Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
PIER FRANCESCO CHERCHI (Tit.)
MARIA MADDALENA ACHENZA
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[80/72]  ARCHITETTURA [72/30 - Ord. 2017]  ARCHITETTURA E SOSTENIBILITA' 10 100

Obiettivi

Il laboratorio si compone di due moduli, composizione e architettura tecnica, integrati nelle fasi di sviluppo della attività progettuale.

MODULO DI COMPOSIZIONE
a) Conoscenza e capacità di comprensione
- conoscenze e capacità di comprensione dei metodi di conduzione sostenibile del progetto di trasformazione di una porzione di territorio e di costruzione di un edificio;
- conoscenza e capacità di valutare e adottare soluzioni compositive e formali coerenti con gli obiettivi della riduzione del consumo di risorse, nonché compatibili con le specificità culturali dei luoghi, oltreché orientate al perseguimento di una alta espressività della qualità architettonica e costruttiva;

b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione
- applicare in termini progettuali in modo avanzato e innovativo le conoscenze indicate al punto a) garantendo la qualità come punto di incontro tra nuovi livelli di efficienza ambientale e la espressività architettonica dell'edificio;

c) Autonomia di giudizio (making judgements)
- interpretare in maniera approfondita le più ampie complessità del progetto architettonico nei diversi aspetti e alle diverse scale;

D) Abilità comunicative (communication skills)
- affinare le abilità di comunicazione grafica del progetto, illustrando e rappresentando in modo ampio ed efficace le proprie scelte;
- sapere esporre di fronte ad un uditorio informato il proprio punto di vista su questioni attinenti le tematiche del progetto sostenibile e sulle specifiche scelte adottate nello sviluppo della esercitazione progettuale del corso.

E) Capacità di apprendimento (learning skills)
- capacità di consultare e attingere diverse fonti bibliografiche nel campo delle discipline del progetto architettonico e della sostenibilità ambientale, sociale ed economica;
- ampliare in modo autonomo le proprie conoscenze attraverso le esperienze professionali e l'interazione con ambiti culturali diversi.


MODULO ARCHITETTURA TECNICA

L'obiettivo formativo del corso è di educare lo studente alla visione complessiva dei problemi della progettazione e della costruzione, fornendo strumenti critici e operativi necessari al controllo della complessità dell’intero processo edilizio affinché vengano garantiti al progetto una corretta integrazione con il tessuto esistente, garanzia di comfort e salubrità per i fruitori, impatto ambientale fortemente contenuto, buone prestazioni energetiche, durabilità nel tempo.

Conoscenze (sapere):
Gli studenti approfondiranno le loro conoscenze riguardo ai materiali da costruzione non convenzionali ed al loro impiego, con particolare attenzione riguardo ai sistemi costruttivi tradizionali ed innovativi, ai sistemi passivi di controllo climatico indoor e outdoor, alle architetture tradizionali ed ai suggerimenti che da queste possano trarsi per l’architettura contemporanea, alla valutazione della effettiva disponibilità dei materiali e del loro ciclo di vita.

Capacità (saper fare):
Gli studenti saranno chiamati fare proprie:
- conoscenze teoriche e tecniche per la progettazione sostenibile di nuovi edifici
- conoscenze teoriche e tecniche per la conservazione ed il riuso intelligente di edifici esistenti
- conoscenze sulla fase esecutiva del progetto con definizione di soluzioni progettuali appropriate
- conoscenza approfondita dei materiali e delle tecniche di messa in opera utilizzati nel progetto

Comportamenti
Gli studenti dovranno dimostrare di saper gestire efficacemente il lavoro con il gruppo assegnato. Dovranno altresì dimostrare di sapere gestire singolarmente una parte del processo progettuale.

Attese in uscita
Gli studenti dovranno essere capaci, oltre che di controllare più o meno autonomamente tutte le fasi di ideazione e disegno del progetto, anche quelle dei processi utili alla sua realizzazione.

Prerequisiti

MODULO DI COMPOSIZIONE
- capacità di rappresentazione bidimensionale e tridimensionale del progetto architettonico alle diverse scale (da quella dell’oggetto a quella dello spazio esteso), padroneggiando le convenzioni del disegno (spessori, tratteggi e quotature), le proiezioni ortogonali, la prospettiva e l'assonometria; lo studente deve essere in grado di rappresentare tridimensionalmente il progetto mediante software 3d e mediante la costruzione di modelli architettonici di studio in cartoncino o altri materiali;
- capacità di rappresentazione rapida di una idea architettonica mediante schizzo grafico e modelli di studio;
- è necessaria l’ottima padronanza dei software AutoCAD e Photoshop; buona conoscenza dei fondamentali di In Design; conoscenza di un software di modellazione tridimensionale e un software per la renderizzazione del modello; è caldeggiato (ma non obbligatorio) l’uso di software BIM.


MODULO DI ARCHITETTURA TECNICA

Lo studente deve avere fatto proprie le nozioni di base dell’architettura tecnica. Deve conoscere approfonditamente i materiali e le tecniche utilizzati più comunemente per la costruzione degli elementi della fabbrica edilizia (fondazioni, murature, solai, coperture, ..). Deve avere una buona conoscenza di base che gli permetta di saper comporre i diversi elementi a seconda dei risultati che voglia ottenere.

Contenuti

MODULO DI COMPOSIZIONE
Il corso affronta un tema progettale alla scala architettonica e del contesto di riferimento.
Il modulo di composizione ricerca e sperimenta strategie di intervento progettuali mirate alla modificazione dell’esistente. Il progetto è inteso come pratica sostenibile legata ai temi del riciclo e del riuso, dell’utilizzo sostenibile e responsabile delle risorse, della efficienza energetica e del biophilic design.


L’attività del laboratorio si articola in 3 tipi di attività:
a. lezioni frontali: 10 ore
b. attività di laboratorio (sviluppo del progetto in aula, elaborazione disegni e modelli, revisioni): 35 ore
c. critiche collettive: 5 ore

L’attività di progetto sarà al centro della didattica: il lavoro di progettazione rappresentato da un'unica esercitazione progettuale sarà articolata in più fasi: gli esercizi propedeutici e le lezioni teoriche saranno incentrati su un tema istruito e comunicato dal docente all’inizio del corso.

MODULO DI ARCHITETTURA TECNICA

Il laboratorio integrato sviluppa un progetto in un contesto reale (o verosimile) con materiali e tecniche rispettose dell’ambiente, delle caratteristiche socio-culturali del territorio in cui si trovano ed inserite in un contesto di economia circolare che impieghi preferibilmente risorse materiali e umane locali.

Metodi Didattici

MODULO DI COMPOSIZIONE
Il docente terrà lezioni su argomenti aspetti teorici e pratici della disciplina del progetto. Le nozioni teoriche e le informazioni pratiche sono intese ad integrare e dare la necessaria prospettiva di cultura all’attività di progetto.

L’attività di progetto, nucleo fondante dell’attività didattica e strumento primario per il perseguimento degli obbiettivi formativi, è concepita e organizzata come “esperienza guidata di progetto” nella quale il docente e i tutor accompagnano gli studenti organizzati in gruppi composti da 2-3 studenti.

L’attività laboratoriale sarà suddivisa in 3 fasi:
Fase 1: applicazione di una strategia spaziale di insediamento architettonico e urbano
Fase 2: precisazione del carattere architettonico e costruttivo coerente con i riferimenti culturali e tecnici indicati nel modulo “architettura tecnica” e affinamento delle scelte progettuali sul piano compositivo
Fase 3: rappresentazione finale bidimensionale e tridimensionale mediante elaborati 2d, 3d, e plastico architettonico

MODULO DI ARCHITETTURA TECNICA
La didattica è organizzata in lezioni frontali ed in attività di laboratorio. Le prime sono finalizzate a fornire agli studenti contenuti strettamente specialistici e di approfondimento dei temi trattati nei corsi già frequentati, e ad inquadrare il contesto in cui verrà localizzato il progetto. Durante le attività di laboratorio il docente accompagna i gruppi di studenti (2-3 studenti per gruppo, a seconda del numero di iscritti) al fine di valutare la coerenza del progetto, la scelta dei materiali, la fattibilità tecnica ed economica, il grado di accuratezza e precisione delle attività svolte, le modalità di definizione delle responsabilità di organizzazione e di gestione delle attività nel gruppo, fornendo suggerimenti ed esempi utili alla realizzazione delle soluzioni proposte.
Il docente proporrà delle verifiche intermedie obbligatorie e collettive che gli studenti dovranno rispettare e che verranno utilizzate come verifica di frequenza al corso.

Le lezioni frontali si svolgono in aula virtuale. Le revisioni, compatibilmente con le disposizioni dettate dall’emergenza COVID, verranno fatte in presenza, in aula. Tutti i materiali didattici mostrati a lezione verranno messi a disposizione degli studenti.

Verifica dell'apprendimento

MODULO DI COMPOSIZIONE

Lo studente sostiene nel corso della cosiddetta “critica finale” una prova orale in forma di esibizione pubblica consistente nella descrizione delle scelte architettoniche espresse negli elaborati progettuali con riferimento ai principi della composizione, alle relazioni con il contesto, alle scelte tipologiche e distributive, ai caratteri costruttivi, alla sostenibilità edilizia espressa anche in termini di durabilità dei materiali e manutenzione dell’edificio, alle scelte linguistiche e formali, al dimensionamento degli ambienti, ai riferimenti architettonici utilizzati. Inoltre il candidato argomenterà circa le caratteristiche tipologiche del sistema costruttivo scelto in relazione ai valori spaziali ricercati.
A conclusione della prova orale il candidato avrà un voto formulato in trentesimi e corrispondente alla valutazione della prova orale e al valore complessivo del progetto presentato (completezza, coerenza, maturità, rappresentazione).
Le valutazioni sono espresse mediante graduatoria pubblica tra i progetti presentati dai gruppi. Alla definizione della graduatoria partecipa una commissione di concorso costituita da almeno 5 architetti di cui due esterni scelti tra docenti interni alla facoltà, visiting professors o architetti di chiara fama.


MODULO DI ARCHITETTURA TECNICA
La valutazione del livello di conoscenza raggiunto e della conseguente idoneità degli studenti verrà fatta oltre che attraverso la valutazione degli elaborati progettuali, tramite una prova orale finalizzata alla verifica dell’acquisizione delle nozioni di base oggetto del programma, delle soluzioni progettuali in tema di materiali, tecniche costruttive, sistemi per il controllo energetico passivo degli edifici.

Testi

MODULO DI COMPOSIZIONE
- Albrecht B., “Conservare il futuro. Il pensiero della sostenibilità in architettura”, Il Poligrafo, 2012
- Cherchi. PF., Lecis M, Progetto pratica dialogica, Libria, 2016
- Mostafavi, M., Leatherbarrow, D., (1993). On weathering: the life of buildings in time, The Mit Press, Cambridge, 1993.
- Canepa M. Riflessioni sullo sviluppo sostenibile in architettura, Mim, 2018

MODULO DI ARCHITETTURA TECNICA
- A. Campioli, M. Lavagna, Tecniche e architettura, CittàStudi De Agostini ed., Novara 2013
- L. Caleca, Architettura Tecnica, ed. Flaccovio, 2009
- M. Correia, L. Di Pasquale, S. Mecca, Versus, heritage for tomorrow. Vernacular knowledge for sustainable architecture, a cura di, ed. Firenze University Press, Firenze 2014


Manuali
- C. Mancosu, L. Zevi, B. Zevi, Il nuovissimo manuale dell'architetto, Mancosu Editore 2019
- M. Achenza, U. Sanna, Manuale tematico della terra cruda, ed. DEI, Roma 2009
- CRATerre, TRAITE DE CONSTRUCTION EN TERRE, Ed. Parentèse, Marsiglia 1989, (Versione anche in inglese dello stesso editore)

Altre Informazioni

E' messo a disposizione degli studenti uno spazio web, organizzato sotto forma di blog e ospitato nel portalehttp://www.surstudies.net/, nel quale saranno riportate tutte le informazioni sul corso relative ai seguenti aspetti:
- calendario delle attività didattiche;
- organizzazione delle attività didattiche;
- temi di progetto ed esercizi progettuali;
- dispense e materiali di base utili allo svolgimento delle esercitazioni progettuali.

Questionario e social

Condividi su: