Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
MARCELLO SCHIRRU (Tit.)
SIMONA CAMPUS
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[80/72]  ARCHITETTURA [72/00 - Ord. 2017]  PERCORSO COMUNE 8 80

Obiettivi

Il corso mira a fornire agli studenti la conoscenza dettagliata del panorama storico-architettonico e storico-artistico dell'età contemporanea. Il modulo di Storia dell'Architettura affronta il periodo che si estende dal secondo Ottocento alla metà del Novecento, con particolare attenzione ai movimenti culturali, alle rilevanze estetiche e alle avanguardie storiche, con puntuali approfondimenti sui protagonisti della scena internazionale. Per ciascuno dei momenti culturali, si propone una digressione nel campo del Design. Il modulo di Storia dell'Arte si concentra sul medesimo arco cronologico, con riferimenti alle tendenze e ai protagonisti del contemporaneo. Sono da considerarsi obiettivi formativi fondamentali: l'acquisizione da parte degli studenti degli strumenti metodologici e critici per la comprensione della storia dell'architettura e dell’arte in prospettiva interdisciplinare, specificamente per la corretta lettura delle relazioni tra i movimenti, le opere e i contesti socio-politici e culturali di riferimento; l'acquisizione di un linguaggio adeguato all'analisi dei significati formali e simbolici delle espressioni artistiche; l'acquisizione della capacità di condurre autonomamente ulteriori studi e ricerche negli ambiti della storia dell'architettura e dell'arte contemporanee.

Prerequisiti

Si richiede agli studenti la conoscenza delle coordinate cronologiche e dei principali lineamenti relativi alla storia socio-politica del XIX e del XX secolo.

Contenuti

MODULO STORIA DELL’ARCHITETTURA CONTEMPORANEA (50 ORE; 5 CFU)

IL SECONDO OTTOCENTO: ARCHITETTURA BORGHESE E ARTIGIANATO (1870-1900)
Il movimento Arts&Crafts; Storicismo, eclettismo, collezionismo, antichistica; L’architettura borghese; Le accademie d’arte; Le nuove espressioni artistiche e decorative; L’artigianato e l’arredo; L’architettura cimiteriale; L’architettura ecclesiastica; L’architettura teatrale; Le Esposizioni Universali.

TRA SECONDO OTTOCENTO E INIZI NOVECENTO: ARCHITETTURA E TECNOLOGIA (1870-…)
Nuovi orizzonti tecnologici del progetto; Le scuole politecniche; Le nuove figure professionali; Le nuove tecniche costruttive: conglomerato cementizio armato, carpenterie metalliche; Le Esposizioni Universali; I piani di fondazione e di espansione urbana; Tecnologia e città; I regolamenti edilizi e sanitari; Le grandi infrastrutture; Le nuove architetture residenziali e di servizio; L’esperienza americana; I villaggi industriali.

L’ARCHITETTURA E IL DESIGN DELLA BELLE EPOQUE (1895-1910)
Il florealismo; Le esperienze europee e americana; Architettura e artigianato tra fine Otto e inizio Novecento; Le esposizioni universali; Le scuole d’architettura e di artigianato; Gli albori dell'identità design; Il design d’arredo e dell’oggettistica; La grafica; Le comunità e le associazioni di artisti; L’esotismo.

L’ARCHITETTURA DELLE PROTESTA E IL PRIMO DOPOGUERRA (1910-1925)
L’esperienza di Adolf Loos; Il Futurismo; L’Espressinismo e l’architettura del vetro; Il movimento Dada; Il Suprematismo; Il Neoplasticismo (De Stijl); Il design del primo dopo guerra; l'Identity Design; La grafica; L’architettura déco.

IL MOVIMENTO MODERNO (1919-…)
Concetti ed estetica del Movimento Moderno; I maestri del Movimento Moderno; la Bauhaus; i CIAM; Il Costruttivismo; Il design del Moderno; L’arredo e l’oggettistica; La grafica; La scenografia; Architettura e totalitarismi; La città moderna; Le città di fondazione; Le Siedlungen; L’esperienza italiana; Il politecnico di Milano, la scuola razionalista milanese e gli albori del design italiano.

IL SECONDO DOPOGUERRA (1945-1970)
I piani di ricostruzione post bellici; La seconda stagione e la “crisi” del Movimento Moderno; I piani di edilizia popolare; Il Postmoderno; Il Brutalismo; La grande stagione del design italiano; La moda.

**************

MODULO STORIA DELL’ARTE CONTEMPORANEA (30 ORE; 3 CFU)

Il modulo di Storia dell'Arte si concentra sulle principali vicende dell'arte italiana e internazionale a partire dalla seconda metà dell'Ottocento, per giungere agli snodi della ricerca nel periodo del secondo dopoguerra, con riferimenti alle tendenze e ai protagonisti del contemporaneo. Per quanto riguarda il XIX secolo, muove dalle innovazioni apportate dall'Impressionismo, dato il precedente del Realismo, e del Post Impressionismo; porge attenzione alle Secessioni e al clima di interazione della pittura e della scultura con l’architettura e le arti applicate. In merito al XX secolo, si sofferma sulla portata rivoluzionaria delle avanguardie storiche, con approfondimenti su: Espressionismo, Cubismo, Futurismo, Astrattismo, Neoplasticismo, Avanguardie russe, Dada e Surrealismo; affronta Metafisica e alcuni aspetti del Ritorno all’ordine, Informale ed Espressionismo Astratto. Gli orizzonti e le problematiche connesse alle tendenze più attuali aprono alle riflessioni sull’evoluzione dello statuto dell’opera d’arte, nelle sue implicazioni formali e di significato, e sulla complessità del sistema del contemporaneo. Un focus specifico viene, infine, dedicato allo showroom Olivetti a New York, episodio particolarmente significativo di collaborazione, intorno alla metà del Novecento, tra arte, architettura e design.

Metodi Didattici

Lezioni frontali con utilizzo di diapositive, files di immagini ed eventuali altri materiali audiovisivi che prevedono il coinvolgimento attivo degli studenti in merito agli argomenti del corso.

Verifica dell'apprendimento

L’esame del corso integrato, da sostenersi su prova orale, si svolge in un'unica seduta per entrambi i moduli di Storia dell’Architettura e dell’Arte Contemporanea. Oltre alle domande poste dai docenti, è previsto che lo studente presenti un tema di approfondimento a scelta. La valutazione della prova d’esame scaturisce dal complesso dei seguenti fattori: padronanza e capacità di elaborazione critica degli argomenti; conoscenza specifica dei contenuti; accuratezza espressiva e utilizzo di un linguaggio adeguato.

Testi

PER IL MODULO STORIA DELL'ARCHITETTURA CONTEMPORANEA
Si segnalano/consigliano alcuni testi di carattere generale. Lo studente non è vincolato a costruire la propria preparazione sui volumi elencati; è, anzi, auspicabile estendere le proprie conoscenze consultando autonomamente le opere bibliografiche d’interesse.

Kenneth FRAMPTON, Storia dell’Architettura Moderna, Zanichelli, Bologna, 2016.
David WATKING, Storia dell’Architettura Occidentale, Zanichelli, Bologna, 2016.
AA.VV., Lineamenti di Storia dell’Architettura, Sovera Edizioni, Roma, 2016.
Alessandra MUNTONI, Lineamenti di Storia dell’Architettura Contemporanea, Laterza, Roma-Bari, 2016.

******************

PER IL MODULO STORIA DELL'ARTE CONTEMPORANEA
1) I capitoli relativi agli argomenti del corso, da uno a scelta tra i seguenti manuali:
- C. Bertelli, G. Briganti, A. Giuliano, Storia dell’arte in Italia, vol. 4, Milano, Electa-Bruno Mondadori, varie edizioni;
- G. Dorfles, A. Vettese, Storia dell’arte, voll. 3 (con F. Laurocci) e 4, Bergamo, Atlas, 2005;
- P. De Vecchi, R. Cerchiari, Arte nel tempo, voll. 3 e 4, Milano, Bompiani, varie edizioni.

L'eventuale utilizzo di altri manuali può essere preventivamente concordato con la docente.

2) S. Campus, Architetti e artisti per l’industrial design. Lo showroom Olivetti a New York, in «ArcheoArte», rivista elettronica di Archeologia e Arte, supplemento 2012 al n. 1, pp. 727-746.
Scaricabile online all'indirizzo: http://ojs.unica.it/index.php/archeoarte/article/view/583

Lettura consigliata:
A. Vettese, L’arte contemporanea. Tra mercato e nuovi linguaggi, Bologna, il Mulino, Bologna 2012.

Si consiglia, infine, di consultare le slide delle lezioni, che costituiscono un utile orientamento allo studio. Al termine delle lezioni tutte le slide saranno rese disponibili e scaricabili sulla pagina online della docente: http://people.unica.it/simonacampus/

Altre Informazioni

ORARIO DI RICEVIMENTO DOCENTI

MODULO STORIA DELL’ARCHITETTURA CONTEMPORANEA
A meno di accordi con il docente, gli orari destinati al ricevimento studenti e tesisti sono i seguenti:
Giovedì: dalle ore 9:30 circa
Martedì e Giovedì: al termine delle lezioni
Sede di ricevimento:
via Santa Croce n. 59, II piano –fronte Biblioteca Dipartimento-.

MODULO STORIA DELL’ARTE CONTEMPORANEA
Orario di ricevimento:
Lunedì ore 15-17
Sede di ricevimento:
Studio N. 5, Cittadella dei Musei, Piazza Arsenale 1

Questionario e social

Condividi su: