UniCa UniCa News Avvisi Secondo Bando Erasmus 2007/2008

Secondo Bando Erasmus 2007/2008

Venerdì 29 giugno 2007 scade il termine per la presentazione delle domande per soggiorni di studio all’estero
14 giugno 2007

Venerdì 29 giugno 2007 scade il termine per la presentazione delle domande per soggiorni di studio all’estero

II AVVISO DI SELEZIONE

Grazie al programma comunitario ERASMUS gli studenti universitari hanno la possibilità di fare un’esperienza di studio all’estero riconosciuta come parte integrante del curriculum universitario. Studiare in un’altra realtà universitaria è importante perchè signica avere l’opportunità di confrontarsi con metodi didattici e culture differenti, per mettere in crisi il proprio sistema culturale e ricostruirlo su nuove basi.

Gli studenti regolarmente iscritti a questa università, nell’ambito dell’azione Erasmus del programma comunitario LLP, possono presentare domanda di candidatura relativa all’effettuazione di soggiorni di studio in università europee con cui l’ateneo cagliaritano ha stipulato uno specifico accordo bilaterale.

Le domande di candidatura devono essere presentate entro le ore 12:30 di venerdì 29 giugno 2007.



IN RETE

- CLICCA QUI per il bando e la guida per compilare la domanda



AZIONE ERASMUS

Nel quadro della cooperazione universitaria internazionale prevista dal programma comunitario LLP, la nostra Università ha stipulato una serie di accordi bilaterali con altre Università dei Paesi europei per realizzare attività didattiche incentrate sulla mobilità degli studenti.
 
Tali accordi si basano sui seguenti principi:
 
1) Gli studenti che, nell’ambito di tale programma, svolgono all’estero un soggiorno di studio restano iscritti alla propria Università e, pertanto, devono essere in regola con il pagamento delle tasse universitarie nella stessa, mentre sono esonerati dal pagamento di tasse e contributi presso l’Università di accoglienza. Tale Università mette a disposizione, ove esistono, i propri servizi di alloggio e ristorazione.
 
2) Le attività didattiche svolte presso l’Università di accoglienza sono riconosciute come parte integrante del curriculum universitario dello studente in mobilità. Le attività consentite all’interno del progetto di mobilità sono le seguenti:

- esami;
- preparazione della tesi di laurea;
- tirocinio (solo in aggiunta ad altre attività di studio).
 
3) I posti disponibili sono attribuiti per effetto di una selezione pubblica di Ateneo, formulata sulla base delle indicazioni fornite dai Consigli del corso di studio interessato; a tale selezione possono accedere sia gli studenti regolarmente iscritti ai corsi di laurea sia i laureati iscritti alle scuole di specializzazione dell’Università degli Studi di Cagliari o ai dottorati di ricerca di cui il nostro Ateneo sia sede consorziata.
 
4) Nell’ambito delle attività didattiche poste in essere dal corso di studio di appartenenza, si potrà presentare esclusivamente una sola domanda di candidatura, nella quale potranno essere indicate fino ad un massimo di sette Università in ordine di preferenza. Tale indicazione viene richiesta esclusivamente nell’interesse del candidato e non è in alcun modo vincolante per la commissione esaminatrice che attribuirà la sede di destinazione, con giudizio insindacabile, sulla base del grado di coerenza delle attività di studio da svolgere all’estero, rispetto al piano degli studi e all’offerta formativa dell’Istituzione Estera.
 
5) Gli studenti che hanno già beneficiato di una borsa di mobilità ERASMUS o hanno già usufruito dello status Erasmus non possono ripresentare la propria candidatura.
 
6) Gli studenti selezionati nel quadro del programma di scambi ERASMUS non hanno automaticamente diritto ad usufruire della borsa di mobilità.
 

DURATA ED AMMONTARE DELLE BORSE ERASMUS
 
La durata del soggiorno è stabilita dal docente proponente nel momento in cui si conclude l’accordo con le Università partner. Per questa seconda selezione, il periodo di permanenza all’estero può variare nella durata tra i 3 ed i 6 mesi ed il periodo di fruizione della borsa (nell’arco di tempo compreso tra il 1° gennaio 2007 ed il 30 settembre 2008) deve essere predeterminato dal Consiglio del corso di studio in relazione agli accordi sottoscritti con le altre Università europee.
 
L’importo della borsa di mobilità sarà stabilito dall’Agenzia Nazionale ERASMUS, a seguito dell’approvazione delle attività LLP da parte della Commissione Europea di Bruxelles. Le borse ERASMUS non sono vere e proprie borse di studio; sono definite da Bruxelles come “aiuti alla mobilità”, destinati a coprire le spese supplementari sostenute dallo studente in occasione del soggiorno di studio in un altro Stato membro e corrispondono alle seguenti voci di spesa:
 
  • - le spese di viaggio fra il paese di origine ed il paese ospitante;
     
  • - le spese supplementari derivanti dal fatto che nello Stato ospitante l’indice del costo della vita è superiore a quello dello Stato d’origine;
     
  • - le spese supplementari dovute a mutamenti nella situazione materiale del singolo studente durante il suo soggiorno di studio all’estero, quali ad esempio il fatto di non aver più accesso gratuitamente, o a prezzi preferenziali, ai servizi di ristorazione o agli alloggi in case dello studente.
 
Da alcuni anni la nostra Università, grazie ad appositi fondi stanziati dalla Regione Autonoma della Sardegna sulla base della L.R.20 dicembre 2002, n.25, è solita supportare finanziariamente l’esperienza ERASMUS con l’assegnazione di una contribuzione integrativa mensile che viene, di norma, corrisposta unitamente al contributo comunitario.
 

SUPPORTO ALLA MOBILITÁ INTERNAZIONALE DEGLI STUDENTI DISABILI
 
Per consentire una più ampia partecipazione alla mobilità da parte degli studenti disabili, nel programma LLP/Erasmus è previsto un contributo aggiuntivo e viene prestata particolare attenzione agli aspetti quali l’accoglienza, l’accessibilità fisica ed i servizi di supporto didattico e tecnico.


PREPARAZIONE LINGUISTICA ERASMUS

Gli studenti selezionati possono documentare la preparazione linguistica necessaria per effettuare l’esperienza in presenza di una delle seguenti condizioni:
 
a) il superamento di un esame nella lingua straniera in uso nel Paese di destinazione, presso un qualsiasi corso di studi dell’Università degli studi di Cagliari; non verranno, a tal fine, prese in considerazione le semplici prove di idoneità.
 
b) il certificato di conoscenza della lingua straniera in uso nel Paese di destinazione, rilasciato da un istituto riconosciuto a livello internazionale.

 

Ultimi avvisi

Questionario e social

Condividi su: