UniCa UniCa News Notizie La ricerca artistica contro la violenza di genere e le discriminazioni

La ricerca artistica contro la violenza di genere e le discriminazioni

Nell’Aula Coroneo della Cittadella dei Musei, l'intervento sul tema di Simona Campus e Pamela Ladogana, docenti di Storia dell’arte contemporanea, per l’iniziativa “25 novembre tutto l’anno”
16 aprile 2018
Le Guerrilla Girls, Marina Abramovic e la Woman House di Judy Chicago

di Valeria Aresu

Cagliari, 17 aprile 2018Dalle Guerrilla Girls a Yoko Ono, passando per Marina Abramovic, Ketty La Rocca e Judy Chicago: sono queste alcune delle artiste di cui Simona Campus e Pamela Ladogana hanno parlato nel corso dell’incontro per “25 novembre tutto l’anno”, l’iniziativa dedicata al contrasto della violenza di genere, nata su impulso del Comitato Unico di Garanzia e fortemente voluta dal Rettore Maria Del Zompo.

Il seminario non solo ha illustrato le manifestazioni artistiche che hanno denunciato e rappresentato il tema del femminicidio e della violenza, ma ha voluto mettere in luce il lavoro e l’impegno di quelle artiste che hanno dedicato la propria carriera a denunciare le discriminazioni di genere nel sistema dell’arte.

La campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere promossa dal Comitato Unico di Garanzia dell'Ateneo
La campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere promossa dal Comitato Unico di Garanzia dell'Ateneo

“Nonostante siano trascorsi decenni da una delle più celebri opere delle Guerrilla Girls, che ha smascherato il maschilismo insito nel mondo dell’arte, la discriminazione di genere è un problema che ancora oggi non ha trovato risoluzione. Il sistema dell’arte è ancora un universo al maschile, in cui pochissime donne riescono ad emergere”: lo ha spiegato Simona Campus, nel corso della lezione di ieri.

La sperimentazione artistica ha cercato così di decostruire lo stereotipo della middlleclass woman, vittima di un sistema maschilista. “In questa ricerca, il medium fotografico rappresenta  un’arena ideale. L’obiettivo fotografico, infatti, racconta il corpo femminile in un modo innovativo, liberandolo finalmente dall'oppressione dello sguardo maschile”, ha ribadito infine Pamela Ladogana.

Il manifesto delle Guerrilla Girls che nel 1985 invase i muri delle metropolitane, gli spazi pubblicitari e le vetrine dei negozi di New York
Il manifesto delle Guerrilla Girls che nel 1985 invase i muri delle metropolitane, gli spazi pubblicitari e le vetrine dei negozi di New York

Allegati

Link

Ultime notizie

17 gennaio 2022

Psicologia della Salute, al via il nuovo bando

Pubblicato l'avviso per l'iscrizione alla scuola di specializzazione diretta da Marco Guicciardi. Le candidate e i candidati interessati potranno presentare le domande di partecipazione al concorso a partire dal 18 gennaio e sino al 7 febbraio, secondo le indicazioni contenute nella guida per l'iscrizione al concorso. LINK AL BANDO

15 gennaio 2022

Le cere anatomiche di Clemente Susini in vetrina su Italia1

In prima serata tv nazionale, la trasmissione Freedom-Oltre il confine dedicata a uno dei principali e pregiati tesori dell'Università di Cagliari. Un viaggio tra le straordinarie opere scientifiche e artistiche custodite in Cittadella nel museo fondato da Alessandro Riva e curato dal suo allievo, Francesco Loy

14 gennaio 2022

La solidarietà dell'Ateneo alla studentessa aggredita

L’Università di Cagliari supporta con forza la necessità di denunciare ogni episodio violento di cui si sia vittime o testimoni alle autorità competenti, con le quali conferma un rapporto di massima e fattiva collaborazione, e di promuovere e tenere vivo il dibattito pubblico su questi temi fondamentali per la tutela e l’esercizio dei diritti di cittadinanza sostanziale di tutte e tutti

Questionario e social

Condividi su: