UniCa UniCa News Notizie SPOP Campus Omodeo 2018

SPOP Campus Omodeo 2018

Si svolgerà dal 3 all’8 Settembre 2018 al Novenario di San Basilio nel Comune di Nughedu Santa Vittoria la seconda edizione del workshop sullo spopolamento delle aree interne della Sardegna
15 giugno 2018
La seconda edizione del campus estivo

di Valeria Aresu

Cagliari, 15 giugno 2018 – Si terrà sul lago Omodeo, dal 3 all’8 settembre, “SPOP CAMPUS 2018”, la seconda edizione del workshop rivolto a universitari e giovani professionisti, dedicato alla problematica dello spopolamento delle aree interne della Sardegna.

La filosofia di base dei laboratori sarà quella della co-produzione e co-design dei servizi. Attraverso gruppi multidisciplinari composti da partecipanti provenienti da formazioni diverse (architettura, scienze politiche, economia, geografia, design, sociologia, ingegneria, progettazione europea), si cercherà di utilizzare la creatività come piattaforma di innovazione sociale per la costruzione di una nuova narrativa del territorio.

I partecipanti, selezionati tramite una manifestazione di interesse e una lettera motivazionale, vivranno un’esperienza di comunità all’interno del Novenario di San Basilio e saranno accompagnati da tutor di esperienza professionale e ricerca negli ambiti di agricoltura e cibo, turismo e cittadinanza, welfare e welcome: Ginevra Lombardi, economista e ricercatrice di estimo rurale all’Università di Firenze, Paolo Giaccaria, geografo e professore associato presso l’Università di Torino, Angelo Moretti, coordinatore della Caritas di Benevento e autore del Manifesto dei Piccoli Comuni del Welcome, e Marianella Sclavi, sociologa e docente di Etnografia urbana al Politecnico di Milano.

Il campus è coordinato dal collettivo Sardarch, il laboratorio di ricerca che studia fenomeni di trasformazione urbana e territoriale, con la collaborazione del Desilab Elisava – Desis network della Escuela Universitaria de Diseño e Ingeniería de Barcelona.

Link

Ultime notizie

24 settembre 2022

Consorzio Industriale della Gallura, intesa con il DICAAR

Un progetto di ricerca sotto la responsabilità di Roberto Ricciu, docente del Dipartimento di Ingegneria Civile Ambientale e Architettura, che coordina un gruppo di ricerca di Fisica Tecnica Ambientale, ha mosso i primi passi nelle scorse settimane: l'obiettivo è studiare il fabbisogno di energia attuale e pianificare il futuro sviluppo socio economico del nord est della Sardegna provando a rispondere in modo opportuno ad alcune domande fondamentali per lo sviluppo

24 settembre 2022

Percorsi mediterranei di mediazione per la pace, interviene il Segretario della CEI

L'arcivescovo di Cagliari mons. Giuseppe Baturi apre i lavori dell'iniziativa organizzata dal docente di Diritto privato Carlo Pilia: l'appuntamento è per lunedì 26 settembre alle 16 con una relazione sulla "Carta di Firenze". “L’inizio delle lezioni è l’occasione propizia per animare un confronto con gli studenti universitari sulle tematiche di interesse generale e di maggiore attualità – spiega il professore - che quest’anno riguardano lo sviluppo sostenibile e gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite”.

24 settembre 2022

BESTMEDGRAPE, al via la conferenza internazionale

L'appuntamento è per martedì 27 settembre dalle 9 nell'Aula magna del Polo di via Marengo: si tratta del progetto finanziato dalla Commissione Europea con oltre tre milioni di euro, guidato dall'Università di Cagliari, che punta a promuovere il riutilizzo degli scarti della vinificazione per ottenere creme di bellezza, integratori e prodotti farmaceutici, creando al contempo nuove opportunità commerciali per giovani imprenditori

23 settembre 2022

Bullismo, sistema di videosorveglianza intelligente per segnalare episodi di violenza ideato dagli specialisti dell’Università di Cagliari

Dalle App per smartphone e pc agli studi avanzati sul rilevamento degli artefatti video utilizzati dai bulli per molestare e minacciare. Il team dell’Università di Cagliari guidato da Gian Luca Marcialis nel progetto BullyBuster con gli atenei di Foggia, Bari e Napoli Federico II. I lavori saranno presentati anche all’Orto botanico il 30 settembre per Sharper european researchers’ night 2022

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie