UniCa UniCa News Avvisi CLIMBING FOR CLIMATE - Rettori e delegati dei Rettori sull'Adamello per firmare la Carta in difesa del clima

CLIMBING FOR CLIMATE - Rettori e delegati dei Rettori sull'Adamello per firmare la Carta in difesa del clima

Rettori e delegati dei Rettori sull'Adamello per firmare la Carta in difesa del clima
22 luglio 2019

CLIMBING FOR CLIMATE

Una delegazione formata da rettori, prorettori e delegati delle università italiane è salita a piedi a tremila metri di quota sulla vetta del ghiacciaio delle Alpi Retiche meridionali, per firmare un patto in difesa del clima tra la Rete delle Università sostenibili, il Club alpino italiano e il Comitato glaciologico italiano. A rappresentare l’Ateneo di Cagliari e firmare l'accordo per conto del Rettore Maria Del Zompo c’era Sandro Demuro, docente di Geografia Fisica e Geomorfologia nel Corso di Laurea in Scienze Ambientali e Naturali. 

La dichiarazione impegna le istituzioni aderenti a collaborare con la società civile per combattere il riscaldamento globale attraverso la formazione degli studenti, lo sviluppo di ricerche finalizzate allo sviluppo sostenibile e la sensibilizzazione della cittadinanza.

“Su alcuni punti della Carta noi ricercatori lavoriamo da tempo, e spesso in solitudine – spiega Demuro -  Per questo sottoscrivere questo impegno a nome dell’Ateneo è stato motivo d’orgoglio e allo stesso tempo di gratitudine. Legarsi in cordata per affrontare la fatica, i rischi e la magnificenza della più estesa area glacializzata italiana assieme alle altre università firmatarie – o, meglio, agli uomini e donne che le rappresentano - è stata un’emozione profonda dal valore assoluto non descrivibile. Camminare per otto ore, con zaini da 30 kg sulle spalle, in avvicinamento al ghiacciaio, in un clima sincero e autentico di amicizia e collaborazione - come solo la montagna in alta quota e la fatica condivisa possono offrire - ha riacceso in me la speranza che tutti insieme, in cordata appunto, possiamo farcela ad affrontare e vincere le sfide enormi che ci attendono”.

 

Ultimi avvisi

Questionario e social

Condividi su: