UniCa UniCa News Notizie Nasce il Centro per l’Umanistica digitale

Nasce il Centro per l’Umanistica digitale

Giovedì 25 luglio 2019 alle 11 nell’Aula magna Motzo della Facoltà di Studi Umanistici la presentazione di DH.UNICA.It, la piattaforma digitale concepita e realizzata dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali dell'Università di Cagliari per sperimentare l'interazione tra le metodologie della ricerca umanistica e gli strumenti informatici
25 luglio 2019
Nasce DH.UNICA.IT, la piattaforma digitale di UniCa per sperimentare l'interazione tra la ricerca umanistica e gli strumenti informatici

L’obiettivo è realizzare un Centro per l’Umanistica digitale, che promuova la transizione al digitale del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali e, più in generale, di tutte le scienze umanistiche dell’Università di Cagliari

Sergio Nuvoli - fotografie di Beatrice Schivo

Cagliari, 23 luglio 2019 - Sì terrà il 25 luglio prossimo dalle 11 nell'aula Motzo della Facoltà di Studi Umanistici (a Sa Duchessa) la presentazione di DH.UNICA.IT, la piattaforma digitale concepita e realizzata dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali dell'Università di Cagliari per sperimentare l'interazione tra le metodologie della ricerca umanistica e gli strumenti informatici e garantire così percorsi innovativi nella didattica e nella ricerca.

L’obiettivo è realizzare un Centro per l’Umanistica digitale, che promuova la transizione al digitale del Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali e, più in generale, di tutte le scienze umanistiche dell’Università di Cagliari: DH.UNICA.IT realizza nuovi ambienti digitali nei quali sviluppare progetti di ricerca e di didattica innovativa negli ambiti della storia, dell’archivistica e della paleografia, del cinema e degli audiovisivi, della musica, dell’etnomusicologia, del teatro, delle arti figurative e plastiche, della teoria dei linguaggi, della geografia, dell’antropologia, della sociologia, dell’economia, della letteratura e, in generale, della cultura umanistica.

DH.UNICA.IT è un progetto transdisciplinare, che nasce dall'iniziativa di un coordinamento tecnico-scientifico formato dagli ambiti di Storia, Archivistica, Cinema, Musica, Geografia
DH.UNICA.IT è un progetto transdisciplinare, che nasce dall'iniziativa di un coordinamento tecnico-scientifico formato dagli ambiti di Storia, Archivistica, Cinema, Musica, Geografia

Tra gli obiettivi anche la formazione di nuove figure professionali in grado di progettare e realizzare strumenti e percorsi digitali di studio e valorizzazione dei beni culturali, materiali e immateriali

Si tratta di uno spazio di lavoro cross, open source e modulare, che consente di standardizzare la raccolta e la classificazione delle fonti, di costruire gli oggetti digitali necessari alla ricerca e alla didattica (cartografie, linee temporali e genealogie  digitali, strumenti di network analysis, banche date audio-video, descrizioni archivistiche. etc), di definire strategie per la disseminazione e la condivisione digitale pubblica dei principali risultati conseguiti dagli studi umanistici e di formare nuove figure professionali in grado di progettare e realizzare strumenti e percorsi digitali di studio e valorizzazione dei beni culturali, materiali e immateriali.

DH.UNICA.IT è un progetto transdisciplinare, che nasce dall'iniziativa di un coordinamento tecnico-scientifico formato dagli ambiti di Storia, Archivistica, Cinema, Musica, Geografia, un gruppo di lavoro che verrà anch'esso presentato il 25 luglio.

Il programma prevede – dopo i saluti istituzionali del Rettore Maria Del Zompo e del Direttore del Dipartimento Ignazio Putzu – gli interventi di Alessandro Capra, consulente informatico del progetto, e dei docenti e ricercatori Antioco Floris, Marco Lutzu, Eleonora Todde e Andrea Corsale. I lavori saranno introdotti e moderati da Giampaolo Salice, coordinatore del progetto.

Giampaolo Salice, coordinatore di DH.UNICA.IT
Giampaolo Salice, coordinatore di DH.UNICA.IT

Link

Ultime notizie

03 dicembre 2021

«Tecnologia è Biologia», una conferenza alla Fondazione di Sardegna

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre dalle 18, nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Cagliari, si svolgerà l'iniziativa dedicata alla conoscenza nell'era digitale con il coordinamento scientifico di Silvano Tagliagambe, l'organizzazione di Kitzanos e EjaTv, il sostegno della Fondazione e il patrocinio dell'Università degli Studi di Cagliari. Previsti gli interventi del Magnifico Rettore, Francesco Mola, e della viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde. RASSEGNA STAMPA

03 dicembre 2021

Cinema in Sardegna, una tavola rotonda per fare il punto

Una tavola rotonda con i registi Salvatore Mereu, Gianfranco Cabiddu, Enrico Pau e Mario Piredda concluderà oggi alle 17.20 nell’Aula Magna Motzo (Sa Duchessa, via Is Mirrionis) le giornate di studio su “Cinema ed economia del territorio”, organizzate dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali e dal Centro per l'educazione ai linguaggi del cinema, degli audiovisivi e della multimedialità (CELCAM) dell’Università degli Studi di Cagliari

02 dicembre 2021

Idee, arte e cultura a cavallo del Covid

Domani, secondo appuntamento del ciclo di seminari dai temi trasversali e inclusivi. Coordinati da Marco Zurru e Clementina Casula, gli eventi nascono dai dipartimenti di Scienze politiche e sociali e Lettere, lingue e beni culturali, in partnership con l'assessorato alla Cultura del comune di Cagliari e con l'Associazione enti locali, attività culturali e di spettacolo. Le news su iscrizioni e crediti formativi per studentesse e studenti

02 dicembre 2021

Webinar sul progetto ‘‘Acuadori’’

DIRETTA WEB sul CANALE YOUTUBE di UNICA. Venerdì 3 dicembre, dalle 10,30, seminario online riguardante la Piattaforma ICT per la gestione sostenibile dell'acqua destinata alla vitivinicoltura di qualità. Coordina il professor Massimo Barbaro, del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, responsabile scientifico del progetto per l’Università di Cagliari. Nel team anche Costantino Sirca (Università Sassari), Katiuscia Zedda (Abika), Roberta Pilloni (Cantine Su’Entu) e Federico Razzu (Viticoltori Romangia)

Questionario e social

Condividi su: