UniCa UniCa News Notizie Sicurezza e lotta alle frodi informatiche. Brillano Matteo Cornacchia, Daniele Pusceddu, Francesco Meloni e Lorenzo Pisu

Sicurezza e lotta alle frodi informatiche. Brillano Matteo Cornacchia, Daniele Pusceddu, Francesco Meloni e Lorenzo Pisu

I quattro hanno vinto il cyberchallenge.it curato dagli specialisti del Diee. Al test - basato sulla violazione simulata di sistemi informatici - hanno preso parte venti studenti di Ingegneria e Matematica e delle scuole secondarie Brotzu, Scano e Giua
07 giugno 2019
Cagliari. Da sinistra, Francesco Meloni, Davide Maiorca, Alessandro Frau, Giorgio Giacinto, Matteo Cornacchia, Daniele Pusceddu e Lorenzo Pisu

I vincitori volano al contest nazionale di Chiavari in programma il 27 giugno

Mario Frongia

Oggi, venerdì 7 giugno, l’aula magna “Capitini” - facoltà Studi umanistici, Sa Duchessa - ha ospitato la cerimonia di premiazione dei migliori tre classificati con un quarto allievo cheè stato indicato dai docenti del corso. Il test si è svolto ieri nell’aula calcolatori “Lidia” in contemporanea nazionale con altre diciassette Università coinvolte. Tra gli allievi che hanno frequentato il corso di formazione e addestramento cyberchallenge.it, hanno prevalso Matteo Cornacchia (Informatica, 24 anni), Daniele Pusceddu (Istituto Scano, 19), Francesco Meloni (Magistrale Computer engineering, cybersecurity and artificial intelligence, 22) e Lorenzo Pisu (Informatica, 20). Premio speciale della giuria per Alessandro Frau (Istituto Brotzu, 17 anni) con la menzione “Allievo più giovane ad aver conseguito i migliori avanzamenti durante il corso”. I quattro vincitori compongono la squadra che rappresenterà l’Università di Cagliari alla sfida nazionale a squadre che si svolgerà il 27 giugno a Chiavari. La finale nazionale del corso sulla sicurezza informatica si terrà al Comando interforze, luogo in cui è stato realizzato Ultravox, primo “cyber range” italiano. L’evento è stato sponsorizzato da Numera (su scala nazionale), Abinsula, Avanade, Dauvea e Teleco.

 

Aula Capitini, facoltà di Studi umanistici: foto di gruppo docenti e allievi al termine della cerimonia di premiazione
Aula Capitini, facoltà di Studi umanistici: foto di gruppo docenti e allievi al termine della cerimonia di premiazione

Ingegneria e elettrica e ed elettronica. Competenze e saperi di forte attualità. Il trait d'unione tra Università, istituti e licei della provincia

L’ateneo - con il coordinamento di Giorgio Giacinto, docente al Diee (Dipartimento ingegneria elettrica ed elettronica) - ha formato venti ragazzi selezionati a gennaio, provenienti dalle facoltà di Ingegneria e architettura, Matematica e Informatica dell’Università del capoluogo regionale, e dagli istituti superiori Brotzu (Quartu), Scano e Giua (Cagliari). La sfida ha dato luogo alla classifica nazionale e alle classifiche delle sedi locali. Oltre ai premiati (Cornacchia, Pusceddu, Meloni, Pisu e Frau), hanno preso parte al corso Nicolò Loddo (Ingegneria elettrica, elettronica, informatica, 22), Alessandro Sanna (Magistrale Computer engineering, cybersecurity and artificial intelligence, 22), Luca Puzzoni (Informatica, 20), Vanessa Corbu (Informatica, 21), Roberto Carboni (Ingegneria elettrica elettronica informatica, 22), Gabriele Merlin (Informatica, 21), Luca Minnei (Brotzu, 18), Matteo Morara (Brotzu, 19), Daniele Ortu (Informatica, 22), Nikita Bellini (Informatica, 21), Piero Sechi (Ingegneria elettrica, elettronica, informatica, 23), Federico Medinas (Giua, 17), Riccardo Villoresi (Scano, 18), Luca Vitaliano Damiano (Giua, 18) e Nicolò Angioni (Brotzu, 19). Il gruppo dei magnifici venti è stato seguito dai docenti Giorgio Giacinto, Davide Maiorca, Igino Corona - Davide Ariu, Fabrizio Cara, Michele Scalas, Matteo Fraschini e Luca Didaci (Dipartimento ingegneria elettrica ed elettronica). E da Massimo Bartoletti, Livio Pompianu, Sebastian Podda, Sergio Serusi e Stefano Lande (Dipartimento matematica e informatica).

 

Cagliari. I magnifici venti allievi che hanno partecipato al cyberchallenge.it curato dal Diee
Cagliari. I magnifici venti allievi che hanno partecipato al cyberchallenge.it curato dal Diee

Cybersecurity e formazione avanzata, le eccellenza della scuola dell'ateneo di Cagliari

I venti allievi hanno seguito il corso intensivo durato tre mesi e avviatosi a marzo. “Un cammino - spiega il professor Giacinto - estremamente impegnativo, svolto contemporaneamente in diciotto atenei italiani su iniziativa del Laboratorio nazionale di cybersecurity del Cini, il Consorzio interuniversitario nazionale per l’Informatica. Abbiamo avuto il supporto del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e del ministero della Difesa”. Su scala nazionale hanno presentato domanda di ammissione oltre tremila ragazzi fra i 16 e i 23 anni. Ma al corso sono stati ammessi venti allievi per sede.

Informazioni: https://cyberchallenge.it/venue/unica;

 

Ultime notizie

30 novembre 2020

Terapia genica della talassemia, una via innovativa

Il team di Paolo Moi sulla strada per la guarigione dalla patologia. La ricerca, unica in Italia e seconda del genere al mondo, è stata pubblicata dalla rivista British Journal of Haematology

30 novembre 2020

Master PIE, iscrizioni aperte

Scade il 15 dicembre alle 12 il termine per iscriversi al Master in "Progettazione Imprenditoriale per l'Innovazione nell'Edilizia" organizzato dal Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura (DICAAR) dell'Università degli Studi di Cagliari con l'ASPAL - Agenzia Sarda per le Politiche Attive del Lavoro, in collaborazione con il Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito (DABC) del Politecnico di Milano. LEGGI TUTTE LE INFORMAZIONI

30 novembre 2020

Alfonso Damiano eletto presidente del CMAEL

Il docente del Dipartimento di Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell'Università di Cagliari è stato eletto presidente dell'Associazione Nazionale Convertitori Macchine e Azionamenti Elettrici, che raggruppa ricercatori e ricercatrici del settore scientifico disciplinare ING-IND/32.

30 novembre 2020

Antibiotico-resistenza, nuovi studi al Dipartimento di Fisica

Pubblicato dalla prestigiosa rivista scientifica internazionale “Nature communications” uno studio firmato da Chiara Fais, Giuliano Malloci, Paolo Ruggerone e Attilio Vargiu con alcuni gruppi di ricerca dell'Università di Birmingham (UK) e del King's College di Londra. Sotto la lente di ingrandimento dei ricercatori del nostro Ateneo il fenomeno che, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, potrebbe causare oltre 10 milioni di morti all’anno entro il 2050

Questionario e social

Condividi su: