UniCa UniCa News Avvisi PERIODO DI STUDIO E/O RICERCA ALL’ESTERO – Attestazione frequenza

PERIODO DI STUDIO E/O RICERCA ALL’ESTERO – Attestazione frequenza

Istruzioni e modulistica
09 ottobre 2019

I Pubblicazione 15.3.2019
Aggiornato in data 22.3.2019
II Pubblicazione 9.10.2019

Si comunica che, in un’ottica di semplificazione e riduzione degli adempimenti amministrativi a carico dei Coordinatori dei corsi di dottorato, i certificati mensili da trasmettere ai coordinatori e le attestazioni mensili da trasmettere alla Direzione finanziaria saranno aboliti. 

A partire dal mese di aprile 2019, sarà compito del dottorando:

PRIMA DELLA PARTENZA:

  -  Richiedere al collegio dei docenti, con un congruo anticipo, l’autorizzazione a svolgere un periodo di studio e/o ricerca all’estero;

  -  Trasmettere l’autocertificazione relativa al periodo all’estero entro 10 giorni dalla partenza:

  • I DOTTORANDI BORSISTI dovranno trasmettere l’autocertificazione, riportante la data di avvio e conclusione del soggiorno, inclusi i giorni di viaggio, sia al Settore dottorati e master (dottoratiemaster@unica.it) sia al Settore gestione borse di studio, di ricerca e scuole di specializzazione (contab.speciali@amm.unica.it);
  • I DOTTORANDI NON BORSISTI dovranno trasmettere l’autocertificazione, riportante la data di avvio e conclusione del soggiorno, inclusi i giorni di viaggio, solo al Settore dottorati e master (dottoratiemaster@unica.it)

PRIMA E DURANTE IL SOGGIORNO ALL’ESTERO:

  -  comunicare tempestivamente eventuali interruzioni o variazioni del periodo programmato inviando una mail al Settore dottorati e master  (dottoratiemaster@unica.it)

AL RIENTRO IN SEDE:

  -  consegnare al Settore dottorati e master un certificato in originale rilasciato dall’istituzione ospitante, su carta intestata, attestante l’intero periodo ivi trascorso.

PRECISAZIONI
Maggiorazione borsa di studio: La maggiorazione sarà corrisposta ai dottorandi, in ratei mensili posticipati, per l’intero periodo comunicato, previa verifica della prescritta autorizzazione del Collegio. Nel caso di discordanza tra la durata dichiarata e quella attestata dall’istituzione ospitante, si provvederà al recupero delle somme indebitamente liquidate, mediante trattenuta sul primo rateo di borsa da erogare dopo il rientro.

Compilazione Autocertificazione: il dottorando deve indicare:
DAL ... AL... la durata della missione, come da autorizzazione del collegio dei docenti.
GIORNI DI VIAGGIO ... i giorni impiegati per raggiungere la sede estera, e i giorni impiegati per il rientro in sede (se quantificabili).

Firma dell'autocertificazione: l'autocertificazione deve essere firmata dal Tutor assegnato dal Collegio dei docenti del corso di dottorato, non dal referente all'estero.

I dottorandi che si trovano già all’estero e non hanno ancora concluso il periodo autorizzato, saranno tenuti a trasmettere l’autocertificazione riportante la data di avvio (precedente al mese di aprile 2019) e la data di conclusione del soggiorno. Al rientro in sede, sarà cura del dottorando consegnare al Settore dottorati e master  un certificato in originale rilasciato dall’istituzione ospitante, attestante l’intero periodo trascorso oppure il periodo residuo (da aprile 2019 fino alla conclusione del periodo autorizzato)

Ultimi avvisi

18 ottobre 2019

Letture utili

Vi segnalo un articolo su un problema che stiamo affrontando a lezione, l'equo canone.

Questionario e social

Condividi su: