Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
ANNA MARIA COLAVITTI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[80/71]  SCIENZE DELL'ARCHITETTURA [71/00 - Ord. 2017]  PERCORSO COMUNE 5 50

Obiettivi

Acquisizione di conoscenze generali della teoria, del pensiero e delle sperimentazioni dell’urbanistica moderna e contemporanea e dei piani urbanistici intesi come strumenti e casi paradigmatici delle tecniche connesse alla disciplina dell’urbanistica. Capacità di comprendere la natura tecnica, culturale, sociale e politica dell’urbanistica e dei piani, il suo carattere di “sapere cumulativo esperto” e il ruolo del contesto socioeconomico e politico. LO studente deve conoscere i principali paradigmi della pianificazione urbana nei contesti culturali, ambientali e tipologici alle diverse scale e sviluppare la capacità di studio del territorio in rapporto ai differenti oggetti edilizi, riconoscendone i caratteri,i processi formativi, le attitudini alla trasformazione finalizzati alla costruzione del piano urbanistico.

Prerequisiti

Conoscenza di un buon manuale di storia moderna in uso nei licei

Contenuti

Prima parte

• Fondamenti storici e teorici dell’Urbanistica
• Le origini dell’urbanistica: campi di indagine e strumenti; storia della città e storia dell’urbanistica;
• Teoria e pratica della pianificazione: città antica, città moderna e città contemporanea
• Elementi di storia dell’insediamento: origine ed evoluzione della città
• Caratteri della città antica: la polis e la colonizzazione greca; città e territorio nel mondo romano; città medievale, moderna, aspetti della città contemporanea
In particolare:
• La città ottocentesca e la fondazione della disciplina: rivoluzione industriale e trasformazioni urbane; piani paradigmatici: vari esempi analizzati nel corso delle lezioni
• Aspetti della cultura urbanistica di matrice razionalista
• Il quadro evolutivo della disciplina urbanistica in Italia dal dopoguerra ad oggi


Seconda parte

• Fondamenti tecnici e normativi della pianificazione urbanistica e territoriale
• L’impianto della L. 1150/42 e il suo rapporto con le esperienze di pianificazione
• Le stagioni della pianificazione urbanistica
• La città storica nelle nuove forme di piano
• Paesaggio e Beni culturali: fonti normative e strumenti
• La pianificazione paesaggistica regionale

ESERCITAZIONE: lettura individuale con relazione di un autore indicato

Metodi Didattici

Il corso è strutturato in lezioni frontali e seminari

Verifica dell'apprendimento

La prova finale consiste in un esame orale.
Nel dettaglio, per superare l'esame con una votazione sufficiente (18/30), lo studente deve dimostrare di conoscere, a livello di base, la maggior parte degli argomenti trattati nel corso delle lezioni.
Per aspirare ad una buona votazione (dal 25 al 28/30)lo studente deve dimostrare di conoscere la maggior parte degli argomenti svolti e saperli discutere criticamente.
Per ottenere il massimo dei voti (30/30), lo studente deve dimostrare di conoscere bene tutti gli argomenti chiesti nel corso dell'esame e saperli discutere criticamente e con capacità espressiva rilevante.

Testi

Sono obbligatori per poter sostenere l'esame i seguenti testi:

G. Fera, Urbanistica. Teoria e storia, Roma Gangemi 2002
A. Filpa, M. Talia, Fondamenti di governo del territorio. Dal piano di tradizione alle nuove pratiche urbanistiche, Roma Carocci 2009
L. Gaeta, U. J. Rivolin, L. Mazza, Governo del territorio e pianificazione spaziale, Milano CittaStudi Edizioni 2013

Sono suggeriti altri testi che riguardano la maggior parte degli argomenti trattati nel corso:

B. Secchi, Prima lezione di urbanistica, Laterza, Roma-Bari 2000
P. Gabellini, Tecniche urbanistiche, Carocci, Roma 2001.
B. Gravagnuolo, La progettazione urbana in Europa. 1750-1960, Laterza, Roma-Bari, 1991.
La serie di Storia dell’Urbanistica edita da Laterza (della collana verranno segnalate alcune parti specifiche da studiare), in particolare:
E. Greco, M. Torelli, Storia dell’Urbanistica. Il mondo greco, Laterza 1983
P. Gros, M. Torelli, Storia dell’Urbanistica. Il mondo romano, Laterza 2007
E. Guidoni, Storia dell’Urbanistica. Il Medioevo. Secoli VI-XII, Laterza, Roma-Bari, 1991
V. Franchetti Pardo, Storia dell’Urbanistica. Dal Trecento al Quattrocento, Laterza, Roma-Bari, 1982
P. Sica, Storia dell’Urbanistica. L’Ottocento, Laterza, Roma-Bari, vol. I 1977 (3ª ed. 1985), vol. II 1977 (3ª ed. 1985)
P. Sica, Storia dell’Urbanistica. Il Novecento, Laterza, Roma-Bari, 1978 (3ª ed. 1985)
La serie di Storia della città curata da D. Calabi (della collana verranno segnalate alcune parti specifiche da studiare), in particolare:
G. Zucconi, La città dell’Ottocento, Laterza, Roma-Bari, 2001
B. Secchi, La città del Ventesimo secolo, Laterza, Roma-Bari, 2005.
D. Calabi, Storia dell’Urbanistica europea. Questioni, strumenti, casi esemplari, Torino, Paravia Bruno Mondadori Editore 2004
J. Rykwert, La seduzione del luogo. Storia e futuro della città, Torino, Einaudi 2003
P. Di Biagi (a cura di) I classici dell’urbanistica moderna, Roma Donzelli, 2002
L. Benevolo, Le origini dell’urbanistica moderna, Laterza, Roma-Bari 2001
L. Benevolo, La città nella storia d’Europa, Laterza, Roma-Bari 1993
G. P. Brogiolo, S. Gelichi, La città nell’alto medioevo italiano. Archeologia e storia, Laterza, Roma-Bari 1998
P. Colarossi, P. Latini, La progettazione urbana. Principi e storia, Milano, Edizione Sole 24 Ore 2007
F. Bocchi, M. Ghizzoni, R. Smurra, Storia della città italiana. Dal Tardo antico al primo Rinascimento, Torino, UTET 2002
P. Sica, L’immagine della città da Sparta a Las Vegas, Roma-Bari Laterza 1991
C. Tosco, Il paesaggio storico. Le fonti ed il metodo di ricerca, Laterza, Roma-Bari 2009
L. Spagnoli, Storia dell'Urbanistica moderna Bologna, Zanichelli, 2008
A. Bruno, G. Montanari, Architettura e città nel Novecento. I movimenti e i protagonisti, Carocci, Roma, 2009


Per gli aspetti normativi:

M. Cammelli (a cura di), Codice dei Beni Culturali e del paesaggio, Bologna, Il Mulino 2004; altri riferimenti saranno commentati nel corso delle lezioni.


Per gli aspetti monografici e specifici:

Verranno consigliati ulteriori testi di riferimento nel corso delle lezioni di cui gli studenti dovranno tenere conto per gli approfondimenti

Altre Informazioni

Durante il corso sono utilizzate slides che vengono consegnate agli studenti dopo la fine delle lezioni

Questionario e social

Condividi su: