Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2015/2016 2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021
Docente
PIER CARLO RICCI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[60/56]  BIOTECNOLOGIE INDUSTRIALI [60/56-00 - Ord. 2014]  PERCORSO COMUNE 7 56

Obiettivi

Al termine del corso gli studenti dovrebbero aver acquisito la conoscenza dei principali fenomeni fisici che sono prerequisiti di base per il proseguimento del corso di studi: concetto di energia, meccanica dei fluidi, fenomeni elettrostatici ed elettromagnetici, fenomeni ondulatori.

Prerequisiti

Nozioni di matematica e geometria . Concetti elementari di fisica.Nozioni di Matematica acquisite nell''esame di Matematica ed Abilità Informatiche propedeutico all''esame di Fisica.

Contenuti

Grandezze scalari e vettori: grandezze fisiche, sistemi di unità di misura, sistemi di riferimento e rappresentazione delle leggi fisiche. Vettori ed algebra vettoriale.
Cinematica: posizione, velocità, accelerazione. Moti notevoli
Dinamica: Forza. Leggi della dinamica. Forze notevoli. Sistemi di riferimento. Lavoro ed energia. Principio di conservazione dell’energia. Cenni su quantità di moto e dinamica rotazionale
Fluidi: Pressione. Leggi di Stevino, Pascal e Archimede. Teorema di Bernoulli. Cenni fluidi reali.
Elettricità: cariche e campi elettrici. Leggi di Coulomb e di Gauss. Potenziale. Condensatori. Corrente e Resistori.
Magnetismo: campi magnetici. Forza di Lorentz. Biot-Savart. Interazione corremti-campi magnetici. Legge di Faraday-Lenz. Legge di Ampere. Leggi di Maxwell
Fenomeni ondulatori: onde meccaniche ed elettromagnetiche. Effetto Doppler. Interferenza, Diffrazione e Polarizzazione. Ottica geometrica

Metodi Didattici

Il corso prevede lezioni frontali per un totale di 7 CFU. Esercitazioni in aula.


Verifica dell'apprendimento

La verifica dell''apprendimento avviene mediante prova scritta ed esame orale. Durante l''anno saranno proposte delle prove in itinere.

CRITERI DI VALUTAZIONE
Giudizio finale
Il voto finale tiene conto di vari fattori:
Qualità delle conoscenze, abilità, competenze possedute e/o manifestate:
a) appropriatezza, correttezza e congruenza delle conoscenze
b) appropriatezza, correttezza e congruenza delle abilità
c) appropriatezza, correttezza e congruenza delle competenze
Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
d) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo;
e) Capacità di sintesi anche mediante l’uso del simbolismo proprio della materia e l’espressione grafica di nozioni e concetti, sotto forma per esempio di formule, schemi, equazioni.
Qualità relazionali:
Disponibilità allo scambio e all’interazione con il docente durante il colloquio.
Qualità personali:
a) spirito critico;
b) capacità di autovalutazione.

Di conseguenza, il giudizio può essere:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune. capacità espressive modeste, ma comunque sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare; scarsa capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piuttosto stentata; scarsa interazione con il docente durante il colloquio.
b) Discreto (da 21 a 23/30)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità espressive piú che sufficienti a sostenere un dialogo coerente; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi e capacità di espressione grafica accettabile.
c) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piú che accettabile.
d) Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
e) Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, e i cui eventuali limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici risultino nel complesso del tutto irrilevanti.

Testi

- Fondamenti di Fisica, Halliday, Resnick, Walker, C.E. Ambrosiana
- Giancoli: Fisica. Principi e applicazioni (CEA)
- Principi di Fisica, Serway & Jewett, EdiSES

Altre Informazioni

Slides, testi di esame, esercizi svolti

Questionario e social

Condividi su: