I principi su cui si basa l’organizzazione del Dipartimento sono:

  • il decentramento degli aspetti di gestione ed amministrazione ordinaria;
  • la collegialità nelle scelte strategiche e di indirizzo e nella ripartizione delle risorse.

A ciascun membro del DICAAR – e a ciascun raggruppamento funzionale e culturale che esprime la complessa articolazione scientifica e disciplinare di uno dei maggiori Dipartimenti dell’Ateneo – è garantita, nel rispetto delle regole generali condivise, piena disponibilità e autonomia nelle scelte culturali, nella gestione delle attrezzature e dei Laboratori di competenza e delle risorse esterne che saranno acquisite attraverso l’iniziativa e la competenza dei singoli e dei raggruppamenti

L’interdisciplinarietà, così come la specificità delle diverse aree scientifiche e culturali, con i relativi approcci metodologici, costituiscono una ricchezza fondamentale del Dipartimento e sono pertanto tutelate e valorizzate.

I criteri di valutazione interna sono coerenti con quelli stabiliti dall’ANVUR e dal MIUR per la ripartizione del FFO e con quelli utilizzati dall’Ateneo per l’attribuzione delle risorse.

Il Dipartimento DICAAR svolge in particolare le seguenti funzioni:

  •  dare indirizzi e partecipare alla didattica nei corsi di studio culturalmente attinenti e rilevanti, e nei quali è coinvolto il personale docente del Dipartimento
  • promuovere attività di ricerca negli ambiti dei settori disciplinari afferenti
  •  organizzare le proprie strutture in maniera unitaria, con una forte coesione organizzativa, ma anche esaltando le specificità tematiche e disciplinari, anche attraverso l’organizzazione in sezioni e centri di ricerca
  •  svolgere la “terza missione” di servizio al territorio attraverso lo sviluppo di politiche culturali e di ricerca, anche mediante consulenze scientifiche e tecniche verso enti pubblici o privati

Questionario e social

Condividi su: