta un momento di incontro scientifico su scala nazionale ma anche un trampolino di lancio per la qualità e rilevanza del territorio sardo nel panorama mediterraneo”. Il Comitato organizzatore è composto da Andrea Sabatini, Giacomo Frau, Francesco Palmas, Cinzia Podda e Serenella Cabiddu (Università di Cagliari), Laura Cappai e Maria Bonaria Careddu (Assessorato regionale difesa ambiente).

Informazioni: www.aiiad2019.it
 

I ricercatori dell'ateneo marciano su pluriennali attività di campionamento e analisi genetica
I ricercatori dell'ateneo marciano su pluriennali attività di campionamento e analisi genetica

Ultime notizie

24 ottobre 2020

Cda dell’ERSU, si va al ballottaggio

Martedì 27 ottobre i docenti e i ricercatori dell’Ateneo di nuovo alle urne (elettroniche) dalle 9 alle 18 per scegliere chi – tra Barbara Barbieri e Antioco Floris – li rappresenterà nel Consiglio di amministrazione dell’Ente regionale per il diritto allo studio per il triennio 2020/23. Tutti i dettagli del primo turno: ha partecipato al voto più del 43% degli aventi diritto

23 ottobre 2020

Beni e servizi, il paradosso della crescita economica

Il cambiamento del peso di un singolo settore della struttura produttiva di un Paese può incidere sulla crescita economica? Il prestigioso American Economic Journal: Macroeconomics pubblica un lavoro scientifico di Alessio Moro, docente al Dipartimento di Scienze economiche e aziendali, e Miguel Leon-Ledesma (Università of Kent e visiting scientist di UniCa) che studia come mai scoperte tecnologiche rivoluzionarie non corrispondono sempre a una crescita del sistema economico. L'articolo inserito tra gli highlights di ricerca della rivista. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: