UniCa UniCa News Notizie SUPERA, parità di genere nella ricerca

SUPERA, parità di genere nella ricerca

Lunedì 14 gennaio dalle 10.30 nell’Aula magna del Rettorato la presentazione del progetto europeo “Supporting the Promotion of Equality in Research and Academia” che coinvolge tutto l'Ateneo nella predisposizione di un Piano per il superamento delle disuguaglianze. RASSEGNA STAMPA
14 gennaio 2019
La grafica che caratterizza il progetto SUPERA

Sergio Nuvoli

Cagliari, 11 gennaio 2019 – Entra nel vivo il progetto Horizon 2020 SUPERA (acronimo di Supporting the Promotion of Equality in Research and Academia), che – dopo il kickoff di Madrid del giugno scorso – sarà presentato lunedì 14 gennaio alle 10.30 nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Cagliari. L’iniziativa corona l’attività che l’Università di Cagliari promuove da anni sui temi delle pari opportunità, proiettandola in una dimensione internazionale ancor più ambiziosa e trasversale: coinvolge infatti anche partner stranieri di assoluto livello ed è uno degli appena due progetti sul tema approvati in tutta Europa.

Si tratta di un progetto finanziato dal programma europeo Horizon2020 grazie al quale l’Ateneo del capoluogo sardo e altri partner internazionali stanno lavorando allo sviluppo di piani per la parità di genere finalizzati al superamento delle disparità nel mondo della ricerca. Il budget complessivo è di circa due milioni di euro, dei quali 280mila andranno all’Università di Cagliari e  100mila alla Regione Autonoma della Sardegna.

Il logo del progetto
Il logo del progetto

Dopo i saluti di Francesco Mola, Prorettore vicario e Presidente del Comitato unico di garanzia, è previsto l’intervento dei docenti che compongono il team di progetto: Luigi Raffo, coordinatore locale del progetto e Delegato del Rettore in materia di progetti internazionali, Cristina Cabras, del Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia ed Ester Cois, del Dipartimento di Scienze Sociali e delle Istituzioni. Le conclusioni dell’incontro sono affidate al Rettore Maria Del Zompo.

L’attuale fase del progetto, che partirà nei prossimi giorni con la partecipazione di tutte le componenti dell’ateneo cagliaritano, prevede la somministrazione di due questionari online (uno rivolto a docenti, ricercatori/ricercatrici e al personale amministrativo, l’altro a studenti e studentesse) che consentiranno di valutare la situazione di partenza sotto vari profili. Gli ambiti prioritari delle iniziative sono diversi: dalla dimensione di genere nei temi della ricerca e della didattica ai meccanismi di selezione e avanzamento di carriera, dai processi decisionali fino al tema - delicato e attualissimo - degli stereotipi e delle molestie sessuali.

Un'immagine del kickoff di Madrid nel giugno scorso
Un'immagine del kickoff di Madrid nel giugno scorso

I piani personalizzati, volti al superamento delle diseguaglianze e dei pregiudizi e finalizzati alla lotta alle discriminazioni negli ambienti della ricerca, saranno sviluppati durante un lavoro di 4 anni: come detto, SUPERA è infatti iniziato a giugno dello scorso anno e si concluderà a maggio 2022.

L’iniziativa consente a ricercatrici e ricercatori di UniCa di vari dipartimenti di lavorare insieme a un progetto multidisciplinare volto al miglioramento del benessere organizzativo nell’intero Ateneo. Sono partner di SUPERA non solo Università europee, ma anche enti che finanziano la ricerca: fra questi, la Regione Autonoma della Sardegna.

 

su Twitter: @SuperaProject

RASSEGNA STAMPA

L’UNIONE SARDA di domenica 13 gennaio 2019
Cagliari (Pagina 22 - Edizione CA)
Università
Progetto
sulla parità
di genere

Sarà presentato domani alle 10,30 nell'aula magna del Rettorato, in via Università, il progetto Horizon 2020 Supera (Supporting the promotion of equality in research and academia). L'iniziativa corona l'attività che l'Ateneo del capoluogo sardo promuove da anni sul tema delle pari opportunità, proiettandola in una dimensione internazionale ancor più ambiziosa e trasversale: coinvolge infatti alcuni partner stranieri di assoluto livello ed è uno degli appena due progetti sul tema approvati in tutta Europa. Si tratta di un progetto per superare le disparità nel mondo della ricerca. Il budget complessivo è di circa due milioni di euro, dei quali 280 mila andranno all'Università di Cagliari e 100 mila alla Regione. Info www.superaproject.eu; Twitter: @SuperaProject.

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

Allegati

Link

Ultime notizie

21 gennaio 2019

GIORNATA DELLA MEMORIA 2019. Le memorie dei perseguitati

Lunedì 28 gennaio la celebrazione all'Università di Cagliari per il diciassettesimo anno consecutivo. Le iniziative, coordinate dal professor Claudio Natoli, sono rivolte come sempre non solo al mondo accademico ma anche all’intera cittadinanza e al mondo delle scuole. Spunti di riflessione e di conoscenza storica saranno offerti da Anna Foa (La Sapienza), da Micaela Procaccia (Archivi di Stato) e dalla videotestimonianza di Settima Spizzichino

21 gennaio 2019

A Cagliari la Società di Filosofia del Linguaggio

Dalla strategia social mediale di Matteo Salvini all’incidenza delle emozioni nella comunicazione della Chiesa cattolica, dal dialogo cinematografico alla lingua dei segni: questi alcuni dei temi che saranno toccati durante i lavori del Congresso, a Sa Duchessa dal 23 al 25 gennaio. Alla Facoltà di Studi umanistici una settantina di relatori di livello internazionale

21 gennaio 2019

Elisabetta Cotti portavoce per l’Europa dell’Ifea

La docente dell’Università di Cagliari è stata eletta durante l’assemblea tenutasi a Seoul della Federazione internazionale di endodonzia. La scuola cagliaritana brilla anche per la borsa di studio ottenuta dallo specialista Davide Musu, affiliato alla cattedra di Conservativa

21 gennaio 2019

Cultura del paesaggio, accordo con la Regione

ALTA FORMAZIONE. Il documento firmato prevede anche stage e tirocini: l'obiettivo è sviluppare e disciplinare attività didattiche istituzionali curriculari finalizzate all’inserimento degli studenti nel mondo del lavoro, e attività formative per la specializzazione professionale, il perfezionamento e l’aggiornamento dei laureati

Questionario e social

Condividi su: