UniCa UniCa News Notizie Lingue minoritarie tra localismi e globalizzazione

Lingue minoritarie tra localismi e globalizzazione

Da giovedì 21 febbraio l’Università di Cagliari ospita il XIX Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana di Linguistica Applicata. Fitto il calendario dei lavori, che porterà in città esperti e studiosi che si confronteranno sui temi più attuali
21 febbraio 2019
Dal 21 febbraio all'Università il Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana di Linguistica Applicata

Sergio Nuvoli

Cagliari, 20 febbraio 2019 – Si apre domani a Cagliari il XIX Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana di Linguistica Applicata, sul tema “Lingue minoritarie tra localismi e globalizzazione”, che proseguirà fino a sabato 23 febbraio.

Il tema proposto intende invitare ad una riflessione sul ruolo che la tutela e la promozione delle varietà linguistiche di minoranza debbano avere nel nuovo contesto italiano e mondiale nel quale convivono localismi, antichi e nuovi nazionalismi, ma anche pressanti richieste di internazionalizzazione e mobilità. La crescente pluralità dei repertori linguistici, determinata dall’aumento da migrazioni di individui e di gruppi, ha condotto, infatti, alla convivenza di vecchie e nuove varietà e ha determinato nuove esigenze di integrazione, anche sul piano linguistico.

I lavori inizieranno il pomeriggio del 21 febbraio nell’Aula Magna del Rettorato e oltre alle relazioni su invito di Gabriele Iannaccaro e Florian Coulmas, esperti di plurilinguismo e lingue minoritarie in Europa e in Asia, prevedono un fitto programma di presentazioni e poster e due sessioni speciali. La prima è centrata sul ruolo che cinema e media possono avere per le lingue minoritarie ed è affidata a Tore Cubeddu, direttore artistico del Babel Film festival. La seconda, che chiuderà il congresso, è dedicata alla linguista pavese Marina Chini e coordinata da Cecilia Andorno, è dedicata alla pluralità linguistica e ai processi di formazione linguistica in contesti migratori e minoritari.

Il Comitato organizzatore locale è composto dai docenti dell’Università di Cagliari Antonietta Marra, Nicoletta Puddu, Immacolata Pinto, Ignazio Efisio Putzu, che fanno parte anche del Comitato scientifico dell’iniziativa insieme a Silvia Dal Negro, Federica Guerini e Laura Gavioli.

Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica e co-direttore del Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali
Ignazio Putzu, Prorettore alla Didattica e co-direttore del Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali
Tematiche: Studi umanistici

Link

Ultime notizie

22 ottobre 2019

Borse di studio Fulbright

Opportunità di studio, ricerca e insegnamento negli Stati Uniti per studenti, laureati, dottorandi, ricercatori e docenti universitari. Martedì 29 ottobre la presentazione dei nuovi bandi nell’ex teatro anatomico di via Ospedale 121 a Cagliari

22 ottobre 2019

I numeri più aggiornati sull'immigrazione in Sardegna

Giovedì 24 ottobre a partire dalle 10.30 nell'Aula magna Maria Lai di via Nicolodi il Centro Studi di Relazioni Industriali diretto da Piera Loi ospita la presentazione del Dossier IDOS, il rapporto socio-statistico che vanta la più lunga serie ininterrotta di pubblicazioni annuali sul fenomeno migratorio in Italia. I dati saranno illustrati dalla Consigliera di Parità della Regione Sardegna Maria Tiziana Putzolu, e immediatamente commentati

22 ottobre 2019

DoMoMEA, lo stato dell’arte

Venerdì 25 ottobre nell’Aula magna di via Marengo la presentazione degli avanzamenti del progetto Cluster Top-Down finanziato da Sardegna Ricerche sulla Tele-riabilitazione domiciliare neuromotoria a favore dei soggetti con esiti di ictus cerebrale a disabilità moderata mediante dispositivi elettronici avanzati. Intervengono Danilo Pani, Marco Monticone, Andrea Cereatti e il team dei ricercatori coinvolti delle Università di Cagliari e di Sassari

Questionario e social

Condividi su: