UniCa UniCa News Notizie Divulgazione scientifica, inaugurata al dipartimento di Fisica l’aula Marie Curie

Divulgazione scientifica, inaugurata al dipartimento di Fisica l’aula Marie Curie

Gli studenti dell'Istituto Levi e dei licei Alberti e Pitagora ospiti delle attività di divulgazione, orientamento e sensibilizzazione. La sala è stata presentata nell’ambito del Radon day e delle iniziative per i 151 anni dalla nascita della scienziata polacco-francese, vincitrice di due premi Nobel
18 novembre 2018
Figura inossidabile del mondo scientifico, Maria Sklodowska Curie è stata la prima a ricevere due premi Nobel in altrettante discipline

SENSIBILIZZAZIONE E CULTURA SCIENTIFICA: BINOMIO CURATO CON RIGORE DAL DIPARTIMENTO DI FISICA E DALL'INFN

Mario Frongia

Nel segno di una scienziata senza eguali. Ma anche un ulteriore rafforzamento delle operazioni che connettono mondo accademico e della ricerca con il territorio, le istituzioni e i giovani. L’European radon day è stato un mix azzeccato tra Università e nuove generazioni. Ospitato il 7 novembre scorso nell’aula consiliare del dipartimento di Fisica in Cittadella universitaria a Monserrato, l’evento è stato coordinato da Viviana Fanti, ricercatrice e responsabile progetto RadioLab dell’Istituto nazionale di fisica nucleare. Introdotto dal direttore del dipartimento, Giovanni Bongiovanni, l’evento ha risposto anche alle curiosità degli allievi dell'Istituto Levi di Quartu Sant’Elena, dello scientifico Pitagora di Selargius e del liceo Alberti di Cagliari. Una trentina di studenti che partecipano da due anni al Progetto RadioLab in alternanza scuola lavoro e nell’ambito del piano delle lauree scientifiche.

 

Monserrato. Una fase dell'inaugurazione dell'aula dedicata alla scienziata polacco-francese
Monserrato. Una fase dell'inaugurazione dell'aula dedicata alla scienziata polacco-francese

RADIOATTIVITA’, MEGLIO NON SOTTOVALUTARLA. TRA RICERCA, SCIENZA E CONDIVISIONE

All’incontro - utile anche per sensibilizzare e illustrare le numerose attività svolte dal dipartimento - hanno preso parte Paolo Randaccio, docente esperto di radioattività ambientale e ideatore dei progetti con le scuole sul Radon, Massimo Cappai, direttore Servizio agenti fisici dell’Agenzia per la protezione dell'ambiente della Sardegna, e Mirsina Mousavi Aghdam, dottorando in Ingegneria scienze e tecnologie della terra e dell’ambiente. Sul tavolo, una serie di quesiti chiave: cos'è il Radon, quali sono i rischi per la popolazione e quali i possibili rimedi in caso di elevate concentrazioni nelle abitazioni o negli edifici pubblici? Un tema spesso sottovalutato ma da maneggiare con grande attenzione. Anche su questo fronte, emerge il ruolo degli specialisti dell’ateneo nel promuovere, sensibilizzare e ribadire le questioni più delicate legate all’universo della fisica.
.
 

Paolo Randaccio. Insegna fisica applicata e ricercatore Infn, è impegnato da anni sui temi della radioattività e degli impatti sull'ambiente
Paolo Randaccio. Insegna fisica applicata e ricercatore Infn, è impegnato da anni sui temi della radioattività e degli impatti sull'ambiente

DOPPIO NOBEL, CHE STORIA! MARIA CURIE, MODELLO IDEALE DI UNA VITA DEDICATA ALLA SCIENZA

“Niente nella vita va temuto, dev'essere solo compreso. Ora è tempo di comprendere di più, così possiamo temere di meno" le parole di Maria Sklodowska Curie impresse nella storia degli uomini e della scienza. L’aula - al primo piano del dipartimento, circa 25 postazioni, impianto audio video - ha il nome della scienziata polacca capace di aggiudicarsi per la prima volta al mondo due premi Nobel in altrettante discipline, Fisica e Chimica. Sorta per accogliere attività di divulgazione scientifica nel giorno del Radon Day e dei 151 anni dalla nascita della scienziata, l’aula ha ospitato la relazione della divulgatrice scientifica Alessia Zurru. La specialista ha raccontato con garbo e pathos la vita e la professione di Maria Curie. Tra l’altro, il 7 novembre, sempre in onore di Maria Curie, si celebra anche l’International Day of Medical Physics, proclamato dall’International Organization of Medical Physics.


 

Alessia Zurru (in alto a sinistra) con alcune future scienziate (foto archivio unica.it)
Alessia Zurru (in alto a sinistra) con alcune future scienziate (foto archivio unica.it)

ESERCITAZIONI E STUDENTI. UN PERCORSO DI FORMAZIONE TRA IL DIPARTIMENTO DI FISICA E GLI ALLIEVI DEL PITAGORA, ALBERTI E LEVI

Una mattinata proficua sotto diversi aspetti. Ad esempio, per i liceali, coinvolti in attività di laboratorio curate da Alessandra Bernardini, responsabile del Servizio di fisica sanitaria e radioprotezione dell’ateneo di Cagliari. Gli studenti hanno testato alcuni fattori su radioattività e fisica medica. In breve, un piccolo grande passo verso la condivisione di argomenti e dinamiche che hanno un forte impatto anche nell’attualità quotidiana. Ma non solo. Le due studentesse sarde selezionate per frequentare la RadioLab Summer School che si è tenuta lo scorso settembre a Macugnaga sul Monte Rosa, hanno condiviso la loro esperienza con i compagni.
 

Viviana Fanti, al centro, con un gruppo di giovani studenti partecipanti alle iniziative di divulgazione scientifica curate dal dipartimento di Fisica e dall'Infn
Viviana Fanti, al centro, con un gruppo di giovani studenti partecipanti alle iniziative di divulgazione scientifica curate dal dipartimento di Fisica e dall'Infn

Ultime notizie

03 dicembre 2021

«Tecnologia è Biologia», una conferenza alla Fondazione di Sardegna

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre dalle 18, nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Cagliari, si svolgerà l'iniziativa dedicata alla conoscenza nell'era digitale con il coordinamento scientifico di Silvano Tagliagambe, l'organizzazione di Kitzanos e EjaTv, il sostegno della Fondazione e il patrocinio dell'Università degli Studi di Cagliari. Previsti gli interventi del Magnifico Rettore, Francesco Mola, e della viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde. RASSEGNA STAMPA

03 dicembre 2021

Cinema in Sardegna, una tavola rotonda per fare il punto

Una tavola rotonda con i registi Salvatore Mereu, Gianfranco Cabiddu, Enrico Pau e Mario Piredda concluderà oggi alle 17.20 nell’Aula Magna Motzo (Sa Duchessa, via Is Mirrionis) le giornate di studio su “Cinema ed economia del territorio”, organizzate dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali e dal Centro per l'educazione ai linguaggi del cinema, degli audiovisivi e della multimedialità (CELCAM) dell’Università degli Studi di Cagliari. RASSEGNA STAMPA

02 dicembre 2021

Idee, arte e cultura a cavallo del Covid

Domani, secondo appuntamento del ciclo di seminari dai temi trasversali e inclusivi. Coordinati da Marco Zurru e Clementina Casula, gli eventi nascono dai dipartimenti di Scienze politiche e sociali e Lettere, lingue e beni culturali, in partnership con l'assessorato alla Cultura del comune di Cagliari e con l'Associazione enti locali, attività culturali e di spettacolo. Le news su iscrizioni e crediti formativi per studentesse e studenti

02 dicembre 2021

Webinar sul progetto ‘‘Acuadori’’

DIRETTA WEB sul CANALE YOUTUBE di UNICA. Venerdì 3 dicembre, dalle 10,30, seminario online riguardante la Piattaforma ICT per la gestione sostenibile dell'acqua destinata alla vitivinicoltura di qualità. Coordina il professor Massimo Barbaro, del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, responsabile scientifico del progetto per l’Università di Cagliari. Nel team anche Costantino Sirca (Università Sassari), Katiuscia Zedda (Abika), Roberta Pilloni (Cantine Su’Entu) e Federico Razzu (Viticoltori Romangia)

Questionario e social

Condividi su: