UniCa UniCa News Notizie RES MARIS, on line il Manuale di buone pratiche

RES MARIS, on line il Manuale di buone pratiche

Pubblicato in italiano e in inglese, contiene indicazioni per la gestione integrata della fascia marina e costiera, ed è una delle azioni di comunicazione del progetto “Recupero di habitat minacciati nell’area marina Capo Carbonara, Sardegna”, coordinato da Gianluigi Bacchetta e cofinanziato dal programma comunitario LIFE+, con l'obiettivo la conservazione e il recupero degli ecosistemi marini e terrestri che costituiscono la spiaggia sommersa e quella emersa. RASSEGNA STAMPA
26 maggio 2019
La copertina del volume, disponibile anche nella versione inglese

Sergio Nuvoli

Cagliari, 22 maggio 2019 – E’ ufficialmente on line il “Manuale di buone pratiche per la gestione integrata della fascia marina e costiera”. Si tratta di uno dei prodotti delle azioni di comunicazione del progetto RES MARIS – “Recupero di habitat minacciati nell’area marina Capo Carbonara, Sardegna”, cofinanziato dal programma comunitario LIFE+, si è posto come obiettivo la conservazione e il recupero degli ecosistemi marini e terrestri che costituiscono la spiaggia sommersa e quella emersa.

Sotto la lente dei ricercatori sono stati in particolare gli habitat prioritari 2250* “Dune costiere con Juniperus spp.”, 2270* “Dune con foreste di Pinus pinea e/o Pinus pinaster” e 1120* “Praterie a posidonia (Posidonion oceanicae)” della Direttiva 92/43/CEE ricompresi nel SIC ITB040020 “Isola dei Cavoli, Serpentara, Punta Molentis e Campulongu”.

Il logo del progetto
Il logo del progetto

Il progetto – il cui coordinatore scientifico è Gianluigi Bacchetta, docente di Botanica e direttore dell'Orto Botanico dell'Università di Cagliari - ha avuto come capofila la Città Metropolitana di Cagliari (già Provincia di Cagliari) e come partner associati il Comune di Villasimius (Area Marina Protetta di Capo Carbonara), l’Università di Cagliari (Centro Conservazione Biodiversità – Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente) e l’associazione TECLA, ha avuto la durata di 4 anni (da giugno 2014 a maggio 2018), ed è ora nella fase di mantenimento Post-LIFE che durerà altri 3 anni.

Tutte le azioni realizzate hanno prodotto ottimi risultati e hanno contribuito al recupero e ripristino degli ambienti naturali, riducendo al contempo la minaccia costituita dalle specie aliene invasive. Le azioni di comunicazione hanno giocato un ruolo fondamentale, sensibilizzando i portatori di interesse e coinvolgendo le scuole, i privati cittadini e le strutture turistiche.

I contenuti del manuale abbracciano tutte le azioni realizzate nel progetto e hanno l’intento di fornire indicazioni utili per orientarsi sul tema della fascia costiera. Il testo non vuole essere un “manuale tecnico” ma uno spunto di riflessione per amministratori e fruitori, che hanno la possibilità di incidere positivamente o negativamente sul “sistema spiaggia” con i loro comportamenti. È infatti importante ricordarsi che le spiagge costituiscono un bene ambientale di inestimabile valore, patrimonio di tutti e che con tale consapevolezza devono essere considerate e fruite.

Gianluigi Bacchetta
Gianluigi Bacchetta

RASSEGNA STAMPA

L’UNIONE SARDA di lunedì 27 maggio 2019
Cagliari (Pagina 17 - Edizione CA)
Online il Manuale della fascia costiera
UNIVERSITÀ. Fa parte del programma comunitario Life+

È online il “Manuale di buone pratiche per la gestione integrata della fascia marina e costiera”. Inserito nel progetto “Res maris - Recupero di habitat minacciati nell'area marina di Capo Carbonara”, è cofinanziato dal programma comunitario Life+.
Il progetto - il cui coordinatore scientifico è Gianluigi Bacchetta, docente e direttore dell'Orto botanico dell'Università - ha avuto come capofila la Città metropolitana e come partner il Comune di Villasimius (Area marina protetta di Capo Carbonara), l'Università (Centro conservazione biodiversità - dipartimento di Scienze della vita e dell'ambiente) e l'associazione Tecla.
«Il manuale», spiega Bacchetta, «non è tecnico, ma uno spunto di riflessione per amministratori e fruitori, che hanno la possibilità di incidere positivamente o negativamente sul sistema spiaggia con i loro comportamenti».
Tutte le azioni hanno contribuito al recupero e al ripristino degli ambienti naturali, riducendo la minaccia costituita dalle specie aliene invasive. La comunicazione ha giocato un ruolo fondamentale, sensibilizzando la popolazione e coinvolgendo le scuole, i privati cittadini e le strutture turistiche. Il manuale è scaricabile dal sito http://www.resmaris.eu/

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

Link

Ultime notizie

09 febbraio 2023

DOMANI, VENERDÌ 10 FEBBRAIO, le scuole incontrano le ricercatrici dell’Università di Cagliari

Attesa nella Cittadella di Monserrato la visita di 300 studentesse e studenti da oltre venti istituti superiori della Sardegna. In occasione della Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza, l’iniziativa “Masterclass Women and Girls in Science 2023” tende ad orientare, ispirare e coinvolgere le giovani nel campo delle materie scientifiche. VEDI IL PROGRAMMA GENERALE E QUELLO DETTAGLIATO PER OGNI DISCIPLINA

08 febbraio 2023

Master in Ingegneria dei sistemi aerospaziali e Master in Security awareness

Stamattina la cerimonia di consegna delle pergamene dei due corsi di alta formazione dell’Università di Cagliari, organizzati dal Distretto aerospaziale della Sardegna (Dass) in collaborazione con il Crs4, il centro di ricerca del Parco scientifico e tecnologico della Sardegna. La soddisfazione del rettore Mola: “L’Ateneo e la Sardegna proiettati nel contesto nazionale e internazionale di tematiche e settori di forte attualità e di sicuro interesse futuro”

06 febbraio 2023

BullyBuster, il tour dell’acchiappa-bulli nelle scuole d'Italia

Dopo il via in un istituto di Avellino, ora è il turno del Liceo Motzo di Quartu Sant'Elena per la presentazione e prova pratica del sistema multidisciplinare messo a punto dai ricercatori delle università di Napoli, Cagliari, Foggia e Bari. Per UniCa il referente scientifico è il professor Gian Luca Marcialis: “La piattaforma e l’app per smartphone e pc sono ora a disposizione di ragazzi, famiglie, scuole e forze dell'ordine. Andando nelle scuole riusciamo a far ‘toccare con mano’ il semplice modo con cui le soluzioni avanzate, permesse dagli algoritmi dell’intelligenza artificiale e unite al diritto e alla psicologia, riescono ad essere estremamente utili per il rilevamento e il contrasto delle azioni di bullismo o cyberbullismo” - RASSEGNA STAMPA E WEB

05 febbraio 2023

Torna la Coppa Rettore di calcio a 11. Adesioni entro venerdì

SCADENZA ISCRIZIONI IL 10 FEBBRAIO. Il torneo universitario 2023 è organizzato dal Cus Cagliari in collaborazione con l’ateneo. Ogni squadra (necessario per tutti il certificato medico) può essere composta da un numero illimitato di studenti, anche appartenenti a facoltà diverse, che per tutta la durata del campionato non potranno giocare con nessun altro team partecipante

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie