UniCa UniCa News Notizie Un grandissimo atto di civiltà: lo Spazio Bambino

Un grandissimo atto di civiltà: lo Spazio Bambino

LA NOTIZIA RIMBALZA A LIVELLO NAZIONALE: entusiasmo alle stelle per il nuovo servizio offerto gratuitamente dall'Ateneo alle studentesse, agli studenti e al personale: uno spazio in cui lasciare i propri bambini nelle mani di personale specializzato. Il Rettore alle studentesse e al personale: "Non dovete rinunciare a niente". Resoconto, GALLERIA FOTOGRAFICA e VIDEO. Disponibile anche la RASSEGNA STAMPA
05 dicembre 2018
Avviato un nuovo servizio gratuito: uno specialissimo benvenuto al primo piccolo utente dello Spazio Bambino, accompagnato dalla mamma. Questa mattina il Rettore ha dato il via al nuovo servizio

La soddisfazione del Rettore Maria Del Zompo: "Diamo ai nostri iscritti e alle nostre iscritte un'opportunità davvero importante. A loro e al nostro personale, che usufruirà di questo servizio diciamo: Non dovete rinunciare a niente"

di Sergio Nuvoli - fotografie di Francesco Cogotti

Cagliari, 3 dicembre 2018 - Presentato questa mattina dal Rettore Maria Del Zompo nei locali della Facoltà di Studi umanistici il nuovo servizio gratuito “Spazio Bambino / Ludoteca” destinato ai figli degli studenti e delle studentesse e del personale dell’Università di Cagliari. “Si tratta di una opportunità importante, che vogliamo dare ai nostri studenti, alle nostre studentesse e al personale – ha detto la prof.ssa - per dire loro: non dovete rinunciare a niente”. Alla breve cerimonia di apertura erano presenti anche il Prorettore vicario Francesco Mola, il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu, la Presidente della Facoltà di Studi umanistici, Rossana Martorelli, la coordinatrice del corso di laurea in Scienze della Formazione primaria Olivetta Schena, la Consigliera regionale di Parità, Maria Tiziana Putzolu, della Città metropolitana Susanna Pisano e l’assessore comunale Marzia Cilloccu con numerosi docenti e tante studentesse e studenti.

Un momento dell'incontro di questa mattina
Un momento dell'incontro di questa mattina
VIDEOPITCH DELL'INTERVENTO DEL RETTORE

Tessera Baby: il work in progress promosso dal Comitato Unico di Garanzia, presieduto dal Prorettore vicario Francesco Mola, spicca il volo verso risultati e iniziative di assoluto rilievo

Si tratta di un ulteriore tassello al progetto “Tessera Baby” avviato nel 2015, che già prevede una serie di agevolazioni per studentesse in attesa e studentesse e studenti con figli fino ai 10 anni. Il nuovo servizio attivato questa mattina consente di lasciare i bambini nelle mani di personale specializzato durante il tempo necessario per seguire le lezioni e sostenere gli esami. E’ un servizio che l’Ateneo attiva nel periodo necessario a realizzare un vero asilo nido destinato agli stessi bambini. “Realizzeremo uno spazio simile anche alla Cittadella di Monserrato – ha aggiunto il Rettore, che ha ringraziato il Comitato Unico di Garanzia, la responsabile del Settore Politiche strategiche dell’Ateneo, Alessandra Orrù, e quanti si sono impegnati per la realizzazione – Presto inizieremo la realizzazione di un asilo nido in via Trentino”.

Francesco Mola e Maria Del Zompo
Francesco Mola e Maria Del Zompo

La Presidente di Studi umanistici, Rossa Martorelli: "La nostra Facoltà è orgogliosa di essere stata individuata dall'Ateneo per ospitare questo primo Spazio Bambino, che ci consentirà anche di formare al meglio gli specialisti di questo settore"

Come si ricorderà, l’Università di Cagliari ha da tempo destinato in ogni facoltà una Stanza rosa per consentire alle mamme di allattare i bambini o provvedere alla loro cura nei tempi di vita dell’Ateneo: in quel caso, i bambini dovevano essere accompagnati da un familiare o comunque seguiti dallo stesso genitore.

“Quello di questa mattina è un atto di grandissima civiltà”, ha aggiunto il Prorettore vicario e Presidente del Comitato Unico di Garanzia, Francesco Mola: “Ne attiviamo uno, altri ne seguiranno, ma speriamo che un giorno non sia più necessario fare iniziative così. Contiamo in un mondo in cui questo sia la normalità”.

La Presidente di Studi umanistici, Rossana Martorelli, si è detta “a nome di tutti noi, orgogliosa che la prima Stanza rosa sia stata realizzata in questa facoltà: con i nostri corsi di laurea in Scienze dell’educazione e in Scienze della Formazione primaria formiamo i professionisti e le professioniste di questo settore”.

Rossana Martorelli, Presidente di Studi umanistici
Rossana Martorelli, Presidente di Studi umanistici
VIDEOPITCH DELL'INTERVENTO DEL PRORETTORE VICARIO

Il nuovo servizio è gestito dal Consorzio Solidarietà. Ha detto la presidente Maria Laura Manca: "Siamo felici di essere stati scelti dall'Università di Cagliari per far parte di questo grande progetto innovativo"

Il nuovo servizio – operativo da qualche giorno - sarà gestito dal Consorzio Solidarietà che ha vinto la gara d’appalto, con il supporto dei tirocinanti dell’Ateneo, e sarà garantito per 25 ore settimanali dal lunedì al venerdì. Maria Laura Manca, presidente del Consorzio Solidarietà, si è detta “felice di far parte di questo grande progetto innovativo, che ad aggiungersi alle altre occasioni di collaborazione in corso con il nostro Ateneo”, mentre la prof.ssa Schena ha ringraziato quanti hanno contribuito a realizzare l’iniziativa, comprese le coordinatrici tutor del corso.

Olivetta Schena con la giovane mamma e il suo bambino e Giacomo Dessì, collaboratore de "L'Unione Sarda"
Olivetta Schena con la giovane mamma e il suo bambino e Giacomo Dessì, collaboratore de "L'Unione Sarda"

COME PRENOTARE IL SERVIZIO

Per poterne usufruire è necessario prenotare il servizio, accedendo alla piattaforma isoquality.it/stanzarosa utilizzando le credenziali di registrazione.

Lo Spazio Bambino / Ludoteca inaugurato ufficialmente questa mattina
Lo Spazio Bambino / Ludoteca inaugurato ufficialmente questa mattina

RASSEGNA STAMPA

L’UNIONE SARDA di martedì 4 dicembre 2018
Agenda (Pagina 19 - Edizione CA)
Una ludoteca per i figli degli studenti
impegnati in lezioni o esami universitari
VIA TRENTINO. Aula nella facoltà di Studi umanistici

Una settimana dopo la giornata mondiale contro la violenza sulle donne l'Università di Cagliari non spegne i riflettori sulla famiglia. È stato inaugurato ieri nei locali della Facoltà di Studi Umanistici di via Trentino il nuovo servizio gratuito “Spazio bambino/ludoteca”, un'aula dedicata a studenti, studentesse e personale e ai loro bambini da 1 a 10 anni. «Abbiamo creato una piattaforma online che a pochi giorni dall'apertura conta già 30 iscritte» ha detto Laura Manca, presidente di “Consorzio solidarietà” che gestirà la sala per 12 mesi.
Esami e bimbi
Il nuovo servizio attivo già da ieri consente di lasciare i bambini nelle mani di personale specializzato durante il tempo necessario per seguire le lezioni e sostenere gli esami. Un nuovo step del progetto “Tessera baby” avviato nel 2015 e che già prevede delle agevolazioni per studentesse in attesa o madri e studenti con figli fino a 10 anni. La rettrice Maria Del Zompo: «Questo è il primo baby parking dell'Ateneo. Vogliamo attivarne uno anche nella Cittadella di Monserrato e nell'arco di due anni puntiamo ad aprire il primo vero asilo nido nell'ex facoltà di Geologia, a Sa Duchessa».
Come funziona
La sala è dotata di giochi per i bimbi, sedie ergonomiche e un separè dove è possibile allattare al seno i piccoli. Non solo un servizio alle famiglie ma anche un'opportunità formativa: «L'iniziativa si lega perfettamente ai nostri corsi di Scienze della formazione primaria e Scienze dell'educazione», ha spiegato Rossana Martorelli, preside della facoltà di Studi umanistici. «Per questo offriremo ai nostri studenti la possibilità di svolgere qui dei tirocini». Alla cerimonia di apertura erano presenti anche la coordinatrice del corso di laurea in Scienze della formazione primaria Olivetta Schena, la consigliera regionale Maria Tiziana Putzolu, il presidente del Comitato unico di garanzia Francesco Mole e l'assessora comunale Marzia Cilloccu. «Il periodo tra ottobre e dicembre è denso di lezioni da seguire», ha detto Sara Betti, studentessa di medicina e mamma. «Passiamo intere giornate all'Università e una sala attrezzata è utilissima. Spero vengano aperti più spazi come questo in tutti i poli dell'Ateneo».
Giacomo Dessì

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

Link

Ultime notizie

11 dicembre 2018

STOREM, progetto per il turismo sostenibile

Dipartimento di Scienze Economiche ed Aziendali, con Erasmus+ per aumentare le competenze nelle regioni dell’America latina e degli ACP per una gestione adeguata dell’ambiente naturale. Coordinata da Anna Maria Pinna, l’iniziativa coinvolge un team interdisciplinare di docenti di UniCa

11 dicembre 2018

ContaminationLab, centoventi studenti al via nel percorso utile a creare impresa più titolato d’Italia

Si è aperta stamani la sesta edizione del CLab dell’Università di Cagliari. L’evento coniato dagli specialisti dell’ateneo è capofila del network nazionale su indicazione del ministero per lo Sviluppo economico. “Credete sempre in voi, l’innovazione nasce da conoscenza e interazione” ha detto Maria Del Zompo. “Intuito, multidisciplinarietà e voglia di fare impresa alla base del percorso” ha aggiunto Maria Chiara Di Guardo. “Risiedete nella regione che investe più di ogni altra nelle start up” ha rimarcato Raffaele Paci

10 dicembre 2018

"Con l’Università di Cagliari per far conoscere il territorio"

Assegnato dal Comune di Fonni a Gianluigi Bacchetta il Premio “Puggioneddu de prata”. La sindaca Falconi: “Va a persone che si innamorano del nostro paese. Al professore e all’Ateneo chiediamo di aiutarci a far riscoprire l’immenso patrimonio ambientale e culturale di questa zona”. IMMAGINI e VIDEO con la RASSEGNA STAMPA

10 dicembre 2018

Alessandro Portelli all'Università di Cagliari

LA STORIA ORALE, seminario di studi promosso dal professor Claudio Natoli e dalla ricercatrice Maria Luisa Di Felice. A "Sa Duchessa", mercoledì 12 dicembre dalle 16 alle 19 nell’Aula 15 della Facoltà di Studi umanistici

Questionario e social

Condividi su: