Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
GIANRAFFAELE LODDO (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[80/72]  ARCHITETTURA [72/30 - Ord. 2017]  ARCHITETTURA E SOSTENIBILITA' 4 40

Obiettivi

Conoscenza e capacità di comprensione:
Approccio sistemico allo studio avendo come traccia gli argomenti svolti a lezione.

Conoscenza e capacità di comprensione applicate:
Trasferire le conoscenze teoriche alla progettazione esecutiva di parti di edificio ampliando ed approfondendo gli argomenti svolti.

Autonomia di giudizio:
Consapevolezza critica della complessità e delle problematiche insite nella progettazione edilizia.

Abilità comunicative:
Stimolo continuo alla partecipazione diretta sia durante le esercitazioni che durante le lezioni per formare l’abitudine alla comunicazione verbale oltre che scritta.

Capacità di apprendere:
Formazione di una metodologia di ricerca e di apprendimento tale da permettere, durante la professione, di svolgere al meglio gli incarichi assegnati.

Prerequisiti

Tutti gli esami del primo anno del Corso di Studi.

Contenuti

Il Corso avrà come tema generale dell'anno il progetto di un sistema di ombreggiamento destinato a una delle zone pedonali della città di Cagliari. Il tema da sviluppare comprenderà sia la sistemazione generale dell'area che il progetto della tensostruttura.

Il titolo generale del progetto è:
Sistema di ombreggiatura al servizio delle aree pedonali di Cagliari


La fase relativa al progetto della sistemazione dell’area si concluderà entro la metà di ottobre per poi passare al progetto specifico della tensostruttura.

Agli studenti sarà fornita la cartografia di base necessaria agli studi per la sistemazione dell’area.

La tensostruttura, come principale episodio progettuale, deve essere concepita come un’architettura lieve in grado di svolgere contestualmente alle funzioni per cui è destinata:

Le tensostrutture potranno essere costituite da sistemi di maglie di cavi o di reti più o meno permeabili o del tipo a membrana. Saranno costituite da elementi portanti (cavi ed eventuali puntoni) e una o più maglie, reti o membrane. Gli elementi che comporranno il sistema potranno essere distinti per forma, materiali e colori oppure costituiti dalla ripetizione seriale dello stesso modulo.

Le scelte dovranno dipendere dalle specifiche caratteristiche dello spazio fisico a disposizione, visibilità, condizioni ambientali particolari, orientamento, ecc.).

Metodi Didattici

ARTICOLAZIONE DELLE ATTIVITÀ:
Il Modulo didattico si compone di Lezioni/Comunicazioni ed Esercitazioni/Revisioni per un impegno totale di circa 40 ore. In particolare:

LEZIONI e COMUNICAZIONI
Di norma saranno tenute dal Docente. Sono previsti eventuali contributi di esperti, rappresentanti di Enti ecc. che svolgeranno attività di approfondimento di temi specifici. Riguarderanno:

• Esempi di Sistemi di ombreggiamento o ad essi assimilabili (ad es. Madrid, Siviglia, Lisbona, Marrakech, Pécs, Tempio P.).
• Alcune tensostrutture icone dell’Architettura Contemporanea.
• Le tensostrutture, le loro caratteristiche e variabili tipologiche e costruttive.
• Esempi dalle attività didattiche degli anni precedenti.


ESERCITAZIONI e REVISIONI
Le esercitazioni/revisioni rappresentano un momento fondamentale nello sviluppo del percorso didattico: sono svolte in aula con gruppi formati da 3 o 4 studenti. I gruppi saranno composti, preferibilmente, su indicazione degli stessi studenti. Gli studenti sono invitati, nei limiti del possibile, a svolgere il loro lavoro prevalentemente in aula attrezzandosi, in proposito, con sistemi e materiali di consumo giudicati necessari e tenendo conto della situazione logistica.
A tal fine è necessario che ciascun componente del gruppo di lavoro si coordini con i colleghi affinché gli elaborati di progetto, i modelli ed il materiale relativo, siano sempre portati all’esercitazione, anche in assenza di uno o più componenti, questo per garantire un costante avanzamento del lavoro e la relativa revisione da parte del docente e/o dei tutor.

Verifica dell'apprendimento

Fondamentale, per la messa a punto del progetto, è data ai Modelli: il materiale e la scala con cui gli stessi saranno realizzati è lasciata libera ma essi costituiranno comunque elemento di valutazione (appropriatezza della rappresentazione e coerenza tra il sistema delle tensostrutture e materiali scelti). E’ prevista la realizzazione di due modelli: il primo dovrà riprodurre una parte significativa del contesto scelto per il progetto e l’inserimento, in esso, del sistema di ombreggiamento (scala orientativa 1:100). Il secondo modello dovrà rappresentare nel dettaglio una porzione del sistema (scala orientativa 1:50 o eventuali altre scale di rappresentazione in accordo con il docente).
IN TUTTI I CASI:
Le tavole di studio dovranno essere realizzate unicamente a mano libera mentre è lasciata libera la scelta sulle modalità di rappresentazione finale.

Sono richiesti:
• 2 Modelli
• Book riassuntivo del percorso progettuale in formato esclusivamente e rigorosamente A3 (da consegnare all’esame);
• 1 Poster formato A1 (da consegnare all’esame);
• CD/DVD con tutte le immagini del progetto: elaborati grafici (pdf), foto di rilievo (jpg) e dei plastici (jpg) e delle sue fasi (jpg);

Gli elaborati grafici dovranno riguardare tutti gli elementi necessari ad illustrare in maniera esaustiva il progetto e rappresentare chiaramente le caratteristiche costruttive dell'episodio.
La composizione del book e del Poster non saranno sottoposte a revisione ma dovranno essere presentati direttamente all’esame.
La selezione degli elaborati più significativi sarà riportato nei Poster e dovrà, in tutti i casi, riguardare l'inserimento nel contesto e la progettazione di massima, esecutiva e di dettaglio dell’oggetto architettonico.

I progetti ritenuti meritevoli potranno essere utilizzati da eventuali pubblicazioni della Facoltà.

ASPETTI ORGANIZZATIVI
Dato il ridotto numero di ore a disposizione la frequenza alle attività è obbligatoria, saranno quindi registrate le presenze e consentite un numero massimo di ore di assenza pari al 20% del totale (8 ore).

La precisa articolazione delle attività è riscontrabile nella Scheda Presenze Studente. Si ricorda che, in occasione dell’inizio delle attività saranno ritirate le schede di iscrizione al Corso e vistate le Schede di Presenza dei singoli Studenti (che quindi dovranno aver cura di portarle entrambe già stampate). La Scheda di Presenza Studente dovrà essere esibita in occasione di ogni attività e sarà firmata di volta in volta dal Docente o dai Tutor.

I progetti ritenuti meritevoli potranno essere utilizzati da eventuali pubblicazioni della Facoltà.

Testi

FOSTER Brian, MOLLAERT Marijke, Associazione TENSINET
(Edizione italiana a cura di ZANELLI Alessandra)
“Progettare con le membrane”
Maggioli Editore, Rimini, 2007

SCHOCK Hans Joachim
“Atlante delle tensostrutture”
Utet, Torino

Altre Informazioni

Ad integrazione altre informazioni sono reperibili sulla pagina People del docente:
http://people.unica.it/gianraffaeleloddo/didattica/materiale-didattico/
Il docente fornirà alcune dispense sugli argomenti tecnici trattati.

Questionario e social

Condividi su: