Prova finale

Prova finale

ll titolo di studio è conferito previo superamento di una prova finale, denominata esame di laurea, che consiste nella presentazione e discussione di una relazione scritta sull’attività di tirocinio che dovrà essere svolto di norma, sulla base di apposite convenzioni, presso industrie, aziende ed enti italiani o esteri, presso Enti pubblici o privati di ricerca o, in alternativa, dietro motivata richiesta, presso un laboratorio di ricerca dell’Università di Cagliari o di altre Università italiane o straniere, sotto la guida di un docente del CdS. Obiettivo della prova finale è quello di verificare la capacità del laureando di esporre e di discutere un argomento di carattere biotecnologico con chiarezza e padronanza. Per essere ammesso alla prova finale lo studente dovrà aver acquisito tutti i CFU previsti dal proprio piano di studio meno i CFU attribuiti alla prova finale. La Commissione di laurea esprimerà un giudizio espresso in centodecimi. Il voto finale si ottiene sommando alla media pesata dei voti degli esami al massimo 10 punti secondo i seguenti criteri:

  • max 3 punti per la durata degli studi (3 punti per chi si laurea regolarmente alla fine del III anno di corso, ovvero entro e non oltre la sessione di marzo dell'anno successivo alla scadenza dei 3 anni di corso regolare; 2 punti per chi si laurea al I anno fuori corso, ovvero entro e non oltre la sessione di marzo dell'ulteriore anno; 1 punto per chi si laurea al II anno fuori corso; 0 punti per chi si laurea oltre il II anno fuori corso).
  • max 4 punti per l'esperienza di tirocinio, che vengono proposti dal relatore della tesi che ha seguito lo studente come valutazione del lavoro svolto dal candidato durante il tirocinio formativo obbligatorio.
  • max 3 punti per la valutazione della presentazione e della discussione fatta dal candidato.

La lode può essere attribuita, se proposta dal Presidente della Commissione di Laurea, all'unanimità della Commissione, solo se la votazione di base (media pesata) del candidato raggiunge il valore di almeno 100/110.

Lo svolgimento dell’esame di laurea e la proclamazione finale sono pubblici. Entro il 15 settembre il Coordinatore del Corso di Studio trasmette al Presidente della Facoltà di Biologia e Farmacia il calendario degli appelli di laurea precedentemente approvato dal Consiglio di Corso e propone le relative Commissioni di Laurea che vengono nominate dal Presidente con propria disposizione. Le Commissioni sono composte da un minimo di sette membri ad un massimo di undici tra professori e ricercatori. Sono garantiti almeno 4 appelli per A.A.

Per le indicazioni relative alla tempistica per la presentazione della domanda di laurea consultare il sito della Segreteria Studenti.

Almeno una copia della tesi di laurea dovrà essere in lingua italiana, ulteriori copie potranno essere in lingua inglese. Il laureando ha il dovere di consegnare copia del report al proprio relatore di tesi almeno 15 giorni prima della data di discussione di Laurea, pena il rinvio della discussione alla sessione di laurea successiva. I laureati sono tenuti a presentare un abstract in italiano e uno in inglese della relazione finale, ciascuno contenente un massimo di 250 parole.

Questionario e social

Condividi su: