Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
VINCENZO BAGNOLO (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[80/71]  SCIENZE DELL'ARCHITETTURA [71/00 - Ord. 2017]  PERCORSO COMUNE 8 80

Obiettivi

In coerenza con gli obiettivi formativi del Corso di Laurea in Scienze dell'Architettura, obiettivo dell'insegnamento è quello di far acquisire allo studente conoscenze, abilità e competenze fondamentali nell'ambito della geometria descrittiva e della rappresentazione dell'architettura, declinate secondo i cinque Descrittori di Dublino, e di seguito dettagliate.
- Conoscenza e capacità di comprensione: dimostrare di avere conoscenza e capacità di comprensione dei fondamenti teorici della Geometria Descrittiva, nel concepire e rappresentare le qualità visuali degli oggetti attraverso l’utilizzo dei differenti metodi, delle diverse valenze del segno grafico e delle norme tecniche del disegno applicate ai differenti livelli di astrazione/definizione e alle differenti fasi del processo progettuale, dei processi di comunicazione visiva.
- Conoscenza e Capacità di comprensione applicate: sviluppare e risolvere sul piano i problemi inerenti la geometria dello spazio appellandosi ai fondamenti teorici della Geometria Descrittiva; utilizzare i metodi proiettivi come strumento di descrizione e comunicazione; tradurre le idee con schemi grafici coi quali interagire; comprendere e interpretare spazialmente l’architettura e gestire i modelli grafici come supporto per la conoscenza e/o l’ideazione; capacità di osservazione di oggetti e contesti reali e di traduzione delle qualità geometriche e visuali tramite il linguaggio grafico.
- Autonomia di giudizio: capacità di porsi in una posizione critica davanti all'oggetto indagato, comprendere e assimilare un oggetto o uno spazio indipendentemente dalle viste fornite, così come la capacità di generarne nuove.
- Abilità comunicative: utilizzare il segno grafico e le norme tecniche del disegno applicate ai differenti livelli di astrazione/definizione e alle differenti fasi del processo progettuale; gestire il disegno come strumento di analisi e sintesi attraverso un atto espressivo inserito in un processo di comunicazione visiva, identificando e scegliendo i mezzi e le forme di espressione più adeguati in funzione degli obiettivi;
- Capacità di apprendimento: sviluppare le competenze necessarie per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.

Prerequisiti

Elementi fondamentali della geometria euclidea
Sistemi di riferimento
Costruzioni geometriche elementari
Principi e convenzioni grafiche della geometria descrittiva

Contenuti

Premesse teoriche (5 ore didattica frontale e 20 di laboratorio ed esercitazioni)
La percezione e la rappresentazione dello spazio
Disegno come modello
Le funzioni del Disegno
Metodi e tecniche della rappresentazione grafica
Il valore convenzionale e simbolico del segno
Lo schizzo e il disegno a mano libera
Il disegno dal vero
Il disegno sequenziale
Il linguaggio grafico progettuale

Basi propedeutiche (2 ore didattica frontale + 5 ore laboratorio)
Gli elementi base del linguaggio visuale
La comunicazione visiva
Lo spazio figurativo
I linguaggi grafici
Impostazione e composizione del disegno
Tecniche, supporti e strumenti del Disegno
Il disegno geometrico
Tracciamento di archi

Sistemi di rappresentazione (6 ore didattica frontale + 20 ore laboratorio)
Le proiezioni
Proiezioni ortogonali
Le sezioni
Proiezioni assonometriche
Proiezioni prospettiche
Principi di teoria delle ombre

Disegno tecnico e progettuale (5 ore didattica frontale + 15 ore laboratorio)
Indicazioni operative e norme per il disegno tecnico e progettuale
Il Disegno architettonico
Piante, prospetti e sezioni
Scale di rappresentazione
Sistemi di quotatura
Gli ordini architettonici
Le modanature
Volte semplici e volte composte

Progettazione grafica (2 ore didattica frontale)
Modello raster e modello vettoriale
Impaginazione e progetto grafico

Metodi Didattici

Al fine di verificare l’apprendimento dei contenuti teorici di base e delle metodologie di rappresentazione, parallelamente alle lezioni frontali, si svolgono attività di didattica laboratoriale, esperienze didattiche sul campo, esercitazioni grafiche sviluppate in aula e sul campo. Esecuzione di elaborati grafici individuali. Lezioni frontali (20 ore), Laboratorio (45 ore), Esperienze didattiche sul campo ed Esercitazioni (15 ore).
Per soddisfare esigenze didattiche specifiche connesse alla situazione epidemiologica, è prevista la possibilità di lezioni in diretta streaming o registrazioni delle stesse disponibili on-line. Inoltre, le esercitazioni potranno essere svolte mediante forme di interazione a distanza con i supporti informatici disponibili. Sulla base delle condizioni di contesto legate alla pandemia Covid-19, per le attività di laboratorio e le esercitazioni potranno essere previste turnazioni e/o attività sostitutive on-line.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello studente prevede una prova orale nella quale l’allievo sarà chiamato a discutere gli elaborati grafici svolti durante il corso con i relativi approfondimenti teorici; l’allievo sarà chiamato, inoltre, alla risoluzione di alcune prove grafiche vertenti sui temi affrontati nel programma. Lo studente è, inoltre, chiamato alla presentazione e discussione di un report e di un poster nel quale s’illustri una selezione degli elaborati relativi al tema annuale di Disegno dal vero, mostrando di cogliere gli aspetti fondamentali del proprio lavoro.
Lo studente dovrà dimostrare la conoscenza dei fondamenti teorici della Geometria Descrittiva, del disegno architettonico, tecnico e progettuale e la capacità di sviluppare e risolvere sul piano i problemi inerenti la geometria dello spazio.
Il punteggio finale, espresso in trentesimi, è attribuito mediante una media pesata delle valutazioni attribuite alle varie domande ed alla capacità espositiva. Nella valutazione dell'esame la determinazione del voto finale tiene conto dei seguenti elementi:
1. la logica seguita dallo studente nella risoluzione del quesito;
2. la correttezza della procedura individuata per la soluzione del quesito;
3. l'adeguatezza della soluzione proposta in relazione alle competenze che lo studente si presuppone abbia acquisito alla fine del corso;
4. l'impiego di un adeguato linguaggio.
5. il livello degli elaborati grafici previsti nel programma e realizzati durante il corso.

La presentazione e la consegna di tutto il materiale grafico prodotto in aula e nelle esercitazioni e del modello in scala 1:1 della composizione di solidi realizzata, costituisce uno dei requisiti per l’accesso alla prova d’esame finale. Per superare l'esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, lo studente deve dimostrare di aver acquisito una conoscenza sufficiente degli argomenti trattati durante il corso e di essere in grado di sviluppare e risolvere sul piano i problemi inerenti la geometria dello spazio. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso e un’ottima padronanza nello sviluppo e risoluzione sul piano dei problemi inerenti la geometria dello spazio.

Testi

Docci M., Gaiani M., Maestri D., Scienza del disegno, Novara, Città Studi Edizioni, 2011
Docci M., Manuale di disegno architettonico, Bari, Laterza, 1992
Chiavoni E., Docci M. Saper leggere l'architettura. Roma-Bari: Laterza, 2017.
Falcinelli R., Guardare pensare progettare. Viterbo: Nuovi Equilibri, 2011.
Bagnolo V., Disegno e rilievo in contesti archeologici: l’esperienza di Uthina (Oudhna-Tunisia), Sandhi Editore, 2010.Capitolo 1.


Testi consigliati per gli approfondimenti
ABRAMS, Michael C. 2014. The Art of City Sketching: A Field Manual. Routledge. New York.
CHING F.D.K. with JUROSZEK S.P. 1998. Design Drawing, John Wiley & Sons, Inc., ISBN 0-471-28654-0.
CHING F.D.K. 1990. Drawing a creative process, John Wiley & Sons, Inc., ISBN 0-471-28968-X.
Cullen, Gordon, 1976. Il paesaggio urbano. Morfologia e progettazione. Bologna: Calderini.
Lynch, Kevin , 2006 [1964],L'immagine della città. Venezia: Marsilio.
ENTE NAZIONALE DI UNIFICAZIONE, M1 Norme per il disegno tecnico (I. Norme generali, II. Edilizia e settori correlati), Milano.

Altre Informazioni

Materiali didattici integrativi verranno resi disponibili durante il corso nella pagina web del docente.

Questionario e social

Condividi su: