UniCa UniCa News Notizie Così gli studenti di UniCa hanno sorpreso la LIDL

Così gli studenti di UniCa hanno sorpreso la LIDL

I manager della catena commerciale favorevolmente colpiti dai risultati di un progetto sulla strategia di employer branding presentati da cinque studenti del corso di laurea in Economia manageriale
24 maggio 2018
Gianmarco Sulanas, Alice Zuddas, Alessandro Viola, Enrico Viola e Luca Piroddi, durante l'incontro con l'azienda

di Valeria Aresu

Cagliari, 24 maggio 2018 – Mercoledì 23 maggio, nel corso dell’incontro degli studenti con l’azienda LIDL organizzato dall’Ufficio Orientamento al lavoro dell'Ateneo,  Gianmarco Sulanas, Alice Zuddas, Alessandro Viola, Enrico Viola e Luca Piroddi, studenti del corso tenuto dalla prof.ssa Roberta Pinna all'interno del corso di laurea in Economia Manageriale, hanno presentato i risultati di un progetto sulla strategia di employer branding utilizzata dall’azienda.

L’iniziativa ha sorpreso positivamente il Responsabile formazione della LIDL e il Responsabile territoriale dei punti vendita, che hanno assistito alla presentazione e manifestato un grande apprezzamento nei confronti del lavoro svolto dai ragazzi.

L'esigenza di mettere in atto strategie di employer branding per la gestione del personale è sorta negli ultimi anni con la nascita della cosiddetta "guerra per i talenti",  espressione utilizzata per la prima volta alla fine degli anni '90 per indicare la frenesia con cui le aziende cercavano di accaparrarsi i migliori talenti, che apparivano sempre più difficili da trovare e mantenere. 

La consapevolezza di queste trasformazioni e delle nuove esigenze ha portato le aziende a rivedere le proprie politiche di gestione del personale al fine di reclutare e trattenere le persone di talento ed a sviluppare strategie innovative come quelle dell'employer branding. Alla base di questo approccio vi è l’esigenza da parte delle imprese di migliorare la propria attrattività sia in termini di Corporate (immagine aziendale) sia come ambiente di lavoro (employer).

L’employer branding si pone come finalità la promozione tra i dipendenti attuali e potenziali di un’esperienza lavorativa, unica e irripetibile, che le persone possono vivere all’interno di un determinato contesto lavorativo.

Alcune immagini della presentazione del progetto realizzato dagli studenti
Alcune immagini della presentazione del progetto realizzato dagli studenti

Ultime notizie

04 luglio 2022

UniCa4Ukraine, conclusi i corsi di italiano

Venti cittadine ucraine hanno seguito le lezioni tenute da studentesse e studenti dei corsi di laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed americane, Traduzione specialistica dei testi e in Filologie e letterature classiche e moderne. Nei giorni scorsi la consegna degli attestati di partecipazione

30 giugno 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 giugno 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

Questionario e social

Condividi su: