Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
STEFANO MAIS (Tit.)
MAURO SALIS
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[80/72]  ARCHITETTURA [72/00 - Ord. 2017]  PERCORSO COMUNE 8 80

Obiettivi

Il corso mira a fornire agli studenti la conoscenza dettagliata del panorama storico-architettonico e storico-artistico dell'età contemporanea. Il modulo di Storia dell'Architettura affronta il periodo che si estende dal secondo Ottocento alla fine del Novecento, con particolare attenzione ai movimenti culturali, alle rilevanze estetiche e alle avanguardie storiche, con puntuali approfondimenti sui protagonisti della scena internazionale. Il modulo di Storia dell'Arte si concentra sul periodo che si estende dal secondo Ottocento alla metà del Novecento, con particolare riferimento alle avanguardie storiche. Sono da considerarsi obiettivi formativi fondamentali: l'acquisizione da parte degli studenti degli strumenti metodologici e critici per la comprensione della storia dell'architettura e dell'arte in prospettiva interdisciplinare, specificamente per la corretta lettura delle relazioni tra i movimenti, le opere e i contesti socio-politici e culturali di riferimento; l'acquisizione di un linguaggio adeguato all'analisi dei significati formali e simbolici delle espressioni artistiche; l'acquisizione della capacità di condurre autonomamente ulteriori studi e ricerche negli ambiti della storia dell'architettura e dell'arte contemporanee.

Prerequisiti

Si richiede agli studenti la conoscenza delle coordinate cronologiche e dei principali lineamenti relativi alla storia socio-politica del XIX e del XX secolo.

Contenuti

MODULO STORIA DELL'ARCHITETTURA CONTEMPORANEA (50 ORE; 5 CFU)

1. L’EREDITÀ DELL’ILLUMINISMO E L’ECLETTISMO OTTOCENTESCO
L’illuminismo; Dal «Greek Revival» all’eclettismo ottocentesco; Le scuole politecniche, la rivoluzione industriale e l’architettura del ferro; William Morris e il movimento dell’Arts and Crafts; La città nell’Ottocento

2. L’ARCHITETTURA TRA OTTOCENTO E NOVECENTO
La scuola di Chicago: William Le Baron Jenney, Henry Hobs Richardson, John Wellborn Root, Daniel Burnham, Louis H. Sullivan; L’Art Nouveau; Victor Horta, Henry van de Velde e la diffusione del liberty; Il Modernismo catalano: Antoni Gaudì; Charles Rennie Mackintish e la Scuola di Glasgow; La Seccessione Viennese: Joseph Olbrich e Joseph Hoffman

3. OLTRE E CONTRO L’ART NOUVEAU
Otto Wagner e la «Moderne Architektur»; Hendrik Petrus Berlage e l’architettura sociale; Peter Behrens e il «Deutscher Werkbund»; Auguste Perret e la tecnica del cemento armato; Tony Garnier e la «Cité Industrielle»; Adolf Loos, ornamento e delitto

4. LE AVANGUARDIE
Il significato di «avanguardia»; Il Futurismo; L’espressionismo; Il Costruttivismo; Il Neoplasticismo, «De Stijl»

5. I MAESTRI DELL’ARCHITETTURA MODERNA
Dopo l’avanguardia; Walter Gropius e il Bauhaus; Ludwing Mies van der Rohe; Le Corbusier; Frank Llyod Wright

6. DIFFUSIONE E CRISI DEL MODERNO
Paradigma e anomalia; Verso l’«international style»; L’architettura razionale italiana: Gruppo 7, Marcello Piacentini, Giuseppe Terragni, Adalberto Libera, Luigi Figini e Gino Pollini; Lo strutturalismo italiano: Pier Luigi Nervi; Tendenze organiche: Alvar Aalto

7. LA RICOSTRUZIONE POST BELLICA E IL CONTRIBUTO DEI MAESTRI: TRA MANIERISMO E UTOPIA METROPOLITANA
I maestri negli Stati Uniti e nel mondo: Richard Neutra; Le «New Towns» inglesi e il quartiere neorealista italiano; Il brutalismo in Giappone (Kenzo Tange) e in Inghilterra (James Stirling), l’eredità di Le Corbusier in Brasile (Oscar Niemeyer); Espressione e varianti delle tendenze internazionali: Ralph Erskine

8. L’ARCHITETTURA ITALIANA DEGLI ANNI ‘50’-‘60
L’eterogeneità delle esperienze, il colloquio con la tradizione; I protagonisti della vicenda italiana

9. DAL NEOSTORICISMO AL “POST-MODERN”
Louis Kahn: la storia come amico; Robert Venturi: complessità e contraddizione; I «Five Architects» di New York; L’internazionale postmoderna e Paolo Portoghesi; La scuola spagnola e portoghese

10. LE TENDENZE DI FINE SECOLO VERSO IL NUOVO MILLENNIO
La riduzione minimalista: Vittorio Gregotti, Franco Purini, Tadao Ando, David Chipperfield; L’«High-Technology» e l’eco-architettura: Renzo Piano, Richard Rogers, Jean Nouvel, Santiago Calatrava; La frantumazione decostruttivista: Zaha Hadid, Frank O. Gehry, Daniel Libeskind; La metropoli mondiale: Peter Eisenman, Rem Koolhaas, Arata Isozaki, Herzog e de Meuron

**************

MODULO STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA (30 ORE; 3 CFU)

Il modulo di Storia dell'Arte affronta i movimenti e i principali protagonisti del periodo compreso tra secondo Ottocento e metà Novecento. Sono oggetto specifico di studio: l'Età del Realismo, l'Impressionismo e il Post Impressionismo, la Secessione viennese e il clima di interazione della pittura e della scultura con l'architettura e le arti applicate; la portata rivoluzionaria delle avanguardie storiche, con riferimenti puntuali a Espressionismo, Cubismo, Futurismo, Astrattismo, Neoplasticismo, Avanguardie russe, Dada e Surrealismo; Metafisica e alcuni aspetti del Ritorno all'ordine; Informale ed Espressionismo Astratto. Un focus, infine, viene dedicato all'artista sardo Costantino Nivola, "scultore di architetti".

Metodi Didattici

Lezioni frontali con utilizzo di diapositive, files di immagini ed eventuali altri materiali audiovisivi che prevedono il coinvolgimento attivo degli studenti in merito agli argomenti del corso.
La didattica verrà erogata in forma mista e simultanea. Qualora le richieste per la didattica in presenza superino l'affluenza consentita dalle misure sanitarie, la partecipazione alle lezioni in presenza sarà soggetta a turnazione.

Verifica dell'apprendimento

L’esame del corso integrato, da sostenersi su prova orale, si svolge in un'unica seduta per entrambi i moduli di Storia dell’Architettura e dell’Arte Contemporanea. Oltre alle domande poste dai docenti, è previsto che lo studente presenti un tema di approfondimento a scelta. La valutazione della prova d’esame scaturisce dal complesso dei seguenti fattori: padronanza e capacità di elaborazione critica degli argomenti; conoscenza specifica dei contenuti; accuratezza espressiva e utilizzo di un linguaggio adeguato.

Testi

PER IL MODULO STORIA DELL'ARCHITETTURA CONTEMPORANEA

Testo principale:
Alessandra MUNTONI, Lineamenti di Storia dell’Architettura Contemporanea, Laterza, Roma-Bari, 2005.

Altri testi:
Kenneth FRAMPTON, Storia dell’Architettura Moderna, Zanichelli, Bologna, 2008 [4a ed. italiana].
David WATKING, Storia dell’Architettura Occidentale, Zanichelli, Bologna, 2016 [5 a ed. italiana].

Letture suggerite:
Marco BIRAGHI, Storia dell’Architettura contemporanea I - 1750-1945, Laterza, Roma-Bari, 2008.
Marco BIRAGHI, Storia dell’Architettura contemporanea II – 1945-2008, Laterza, Roma-Bari, 2008.
Manfredo TAFURI, Storia dell’architettura italiana 1944-1985, Einaudi, Torino 1985 [ristampa 2002]

******************

PER IL MODULO STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA

1) I capitoli relativi agli argomenti del corso, da uno a scelta tra i seguenti manuali:
- C. Bertelli, G. Briganti, A. Giuliano, Storia dell'arte in Italia, vol. 4, Milano, Electa-Bruno Mondadori, varie edizioni;
- G. Dorfles, A. Vettese, Storia dell'arte, voll. 3 (con F. Laurocci) e 4, Bergamo, Atlas, 2005;
- E. Bernini, C. Campanini, C. Casoli, Nuovo Eikon. Guida alla storia dell'arte, vol. 3, Roma-Bari, Laterza, 2012
- S. Settis, T. Montanari (a cura di), Arte. Una storia naturale e civile, vol. 3, edizione blu, Milano-Torino, Mondadori Education-Einaudi Scuola, 2021

L'eventuale utilizzo di altri manuali può essere preventivamente concordato con il docente.

2) Le pagine indicate a lezione estrapolate dai seguenti contributi:
- G. Altea, Scultura e architettura, in G. Altea, A. Camarda, Nivola. La sintesi delle arti, Nuoro, Ilisso, 2015, pp. 167-208;
- G. Altea, Dalla scultura all’ambiente, in G. Altea, A. Camarda, Nivola. La sintesi delle arti, Nuoro, Ilisso, 2015, pp. 209-265;
- G. Altea, Collaborare o competere, in G. Altea, A. Camarda, Nivola. La sintesi delle arti, Nuoro, Ilisso, 2015, pp. 267-313;

Tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, sono tenuti a conoscere i contenuti delle lezioni, nel corso delle quali potranno essere fornite ulteriori indicazioni bibliografiche relative a specifici argomenti e ad aggiornamenti della ricerca. Oltre che sui testi, la preparazione dell'esame dovrà essere condotta su una selezione di immagini, commentate a lezione, disponibili alla fine del corso sulla piattaforma elearning.unica.it.

Altre Informazioni

ORARI RICEVIMENTO

MODULO STORIA DELL’ARCHITETTURA CONTEMPORANEA
Prof. Stefano Mais
Martedì dalle ore 10.00 alle 12.00 e al termine delle lezioni, previa prenotazione tramite mail a stefano.mais@unica.it
Studio docente:
via Santa Croce n. 59, II piano – fronte Biblioteca Dipartimento.

******************

MODULO STORIA DELL’ARTE CONTEMPORANEA
Prof. Mauro Salis
Il ricevimento degli studenti si tiene previo appuntamento da concordare scrivendo all’indirizzo maurosalis@unica.it.
Il docente comunica con gli studenti anche attraverso la pagina Avvisi nel sito https://people.unica.it/maurosalis/

Questionario e social

Condividi su: