UniCa UniCa News Notizie 40 anni di Orientalismo

40 anni di Orientalismo

I Dipartimenti di Scienze Sociali e delle Istituzioni e di Filologia, Letteratura e Linguistica - in collaborazione con il Gramscilab - organizzano una giornata internazionale di studi e discussione nel segno di Edward W. Said per venerdì 12 ottobre, condotta da esperti dei diversi settori
09 ottobre 2018
Edward W. Said

Sergio Nuvoli

Cagliari, 11 ottobre 2018 - A quarant’anni esatti dalla sua pubblicazione, nel 1978, è difficile sottostimare il ruolo che ha avuto Orientalism (Orientalismo nella traduzione italiana) nel mondo accademico, e, più in generale, nel dibattito culturale a livello mondiale. Partendo da un’analisi delle rappresentazioni che hanno preceduto e reso possibile la colonizzazione dell’Asia e dell’Africa da parte delle potenze coloniali francese e britannica, Edward Said, studioso palestinese di cittadinanza statunitense, ricostruisce le modalità attraverso le quali si stabilisce un dominio coloniale e, più in generale, si afferma l’egemonia culturale dell’Occidente sul resto del mondo. Fra i vari meriti, il testo di Said ha quello di porre sullo stesso piano letteratura e comunicazione mediatica, di denunciare la collusione fra conoscenza e potere, di rivalutare la funzione dell’intellettuale come voce all’opposizione in un mondo in cui l’opinione pubblica viene spesso prefabbricata per favorire interessi privati.

Per celebrare questa ricorrenza e fare il punto sull’impatto che Orientalismo ha avuto su varie discipline, dalle dottrine politiche all’antropologia, dagli studi culturali all’estetica, l’Università di Cagliari, attraverso i Dipartimenti di Scienze Sociali e delle Istituzioni, e il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica, in collaborazione con il Gramscilab, organizza una giornata di studi e discussione per venerdì 12 Ottobre, condotta da esperti dei diversi settori. Studenti, colleghi, esponenti della società civile sono invitati a partecipare.

La locandina della giornata internazionale di studi
La locandina della giornata internazionale di studi

Allegati

Ultime notizie

19 ottobre 2019

Microcosmi di sofferenza, uno sguardo trasversale

Al via lunedì 21 ottobre alle 15 con i saluti del Rettore Maria Del Zompo l’iniziativa “IN/OUT. Percorsi di prigionia e di libertà”: intorno ad una conferenza internazionale che proseguirà fino al 23 ottobre un variegato caleidoscopio di mostre, seminari e installazioni interdisciplinari e contaminanti che coinvolge docenti e studenti

18 ottobre 2019

Criptovalute e Blockchain: verso le applicazioni reali

Martedì 22 ottobre dalle 14.30 nell’Aula Magna di Ingegneria di via Marengo 2 a Cagliari l’evento organizzato da Università di Cagliari e Sardegna Ricerche nell’ambito del progetto “Sardcoin: tecnologie blockchain a supporto del turismo in Sardegna” coordinato da Michele Marchesi

18 ottobre 2019

La sfida del cosmopolitismo al pensiero scientifico

COSMOMED, il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu indica la rotta dell’evento che coinvolgerà la città di Cagliari nelle prossime due settimane. Francesco Mola (Prorettore vicario): “Coinvolto un numero davvero notevole di ricercatori di differenti settori scientifico-disciplinari: rilevante apporto dell’Ateneo a un tema fondamentale per la società”. RESOCONTO con IMMAGINI e VIDEO del convegno di apertura

18 ottobre 2019

La cannabis in gravidanza espone i figli agli effetti psicotici del THC

Fa letteralmente il giro del mondo la notizia dello studio - pubblicato su Nature Neuroscience - guidato da Miriam Melis (Dipartimento di Scienze biomediche), realizzato dall’Università di Cagliari in collaborazione con l’Accademia delle Scienze Ungheresi a Budapest e l’Università del Maryland a Baltimora. Articoli anche su THE ECONOMIST, oltre che sulle principali testate giornalistiche italiane e sarde. Mostrate dai ricercatori le conseguenze negative sullo sviluppo del sistema nervoso centrale del bambino dell’assunzione in gravidanza di una droga considerata “leggera”. RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: