Eventi





26 giugno 2020

Italian CLab Network 2020, sfida innovativa e avvincente

Esperienza on line, performante e interattiva. “Bisogna saper cogliere le opportunità nei momenti difficili” ha detto Maria Chiara Di Guardo. La finale, curata dal ContaminationLab dell’ateneo del capoluogo, ha proclamato vincitori Cibi Spray, Lollipop e Move. Gli applausi e l’incoraggiamento alle start up da Maria Del Zompo e Alessandra Todde

22 giugno 2020

Aura si aggiudica la finale del CLab 2020

Sul podio BFix e Zoe. I dispositivi per emicrania e stress hanno battuto kit odontoiatrici personalizzati e molecole per farmaceutica, cosmesi e mangimi. Un successo di empatia e determinazione con Premi speciali per Claint e Capaye. Il testa a testa on line ha avuto circa duemila utenti sui canali social e You-tube. L’evento dell’Università di Cagliari si è svolto in collaborazione con Fondazione di Sardegna e patrocini di Ente nazionale sordi e Netval. La soddisfazione di Maria Del Zompo e Maria Chiara Di Guardo: “Idee innovative per una finale molto interessante e proficua”. RASSEGNA STAMPA

22 giugno 2020

Oggi dalle 17.30 ON LINE la finale nazionale CLab 2020: idee innovative tra confronto e crescita collettiva

Dalle vernici autopulenti e antiinquinamento a dispositivi per emicrania e stress, kit odontoiatrici personalizzati, contenuti motivazionali e influencer tv, molecole per farmaceutica, cosmesi e mangimi. On line la sfida tra cinque team nella settima edizione che si tiene lunedì in concomitanza con l’Italian CLab Network. L’evento coordinato dall’Università di Cagliari si svolge con la collaborazione della Fondazione di Sardegna e i patrocini di Ente nazionale sordi e Netval

09 giugno 2020

Italian CLab Network, la sfida contaminante di ventuno atenei ai tempi del Covid-19

Talento e multidisciplinarietà nelle migliori idee di business al centro del contest coordinato dal ContaminationLab dell’Università di Cagliari capofila nazionale. I video dei progetti andranno su una piattaforma specifica per essere valutati da oggi al 19 giugno. “Un segnale di rinascita e speranza” dice Maria Chiara Di Guardo

02 giugno 2020

Web e Covid-19: i futuri pediatri dell'ateneo volano lontani

Prosegue su YouTube la pubblicazione delle relazioni di pregio nate con il progetto "Scacco". Il team degli specializzandi dell'Università di Cagliari coordinato da Vassilios Fanos, ha inaugurato una best practice di successo e fruibilità formativa, clinica e assistenziale. Le ricerche sono da qualche giorno consultabili sulla piattaforma dedicata. La soddisfazione del rettore e del prorettore

28 maggio 2020

IntendiMe, tre milioni di euro per la startup del CLab di UniCa

Il sistema KitMe migliora la vita delle persone con sordità e deficit uditivo. L'investimento arriva dai fondi gestiti da Vertis Sgr e Venture Factory. “Un successo che ci inorgoglisce e dà stimolo e ispirazione ai ragazzi che, come Alessandra, Giorgia e Antonio, hanno il sogno di diventare imprenditori" dice Maria Chiara Di Guardo

26 maggio 2020

Dal CLab di UniCa al progetto da un milione di euro - Bacfarm sul podio con il brevetto sui carotenoidi

La start up nata nel ContaminationLab dell'ateneo di Cagliari tra le prime cinque in Italia al "Life Science Innovation 2020" per l'idea innovativa sull'estrazione delle biomolecole antiossidanti con formidabili sviluppi in medicina, farmacia, alimentazione. "Sono stati selezionati anche per un modello di business alternativo, efficiente e sostenibile" dice Maria Chiara Di Guardo

24 maggio 2020

Medicina, la pediatria dà Scacco

Specializzandi e ricercatori dell'Università di Cagliari ai tempi del Coronavirus: 23 video e mini tesine focalizzate sul Covid-19 e i vari distretti del corpo umano. "L'iniziativa, nata per il lockdown, è stata apprezzata e proficua. Alcuni studi hanno già riscontrato l'interesse di varie riviste scientifiche" spiega Vassilios Fanos. Il plauso di Maria Del Zompo e Micaela Morelli

20 maggio 2020

Notte europea dei ricercatori 2020, tra sviluppo sostenibile, salute e ambiente

Il 27 novembre si tiene anche a Cagliari l'evento Sharper approvato dalla Commissione europea. "Posticipiamo la manifestazione ma l'obiettivo è consolidato: avere i cittadini e la società vicini all'Università e al mondo della ricerca" ha detto il prorettore Micaela Morelli. "Un eccellente momento di condivisione della conoscenza" ha rimarcato la vice ministra Anna Ascani

Questionario e social

Condividi su: