UniCa UniCa News Notizie L’Ateneo di Cagliari progetta il Campus universitario di Maputo

L’Ateneo di Cagliari progetta il Campus universitario di Maputo

RAPPORTI INTERNAZIONALI. Collaborazione e scambi già avviati tra l’Ateneo di Cagliari e l’Università “Eduardo Mondlane” del Mozambico. Accordo siglato dai direttori Antonello Sanna (DICAAR) e Joao Teodosio Tique (FAPF). Nell’unità di ricerca di UniCa il professor Gianmarco Chiri e la dottoressa Marta Pilleri
04 giugno 2018
Accordo siglato dal direttore del dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura di Cagliari - Antonello Sanna - e dal professor Joao Teodosio Tique per la Faculdade de Arquitectura e Planeamento Físico di Mobuto

Ivo Cabiddu
 

Il DICAAR e il FAPF progettano il Campus dell'Università di Maputo - Mozambico - nel quadro degli scambi già avviati tra l’Ateneo di Cagliari e l’Università “Eduardo Mondlane” tramite il progetto Erasmus Mundus DREAM, con il progetto Erasmus+ International Credit Mobility e grazie all'impegno nello sviluppo degli scambi internazionali del nostro Settore Mobilità Studentesca (ISMOKA).

Ad annunciarlo sono il direttore del dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e architettura (DICAAR) di Cagliari - professor Antonello Sanna - e il professor Joao Teodosio Tique per la Faculdade de Arquitectura e Planeamento Físico (FAPF) di Mobuto. Nel mese di maggio i due docenti hanno infatti siglato un importante accordo di collaborazione per il progetto di riqualificazione del campus universitario di Maputo. Il complesso consta di sei facoltà, una scuola superiore, il padiglione amministrativo centrale e quello pedagogico dell’università, la biblioteca centrale, il centro di ricerca scientifica e alcune residenze per gli studenti. I numeri parlano di circa 23mila utenti che usufruiscono quotidianamente dei servizi inseriti nel progetto.

Accordo di collaborazione scaturito dai progetti "Erasmus Mundus DREAM" e "Erasmus+ International Credit Mobility"
Accordo di collaborazione scaturito dai progetti "Erasmus Mundus DREAM" e "Erasmus+ International Credit Mobility"

L’unità di ricerca dell’Università di Cagliari è composta principalmente dal professor Gianmarco Chiri - tra gli autori del progetto preliminare per il Campus universitario di Viale La Playa - e dalla dottoressa Marta Pilleri (PhD Candidate), che all'interno del programma Erasmus negli ultimi cinque mesi ha rappresentato il nostro Ateneo in Mozambico. Fanno inoltre parte del progetto alcuni giovani collaboratori e laureandi del DICAAR.

Sullo skyline di Maputo, da sinistra: Marta Pilleri, Joao Teodosio Tique e il professor Gianmarco Chiri
Sullo skyline di Maputo, da sinistra: Marta Pilleri, Joao Teodosio Tique e il professor Gianmarco Chiri

Ultime notizie

26 novembre 2021

Concerto di beneficenza ''Ti regalo una nota''

Domenica 28 novembre è in programma nell’Aula magna del rettorato "Artisti del Teatro lirico per i bambini del Libano". Stefania Bandino (flauto), Lisa De Renzio (flauto) e Gianluca Pischedda (violoncello) eseguiranno musiche di Vivaldi, Hoffmeister e Haydn. L’iniziativa è organizzata in aiuto al popolo libanese ed è abbinata anche ad una raccolta di farmaci che saranno inviati con un volo speciale operato dal Governo Italiano. Informazioni tramite whatsapp, al numero 347.3416852

26 novembre 2021

‘’Funtaneris’’ vince il Fiorenzo Serra Film Festival

L’edizione 2021 premia su tutte l’opera firmata dal regista Massimo Gasole e nata da una ricerca del professor Marco Cadinu, docente dell’Università di Cagliari che conduce gli studi sull’architettura e l’arte di antichi acquedotti, lavatoi, abbeveratoi e fontane di importanza storica della Sardegna. Grazie alla mappatura di circa 500 monumenti, censiti finora in oltre 160 comuni dell'Isola nell’arco di vari anni, il film-documentario si rivela un formidabile strumento di divulgazione promosso dall’Ateneo, utile alla conoscenza e alla valorizzazione di un ingente patrimonio culturale che merita di essere maggiormente apprezzato e tutelato

26 novembre 2021

Cultura, formazione, supporto e inclusione per dire basta alla violenza sulle donne

Amministratori pubblici, docenti, magistrati, legali, giornalisti e associazioni di categoria assieme in un confronto utile ad innescare pratiche concrete e virtuose su un fenomeno dai numeri agghiaccianti: 109 “muliericidi” solo nel corso di quest’anno. In aula consiglio a Sestu le riflessioni di Maria Paola Secci, Ilaria Annis, Paolo De Angelis, Cristina Ornano, Elisabetta Gola, Antioco Floris, Susi Ronchi, Daniela Pinna e Valeria Aresti

25 novembre 2021

Una pennellata di cultura e conoscenza

Un’iniziativa fortemente simbolica realizzata nel piazzale del Campus di via Marengo ha avviato il programma stilato da UniCa per la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, successivamente il Laboratorio "Parità di Genere" ha approfondito il tema con la Delegata del Rettore Ester Cois. Le attività previste proseguono secondo il fitto calendario già pubblicato

Questionario e social

Condividi su: