UniCa UniCa News Notizie Paesaggi e territorio nella modernità artistico-letteraria

Paesaggi e territorio nella modernità artistico-letteraria

Ospiti di prestigio al convegno internazionale di studio che inizia giovedì 13 giugno alle 16 nell’Aula Rossa della Cittadella dei Musei
12 giugno 2019
Un dettaglio della locandina

Sergio Nuvoli

Cagliari, 12 giugno 2019 – Si terrà a Cagliari giovedì 13 e venerdì 14 giugno nei locali della Facoltà di Studi umanistici il Convegno internazionale di studi “Paesaggi e territorio nella modernità artistico-letteraria”.

L’iniziativa che comincerà giovedì alle 16 nell’Aula Rossa della Cittadella dei Musei vedrà alternarsi ospiti prestigiosi nelle aree in cui ciascuno opera rispetto al paesaggio: per la letteratura Marcello Fois, per il cinema il regista Marco Antonio Pani (uno dei documentaristi più apprezzati sulla scena europea, che interloquirà con il prof. Antioco Floris sul paesaggio cinematografico in Sardegna), per la fotografia Luca Campigotto (pluripremiato per i suoi reportage a livello mondiale, mostrerà e racconterà la genesi di alcuni dei suoi scatti più significativi).

Ancora: Bertrand Westphal, teorico  e artefice della geocritica (con un'analisi del paesaggio da una prospettiva socio- antropologica e artistica), Gian Mario Anselmi (comparatista di fama, autore di varie opere sul Mediterraneo come incrocio letterario e culturale di paesaggi) saranno i due keynote della manifestazione. Il docente Luca Vargiu inquadrerà il paesaggio nel contesto filosofico del Novecento a partire da Georg Simmel, mentre Pamela Rita Ladogana spiegherà come il paesaggio si modifica a livello pittorico partendo da Venezia. Davide Papotti, docente di geografia, illustrerà il ruolo del paesaggio nel mercato mondiale, a livello turistico e come brand.

Antioco Floris, docente di Cinema e responsabile del CELCAM
Antioco Floris, docente di Cinema e responsabile del CELCAM

Con la sua relazione sul paesaggio delle periferie Valeria Saiu stabilirà un importante collegamento fra questo evento e il lavoro svolto da urbanisti e architetti della nostra università in questi anni, coordinati, fra gli altri, da Maurizio Memoli. Giulio Iacoli e Riccardo Badini contribuiranno, come chair e partecipanti alla tavola rotonda finale (nonché promotori del progetto di ricerca fin dai suoi esordi), a fare un bilancio dell'iniziativa, in vista di collaborazioni future a livello internazionale.

Una testimonianza preziosa chiuderà la manifestazione: Irene Palladini leggerà un testo che la scrittrice Maria Giacobbe ha inviato dalla Danimarca, sintesi di una visione che dalla Sardegna si apre sul mondo.

Maurizio Memoli (a destra) con Antonello Sanna
Maurizio Memoli (a destra) con Antonello Sanna
Tematiche: Studi umanistici

Allegati

Ultime notizie

24 giugno 2019

Stefano Del Giacco Vice-President della EAACI

Prestigiosa nomina per il docente di Medicina interna del Dipartimento di Scienze mediche e Sanità pubblica in occasione del recente Congresso europeo di Allergologia e Immunologia clinica a Lisbona. Si tratta dell’Accademia europea della disciplina che conta 12mila soci: il professore avrà anche un ruolo di rappresentanza presso le istituzioni europee e presso l’EMA

24 giugno 2019

Una piattaforma italiana per la finanza d’impatto: il ruolo della Regione Sardegna

Dipartimento di Scienze economiche e aziendali, giovedì 27 giugno nell’Aula A del Polo universitario di viale Sant’Ignazio si discute di un tema che sta catalizzando l’interesse di un sempre maggior numero di investitori, studiosi e policy maker: la nostra regione può essere un laboratorio di sperimentazione di pratiche virtuose

Questionario e social

Condividi su: