UniCa UniCa News Avvisi Attività culturali e sociali, protocollo Crui-Codau-Anciu

Attività culturali e sociali, protocollo Crui-Codau-Anciu

Autore dell'avviso: Ufficio stampa

05 aprile 2016
Firmato dalle tre organizzazioni universitarie un accordo per la gestione delle attività sociali, culturali e ricreative negli atenei italiani

---

Firmato dalle tre organizzazioni universitarie un accordo per la gestione delle attività sociali, culturali e ricreative negli atenei italiani


 
Cagliari, 5 aprile 2016
Ivo Cabiddu

 
La Conferenza dei Rettori delle università italiane (Crui), il Convegno dei Direttori generali delle amministrazioni universitarie (Codau) e l’Associazione nazionale circoli italiani universitari (Anciu), il 25 marzo scorso a Napoli, hanno firmato un accordo per la gestione organizzativa delle attività sociali, culturali e ricreative negli atenei italiani.

Nel protocollo di intesa sottoscritto dai presidenti Gaetano Manfredi (Crui), Cristiano Nicoletti (Codau) e Giuseppe La Sala (Anciu), viene riconosciuto all’Anciu - che dal 2013 è associazione nazionale di promozione sociale - il ruolo di "interlocutore primario per la definizione dei criteri di programmazione, promozione e gestione delle iniziative nazionali universitarie riguardanti attività culturali, sportive-dilettantistiche, ricreative e di turismo sociale a favore del personale universitario, dei loro familiari e del personale in quiescenza". Il testo siglato delle tre organizzazioni universitarie nazionali (link) riporta in particolare i seguenti punti

  • 1) le associazioni dei dipendenti universitari, iscritte all’ANCIU, devono operare come associazioni senza alcun fine di lucro. L’impegno organizzativo di coloro che vi collaborano, deve essere gratuito e svolto in forma volontaria;
  • 2) le iniziative promosse dalle associazioni dei dipendenti, iscritte all’ANCIU, devono essere accessibili, a tutto il personale universitario, nel rispetto delle norme di legge, dei regolamenti delle rispettive organizzazioni, anche per fini assicurativi, attraverso l’adesione formale all’associazione o circolo universitario locale;
  • 3) per personale universitario s’intende tutte le categorie ammesse a partecipare alle manifestazioni nazionali dell’Anciu, siano esse di carattere sportivo, culturale, artistico, turistico, ricreativo e del tempo libero in generale;
  • 4) le risorse finanziarie messe a disposizione dagli Atenei su uno specifico capitolo del bilancio universitario, sia per le associazioni dei dipendenti universitari, iscritti all’ANCIU, a favore delle iniziative di cui in premessa, dovranno essere assegnate annualmente sulla base di un programma di attività e periodicamente rendicontate;
  • 5) per favorire ed incentivare la partecipazione alle manifestazioni nazionali sportive e culturali dell’Anciu, nel rispetto degli accordi contrattuali e regolamentari vigenti presso ogni università, possono essere concessi ai partecipanti facenti parte delle rappresentative universitarie, permessi o incarichi di missione;
  • 6) alle associazioni dei dipendenti, iscritte all’ANCIU, possono essere assegnati spazi e locali adeguati allo svolgimento delle proprie attività attraverso apposite convenzioni.

Tra gli obiettivi dell’Anciu vi sono inoltre lo sviluppo di percorsi formativi per la costituzione in ogni Ateneo di associazioni universitarie di utilità sociale e azioni di aggiornamento costante sulle normative riguardanti il non-profit, finalizzate all’incremento della socializzazione tra il personale universitario e al miglioramento della qualità della vita negli atenei italiani.

Per il nostro ateneo aderisce all’Anciu il Circolo ricreativo università di Cagliari (Cruc). L’associazione è costituita fin dal 1978 e opera in collegamento con l’università e con le strutture sindacali dell’azienda. Attualmente presieduto da Stefano Cocumelli, il sodalizio si propone di "promuovere e favorire l’aggregazione e la socializzazione degli associati attraverso la valorizzazione in ogni sua forma, del tempo libero, sviluppando e arricchendo la loro personalità". Il Cruc, affiliato anche all’Intercral Sardegna, svolge attività varie di carattere ricreativo, culturale, sociale, artistico e sportivo, organizzate tramite le sezioni operative in cui è articolato (link).



 

Ultimi avvisi

31 dicembre 2022

CONCORSO ''UN'IDEA PER IL FUTURO'' per favorire l’alfabetizzazione previdenziale delle nuove generazioni rispetto all’importanza della pianificazione finanziaria di lungo termine. SCADENZA PROGETTI: 31 DICEMBRE 2022

L’obiettivo di stimolare il processo di alfabetizzazione previdenziale nelle nuove generazioni si affianca alla ricerca di strumenti di comunicazione, anche digitali, che siano un supporto all’apprendimento di comportamenti finanziari e previdenziali “virtuosi”

10 ottobre 2022

RACCONTA SARDEGNA 2030. Il concorso regionale è rivolto anche agli studenti universitari per progettare una campagna di comunicazione mirata allo sviluppo sostenibile. CANDIDATURE E INVIO ELABORATI ENTRO IL 10 OTTOBRE

Al via l'iniziativa dedicata a SARDEGNA2030 per educare e sensibilizzare giovani e adulti alla transizione richiesta dall’Agenda 2030 - e contenuta nella Strategia Regionale - promuovendo un percorso di apprendimento informale nelle scuole attraverso l’accrescimento della consapevolezza alla sostenibilità.

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie