UniCa Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni Culturali Ricerca Aree e settori Dettaglio Aree e settori L-FIL-LET/14 Critica letteraria e letteratura comparata

L-FIL-LET/14 Critica letteraria e letteratura comparata

L-FIL-LET/14 Critica letteraria e letteratura comparata

La letteratura comparata e la critica letteraria si occupano delle opere e delle dinamiche culturali delle letterature europee e occidentali, nelle varie lingue in cui esse hanno operato e operano, dal Medioevo all'età contemporanea, e dei relativi autori, nonché della "letteratura mondiale" (World Literature). Gli studi di critica letteraria e di letterature comparate affrontano a livello teorico ed ermeneutico il problema generale della letteratura, dei generi, della produzione, della diffusione dei testi, del confronto fra testi letterari e visivi appartenenti a diverse letterature e culture, e della loro traduzione o adattamento in una lingua o codice diversi da quelli originali.

A Cagliari

Le ricerche teoriche, critiche e comparatistiche dell’università di Cagliari vertono su diversi campi di studio di questo ampio settore, come testimoniato dai singoli corsi offerti. Si insegnano letteratura comparata, letteratura postcoloniale, teoria e la critica della letteratura e teoria dei generi letterari.

Uno dei filoni interdisciplinari di ricerca più cospicuo riguarda la rappresentazione dello spazio (urbano, domestico, paesaggistico) e della mobilità nella produzione letteraria, cinematografica, artistica. In questo ambito sono attive alcune collaborazioni internazionali a gruppi di ricerca che hanno dato luogo a seminari, convegni, tesi di laurea magistrale e di dottorato.

Altre direzioni di studio riguardano: gli autori della letteratura postcoloniale e della migrazione, le traduzioni e gli adattamenti cinematografici, televisivi e transmediali delle opere letterarie; il femminile e la letteratura di genere; il rapporto fra produzione culturale e panorama editoriale italiano.

Afferenti al SSD

Marina Nella Guglielmi

Mauro Pala

 

Questionario e social

Condividi su: