UniCa UniCa News Notizie Italian CLab Express, al via il tour nazionale in camper

Italian CLab Express, al via il tour nazionale in camper

Diciassette giorni, ventidue tappe e venti ContaminationLab coinvolti nel viaggio con il team dell’Università di Cagliari capofila del network su indicazione del Miur. Atenei e piazze luogo di incontri e confronto tra clabbers e comunità, dagli imprenditori agli amministratori. Partenza da Sassari e chiusura nel capoluogo regionale al Poetto il 16 giugno
31 maggio 2019
Il viaggio per l'Italia dei giovani di talento, capaci di cogliere l'attimo, con idee innovative e contaminanti spendibili sui mercati dell'impresa e del lavoro

Da Sassari al ContaminationLab di Cagliari. Il tour del confronto e dell'innovazione

Mario Frongia

Stamani, venerdì 31 maggio, ha preso il via da Sassari il tour in camper dell’Italian Clab express. L’evento si dispiega su un camper nelle isole maggiori e nell’intera penisola per diciassette giorni fino al 16 giugno. Previste ventidue tappe e venti CLab ospitanti. Un viaggio che viene raccontato da quattro protagonisti. Per il ContaminationLab dell’Università di Cagliari (capofila del network nazionale su designazione del Miur, ministero istruzione, università e ricerca) è a bordo Laura Poletti (content manager del Crea e del CLab locale).

 

Dalla sede di via Ospedale una sfida senza tempo e senza confini
Dalla sede di via Ospedale una sfida senza tempo e senza confini

I clabbers, il Paese e il tricolore: un viaggio ricco di felici opportunità

L’Italian CLab express si apre e chiude in Sardegna. Nel dettaglio: oggi la partenza da Sassari. A seguire, tappa a Trento, Ca’ Foscari-Venezia, Trieste, Padova, Verona, Bergamo, Torino, Pisa, Teramo, Roma (da confermare conferenza stampa al Miur), Napoli, Potenza, Bari, Lecce, Rende, Reggio Calabria, Catania e Palermo. In sostanza, visita e incontri con i CLab sparsi sul Paese. La chiusura sarà a Cagliari il 16 giugno. 

 

CLab UniCa: un cammino proficuo aperto e foriero di sviluppo. In ateneo, nelle aziende, nel contesto regionale e nazionale
CLab UniCa: un cammino proficuo aperto e foriero di sviluppo. In ateneo, nelle aziende, nel contesto regionale e nazionale

Incontri, condivisione e valorizzazione del sapere universitario

Alla scoperta dei Contamination Lab italiani approvati dal Miur: potrebbe essere questo il titolo di un evento on the road che divulga idee, missione, progetti e contenuti. “Fino al 16 giugno - spiega il pro rettore per l’Innovazione, Maria Chiara Di Guardo - le Università e le piazze delle città dei CLab diventano laboratori di creazione imprenditoriale a favore del trasferimento tecnologico nei territori di appartenenza. Docenti e tutor del percorso, con i clabber in prima fila, sono i testimonial delle idee di imprenditorialità sviluppate durante il percorso formativo e declinate alle imprese dei rispettivi territori. Ma anche il pubblico ha l’opportunità di dialogare con gli esperti del settore per conoscere realtà innovative volte alla creazione di impresa, alla valorizzazione del sapere universitario e al suo trasferimento, per incoraggiare - conclude la responsabile scientifica e direttore del Crea e del CLab dell’ateneo di Cagliari - lo sviluppo sociale ed economico del territorio”.

 

Da destra, il rettore Maria Del Zompo, da sempre molto attenta allo sviluppo del CLab,  e il pro rettore Maria Chiara Di Guardo.
Da destra, il rettore Maria Del Zompo, da sempre molto attenta allo sviluppo del CLab, e il pro rettore Maria Chiara Di Guardo.

Stories e web video per raccontare e divulgare

Le tappe verranno riprese per la realizzazione di venti web episodi che andranno online a fine giugno. Un film che racconterà le diverse sfaccettature del fare impresa all’interno dei singoli atenei. Un’importante attività di comunicazione accompagnerà il tour: numerose stories giornaliere sul profilo Instagram dell’Italian Clab Network racconteranno il viaggio in un modo informale e innovativo, alcune pillole video dei singoli incontri verranno promossi sulla pagina facebook ufficiale del progetto, il diario di bordo giornaliero verrà pubblicato sul blog www.clabitalia.it. A settembre i podcast realizzati durante il tour racconteranno la ricerca che accompagna i progetti dei Contamination Lab italiani su Spotify.

 

L'Italian CLab network è guidato dal ContaminationLab dell'Università di Cagliari
L'Italian CLab network è guidato dal ContaminationLab dell'Università di Cagliari

Ultime notizie

08 agosto 2020

Dona il tuo 5x1000 all'Ateneo di Cagliari

Per sostenere la ricerca in Sardegna e il lavoro dei nostri giovani studenti e ricercatori, nella dichiarazione dei redditi firma nel riquadro “Finanziamento agli enti della ricerca scientifica e dell’università” indicando il numero di codice fiscale 80019600965

04 agosto 2020

Cardiologia, odontoiatria e cardiochirurgia assieme per una comunicazione efficace

Il Consensus maturato sull’iniziativa dei docenti dell’Università di Cagliari, Elisabetta Cotti e Giuseppe Mercuro. “Lo screening dentale preoperatorio sui pazienti in attesa di interventi chirurgici cardiovascolari elettivi” è la cornice del percorso condiviso dalle principali Società scientifiche del settore

04 agosto 2020

AD ADIUVANDUM, UniCa c’è

L’Università di Cagliari a pieno titolo nella cordata di enti e istituzioni che intendono avviare un’azione di tutela della salute nell’ambito dell’emergenza sanitaria da COVID-19: il primo passo sarà l’avvio di uno screening sugli studenti e sul personale docente e tecnico-amministrativo dell’Ateneo, anche al fine di prevenire nuovi focolai del virus. Si comincerà dalla Facoltà di Medicina e chirurgia. E’ quanto comunicato questa mattina da Maria Del Zompo, Rettore di UniCa, e Francesco Marongiu, Prorettore per le attività sanitarie dell’Ateneo, a Maria Antonietta Mongiu, coordinatrice della rete alla base dell’iniziativa. RASSEGNA STAMPA

03 agosto 2020

Le tecnologie di CentraLabs e il simulatore dell’AC75

Ricerca, scienze nautiche, professionalità. Nei laboratori della Cittadella universitaria di Monserrato l’innovativa classe di imbarcazioni, ideata per partecipare alla 36^ edizione dell’America’s Cup presented by Prada. L’intesa tra gli ingegneri coordinati da Paolo Fadda e 3D Aerospazio di Antonio Depau

Questionario e social

Condividi su: