Tirocinio

AVVISO: GESTIONE DEI TIROCINI CURRICULARI IN FASE DI EMERGENZA SANITARIA COVID-19

Si  informano gli studenti che qualora le strutture ospitanti siano disponibili e in grado di garantire una organizzazione degli spazi e del lavoro tale da ridurre al massimo il rischio di prossimità e aggregazione, nonché adottino tutte le misure organizzative di prevenzione e protezione di cui all’art. 1, comma 1, lettera n) del DPCM 26/04/2020, i tirocini potranno riprendere in presenza presso la sede aziendale.
 

AVVISO: FIRMA DELLA MODULISTICA CON FIRMA DIGITALE (in formato PADES)

AVVISO: tutta la modulistica da compilare e inviare, dovrà sempre essere obbligatoriamente firmata con firma digitale dai diversi soggetti di volta in volta coinvolti: Responsabile aziendale, Tutor Soggetto Ospitante, Tutor Università (il docente che monitora il progetto di tirocinio su richiesta dello studente), Preside di Facoltà, Studente.
Tutte le firme dovranno essere apposte digitalmente in formato PADES. (non sono accettabili altri formati).
 

KIT FIRMA DIGITALE per lo studente: lo studente, se non ne è già provvisto, può dotarsi facilmente del kit per la firma digitale in una qualsiasi Farmacia

KIT FIRMA DIGITALE per il docente: il docente chiamato a firmare la modulistica come tutor universitario, può richiedere l’estensione della firma remota, già utilizzata per la verbalizzazione digitale degli esami, per usi legati alla firma di atti amministrativi dell’Università. Lo può fare mandando una semplice richiesta all’indirizzo segreteria-drsi@unica.it , chiedendo di poter attivare l’estensione della firma digitale per la firma di atti amministrativi e allegando il seguente modulo

Il tirocinio curriculare che precede la laurea è concepito come una prima concreta occasione per confrontarsi direttamente con il mondo del lavoro. E’ finalizzato a realizzare momenti di alternanza tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi e ad agevolare le scelte professionali dello studente mediante la conoscenza diretta del mondo del lavoro.

Dove fare il tirocinio: lo studente può presentare la propria candidatura a un datore di lavoro pubblico o privato (Soggetto Ospitante), che abbia già sottoscritto una convenzione con il Corso di Studi (Soggetto Promotore), o individuare autonomamente un Soggetto Ospitante non ancora convenzionato. Il tirocinio formativo può essere svolto presso un’impresa privata, un ente pubblico, o uno studio professionale, in un organismo nazionale o internazionale.
Non è possibile svolgere l’attività di tirocinio presso un Soggetto Ospitante avente legami di parentela con lo studente.

Quando fare il tirocinio: il tirocinio deve essere svolto nell’anno di corso previsto dal percorso formativo del corso di studio di appartenenza.

Procedura per l’avvio del tirocinio

  1. Scelta del Soggetto Ospitante
    Lo studente può scegliere un Soggetto Ospitante già convenzionato (consultando l'”Elenco dei Soggetti Convenzionati” riportato a fondo pagina) o individuare autonomamente un soggetto non convenzionato. In questo caso il Soggetto Ospitante dovrà inoltrare al Soggetto Promotore la domanda di sottoscrizione della convenzione utilizzando i modelli disponibili a fondo pagina .
  2. Scelta del tutore universitario
    Lo studente sceglie un docente dei corsi di studi di Architettura o Scienze dell’Architettura in qualità di tutore universitario (tipicamente, afferente ad un settore attinente all’attività di tirocinio proposta) per concordare il progetto di tirocinio che intende svolgere.
  3. Colloquio con il Soggetto Ospitante
    Lo studente sostiene un colloquio con il Soggetto Ospitante per verificare gli obiettivi, la fattibilità del tirocinio formativo e individuare il tutore aziendale.
  4. Predisposizione della documentazione
    Lo studente, dopo aver ricevuto la disponibiltà del Soggetto Ospitante, individua un tutor universitario tra i docenti dei Corsi di Laurea in Architettura o Scienze dell’Architettura. Insieme al tutor universitario compila il progetto formativo (il modello è disponibile a fondo pagina). Una volta compilato il  progetto di tirocinio, il tutor aziendale, il tutor universitario e lo studente vi appongono la firma digitale PADES  (3 firme).
  5. Attivazione del tirocinio
    Lo studente invia alla commissione tirocini (email: tirociniarchitettura@unica.it) i seguenti modelli compilati e firmati digitalmente in formato PADES:
    – progetto formativo (firmato da studente e Soggetto Ospitante, in formato PADES)
    – liberatoria per trattamento dati per la privacy (firmato dallo studente, in formato PADES)
    Il tirocinante attende la risposta di conferma della correttezza della documentazione inviata.
    Il tirocinio non potrà avere inizio prima che siano state compiute tutte le operazioni suddette.
  6. Termine del tirocinio
    Lo studente invia alla commissione tirocini (email: tirociniarchitettura@unica.it) il questionario di autovalutazione, il registro delle presenze  e la relazione, sottoscritta dai tutori aziendale e universitario, che documenti l’esperienza di tirocinio in modo dettagliato. Tutta la documentazione deve essere firmata digitalmente  in PADES (la modulistica è disponibile a fondo pagina).
    Il Soggetto Ospitante compila il questionario valutazione tirocinante dell’attività di tirocinio svolta dallo studente e lo invia alla commissione tirocini (email: tirociniarchitettura@unica.it).  Non sono ammissibili modalità di invio diverse dalla posta elettronica.
    Il Coordinatore del Corso di Studi, al primo Consiglio di Corso di Studi successivo alla consegna della documentazione, sottopone l’attività svolta all’approvazione del Consiglio.

 

Requisiti dei Soggetti ospitanti

Il soggetto che intenda ospitare uno o più studenti per lo svolgimento del tirocinio formativo deve preliminarmente richiedere l’attivazione di una convenzione e l’inserimento nell’elenco dei soggetti convenzionati. 
Ai fini della stipula della convenzione il Soggetto Ospitante deve possedere i requisiti indicati nel Regolamento dei tirocini (articolo 3).

Procedura di attivazione della convenzione tra Soggetto Ospitante e Soggetto Promotore

L’iter di attivazione della convenzione si compone di due fasi. Nella prima fase la domanda del candidato Soggetto Ospitante è sottoposta all’ approvazione della Commissione Tirocini Architettura. Nella seconda, dopo l’avvenuta approvazione della domanda, il Soggetto Ospitante invia il modello di convenzione firmato digitalmente alla presidenza della Facoltà di Ingegneria. Di seguito sono descritte le procedure nel dettaglio.

A. FASE DOMANDA DI CONVENZIONAMENTO
Il  Soggetto Ospitante trasmette alla email tirociniarchitettura@unica.it i seguenti documenti:

  1. domanda di attivazione della Convenzione di Tirocinio Formativo e scheda identificativa dei dati caratterizzanti il Soggetto Ospitante da pubblicare nel sito internet del Corso di Studi (il modello domanda è disponibile a fondo pagina);
  2. curriculum sintetico in cui sia specificamente indicata l’attività professionale sviluppata negli ultimi dieci anni in almeno uno dei campi di interesse di cui all’articolo 3, lett. a del Regolamento dei Tirocini (solo per i soggetti privati). Le attività professionali devono essere caratterizzanti il profilo dello studio e prevalenti per numerosità e rilevanza rispetto ad altre non coerenti e non attinenti i campi indicati nel Regolamento.

B. FASE DI STIPULA DELLA CONVENZIONE

  1. conclusa positivamente la fase A di esame della domanda, la commissione Tirocini trasmette al Soggetto Ospitante   il modello “convenzione” e il modello di assenso per il trattamento dei dati in formato editabile da compilare
  2. il  Soggetto Ospitante compila, firma in PADES e trasmette  la Convenzione e il modello per il trattamento dei dati email: tirociniarchitettura@unica.it
  3. la Commissione, verificata la correttezza della documentazione, invia alla Presidenza di Facoltà che procede alla firma della convenzione, alla protocollazione e alla emissione di un numero di registrazione
  4. la segreteria di presidenza trasmette  al Responsabile Aziendale del Soggetto Ospitante lo “schema di nomina del responsabile del trattamento dei dati” compilato con  il  numero e la data di registrazione della convenzione
  5. il responsabile aziendale compila e firma la nomina e la spedisce alla segreteria di presidenza
  6. la segreteria di presidenza ritrasmette la convenzione al Responsabile Aziendale e al Coordinatore del Corso di Studi

 

 

 

Limiti e durata del tirocinio

La durata delle attività è determinata dall’impegno necessario a conseguire i crediti formativi universitari (CFU) previsti dal percorso formativo del Corso di studi di appartenenza per l’attività di tirocinio. Il monte ore è pari a: “numero crediti” x 25 ore (per il CdL in Scienze Architettura il tirocinio corrisponde a 75 ore equivalenti a 3 CFU).
Le ore previste per il tirocinio devono essere svolte nel periodo compreso tra la data di inizio e la data di fine tirocinio e devono comunque limitarsi a un periodo massimo di tre mesi.

Proroga del tirocinio

Il tirocinio è prorogabile per ulteriori 50 ore equivalenti a 2 CFU. Lo studente potrà inoltrare al proprio tutore universitario la domanda di proroga, almeno dieci giorni prima della scadenza del tirocinio, allegando una relazione sottoscritta dal tutore aziendale, in cui siano illustrate le ragioni e le finalità della richiesta e il programma di lavoro. Il tutore universitario valuterà l’attinenza della proposta di proroga rispetto al progetto di tirocinio e alla carriera dello studente e sottoscriverà in caso di approvazione.
Il periodo di proroga deve essere svolto entro tre mesi dall’inizio del tirocinio. 

Tirocinio internazionale

Il tirocinio formativo curriculare può essere svolto all’estero, in uno dei paesi della Comunità Europea, presso uno studio di architettura o una società che sviluppi la propria attività nel settore delle costruzioni o in altri attinenti le discipline fondative del corso di laurea (link al Regolamento dei tirocini internazionali LM4)

Questionario e social

Condividi su: