UniCa UniCa News Notizie "Perché studiare Conviene"

"Perché studiare Conviene"

Parte la nuova campagna iscrizioni UniCa: abbiamo scelto codici e linguaggi che raccontano chi siamo, la nostra identità, il nostro sguardo sul mondo; richiamando colori, icone e parole che ci appartengono. Perché è questo il senso del comunicare: avvicinarci a chi, ogni giorno, vive la nostra Università come prospettiva di cambiamento e come sfida per il domani. Questa campagna è dedicata ai nostri studenti e alle nostre studentesse, ai loro sogni, al loro impegno, e a quella volontà di affermarsi attraverso lo studio e le idee
21 luglio 2018
Una delle immagini della campagna iscrizioni

Quest’anno abbiamo voluto fare qualcosa in più che una semplice campagna iscrizioni al nuovo anno accademico. Abbiamo voluto comunicare. E per farlo abbiamo scelto codici e linguaggi che raccontano chi siamo, la nostra identità, il nostro sguardo sul mondo; richiamando colori, icone e parole che ci appartengono. Perché è questo  il senso del comunicare: avvicinarci a chi, ogni giorno, vive la nostra Università come prospettiva di cambiamento e come sfida per il domani. Questa campagna è dedicata ai nostri studenti e alle nostre studentesse, ai loro sogni, al loro impegno, e a quella volontà di affermarsi attraverso lo studio e le idee.

I tre personaggi della nostra campagna
I tre personaggi della nostra campagna

IL CONCEPT

Partendo dalla necessità di rigenerare il nostro stile comunicativo abbiamo strutturato un format multi-soggetto capace di raccontare la nostra Università come una realtà UniCa, affidando a questo acronimo una doppia chiave di lettura: un valore più descrittivo – l’unicità dell’Università di Cagliari – e un valore più  nominale – UniCa come brand, come nominativo di una storia, di un’identità, di un’esperienza. In quest’ottica, ognuno dei valori oggi più riconosciuti all’interno del mondo universitario, assume un carattere di unicità. UniCa è la conoscenza, la rete, l’innovazione. Tre assi che corrispondono rispettivamente a tre fasce di target distinte: iscrizioni lauree triennali; iscrizioni lauree magistrale; iscrizioni dottorati di ricerca, scuole di specializzazione, master.

Il concept della nostra campagna
Il concept della nostra campagna

CULTURE E CONTAMINAZIONI

A questa segmentazione del messaggio è stata dunque abbinata l’immagine di un personaggio fortemente iconico sul piano della popolarità accademica e del mainstream. Nell’ordine: Frida Kahlo, Zygmunt Bauman, Le Corbusier. Tre soggetti che declinano il messaggio della campagna in modo atipico e anticonvenzionale: ognuno di essi infatti è raffigurato in un rapporto diretto con gli oggetti più riconosciuti della contemporaneità tecnologica. Si realizza in questo modo una caricatura visiva che radicalizza la semantica dell’ibridazione, dove l’innesto fra saperi, culture, epoche diventa un valore aggiunto. Un gioco di contaminazioni esaltato ulteriormente dalla scelta di colori evocativi e connessi ai concetti di scelta (turchese), consolidamento (giallo)  e percorso (rosso).

Una campagna declinata in modo atipico e anticonvenzionale
Una campagna declinata in modo atipico e anticonvenzionale

I VALORI

Ne emerge così un racconto che fa di UniCa un punto di eccellenza sul piano della comunicazione, valorizzando il concetto di studio attraverso un messaggio – “Perché studiare conviene” – che richiama e riattualizza l’insegnamento gramsciano “Istruitevi perché avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza”.

 

a cura di Relive Communication SRL

"Perchè studiare conviene"
"Perchè studiare conviene"

Ultime notizie

10 agosto 2018

Iscriviti entro il 27 agosto

Tutte le informazioni sui corsi di laurea triennale, magistrale e a ciclo unico dell’ateneo, le istruzioni per l’immatricolazione, l’orientamento, e il bando per le borse di studio ERSU

09 agosto 2018

THE LANCET PSYCHIATRY pubblica i risultati di un importante studio sul Disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) per l’aggiornamento delle linee guida terapeutiche

Nello staff internazionale tre neuropsichiatri infantili del Dipartimento di scienze Biomediche dell’Università di Cagliari: il professor Alessandro Zuddas (coordinatore e autore del ‘’Textbook of ADHD’’ pubblicato dalla Oxford University Press) e le ricercatrici Nicoletta Adamo e Sara Carucci

Questionario e social

Condividi su: