UniCa Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali Ricerca Aree e settori Dettaglio Aree e settori L-LIN/01 Glottologia e linguistica

L-LIN/01 Glottologia e linguistica

L-LIN/01 Glottologia e linguistica

La linguistica è lo studio delle lingue e del linguaggio per mezzo di osservazioni controllate e verificabili empiricamente con riferimento ad una qualche teoria generale della struttura linguistica. In tale ottica, il settore si interessa primariamente all’attività scientifica e didattico-formativa nel campo degli studi teorici e tipologici sul linguaggio (volti a individuare i tratti ‘universali’ delle lingue e gli eventuali limiti alla variabilità linguistica), degli studi di linguistica storica (volti alla ricostruzione di fatti e fasi di lingua del passato), della storia del pensiero linguistico. Comprende inoltre lo studio delle relazioni tra lingue e società in senso ampio: oltre alle tematiche sociolinguistiche ed etnolinguistiche, variazione linguistica, plurilinguismo e contatto linguistico, status delle lingue e politica linguistica. Include, nell'ambito delle metodologie applicative del linguaggio, lo studio degli aspetti fonoacustici, morfosintattici, pragmatici, semantici e lessicografici, anche con applicazioni descrittive a lingue e dialetti, nonché la ricerca sugli aspetti acquisizionali, cognitivi, psicolinguistici e delle patologie linguistiche. Comprende gli studi inerenti alle interazioni tra linguistica e informatica, ivi comprese le metodologie della formazione a distanza e le problematiche dell'educazione linguistica.

A Cagliari…

Nell’ambito del Dipartimento, la ricerca linguistica concerne diversi filoni di indagine, in particolare: la linguistica tipologica, con particolare riguardo alle problematiche relative alla categorizzazione linguistica; la linguistica storica, con particolare riguardo alla dimensione indoeuropea e romanza; la linguistica del contatto, sia nella prospettiva della sociolinguistica storica sia della geolinguistica (con particolare riguardo al Mediterraneo).

Nell’ambito della sociologia del linguaggio e della sociolinguistica, è oggetto privilegiato di studio il contatto tra lingue (code switching, enunciazione mistilingue), con un focus sulle lingue minoritarie, studiate anche in relazione alle problematiche della politica linguistica, con particolare attenzione alle azioni di tutela e promozione in ambito didattico. In contiguità con tale ultimo aspetto, la linguistica applicata studia problemi di didattica e apprendimento della grammatica.

Inoltre, è ormai attiva da alcuni anni una linea di ricerca e di didattica sulla documentazione linguistica e sulla linguistica dei corpora, sia storici (trascrizione di testi documentali d’archivio) sia di parlato, con trattamento automatico di testi e analisi quantitative di dati linguistici, anche a supporto di diverse linee di ricerca. Dalle diverse prospettive, una peculiare attenzione è riservata al sardo, analizzato specialmente a livello di lessico (sia in termini di storia del lessico sia dal punto di vista etimologico), di morfologia (con particolare riguardo alla formazione delle parole in sardo anche in riferimento alle lingue romanze non standard), di sintassi.

Completa il quadro dei principali interessi di ricerca la storia della linguistica, colta anche quale strumento di riflessione sugli sviluppi metodologici della linguistica nei suoi vari campi ed indirizzi.

Afferenti al SSD

Simone Ciccolone

Antonietta Marra

Immacolata Pinto

Nicoletta Puddu

Ignazio Efisio Putzu

Questionario e social

Condividi su: