UniCa UniCa News Avvisi MetroCagliari: il sì degli automobilisti

MetroCagliari: il sì degli automobilisti

Autore dell'avviso: Ufficio stampa

30 maggio 2012
Sondaggio del Crimm e risultati programma "Casteddu Mobility Styles"

---

Si viaggia meglio e puntuali. Si spende si rischia e si inquina molto meno
Cagliari, 30 maggio 2012
Mario Frongia
 
È quanto emerge da un sondaggio promosso dagli specialisti del Crimm dell’università di Cagliari: “Lasciare l’auto alla fermata e raggiungere piazza Repubblica in Metro è più conveniente”. I dettagli nella conferenza stampa di venerdì 1° giugno
 
http://unica2.unica.it/crimm/Venerdì 1 giugno, alle 10.30, nell’aula magna della facoltà di Ingegneria - piazza d’Armi - il CRiMM (Centro Ricerche Modelli di Mobilità) dell’Università di Cagliari presenta i risultati del programma “Casteddu Mobility Styles”. La conferenza stampa prevede anche la presentazione dei vincitori dell’Iphone 4 e dei dieci buoni spesa del valore di 100 euro ciascuno, messi in palio fra i partecipanti al programma di promo-sensibilizzazione.
 
L’approvazione degli automobilisti cagliaritani e il sondaggio del Crimm. Grazie al programma di promozione della mobilità sostenibile Casteddu Mobility Styles, il 42 per cento degli automobilisti intervistati provenienti dalla periferia cagliaritana e dall’Area vasta, che abitualmente raggiungevano piazza Repubblica con la propria auto, passa a Metrocagliari, lasciando l’auto in uno dei parcheggi di scambio vicini alle fermate della Metro. Se al termine del programma (febbraio 2012) il 30,4 per cento si era già convertito all’uso della metro, a distanza di soli tre mesi dalla partecipazione, questa quota non solo viene confermata ma è aumentata dell’11,6 per cento.
 
Con la Metro si abbatte l’inquinamento. Se un simile programma personalizzato fosse implementato su vasta scala (circa cinquemila partecipanti), in due anni si potrebbero ridurre di oltre 3,2 milioni di Km le distanze percorse in auto nel centro di Cagliari, di 480 tonnellate le emissioni di CO2 prodotte, e i partecipanti risparmierebbero complessivamente oltre 1,2 milioni di euro per i costi sostenuti per spostamenti e parcheggio. Se quindi si adibisse una Centrale della mobilità per l’implementazione di un programma su vasta scala, in appena un anno e mezzo di attività si compenserebbero gli investimenti e i costi di gestione (pay-back period dell’investimento) attraverso la vendita di titoli di viaggio a nuovi utilizzatori del trasporto pubblico locale, tuttora sottoutilizzato.
 
Info: prof. Italo Meloni, direttore Crimm: 335.5272499

Ultimi avvisi

27 ottobre 2022

Seminario IANG 2

Come i giovani stanno insieme? Una discussione a partire dai volumi ‘Forms of Collective Engagement in Youth Transitions: A Global Perspective’, Brill, 2021 e ‘Youth Collectivities: Cultures and Objects’, Routledge 2021, curati da V Cuzzocrea, B Schiermer, B Gook. Intervengono: Sebastiano Benasso (Università di Genova) e Carmen Leccardi (Università Milano Bicocca). Partecipano alla discussione gli autori: Massimiliano Andretta (Università di Pisa), Enzo Colombo (Università di Milano), Valentina Cuzzocrea (Università di Cagliari), Ilaria Pitti (Università di Bologna) e Paola Rebughini (Università di Milano) Coordina: Giuliana Mandich (Università di Cagliari)

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie