Seleziona l'Anno Accademico:     2015/2016 2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021
Docente
IRENE PALLADINI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[32/19]  LINGUE E CULTURE PER LA MEDIAZIONE LINGUISTICA [19/00 - Ord. 2011]  PERCORSO COMUNE 6 30

Obiettivi

L'insegnamento intende promuovere, negli studenti, una lettura letterariamente educata, criticamente avvertita, dei testi analizzati e si propone di favorire una loro precisa contestualizzazione storico-culturale;
Conoscenza e comprensione:
- conoscenza articolata delle principali specificità tematiche e formali delle opere in programma;
- conoscenza della nozione del genere giallistico.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione:
- capacità di leggere criticamente le opere in tensione dialettica con il contesto storico-culturale;
- capacità di adottare le metodologie critiche adottate nei saggi e a lezione, in particolare in rapporto alle forme interpretative del genere giallistico;
- capacità di condurre un’analisi critica consapevole e informata delle opere, in particolare in relazione al contesto storico-culturale sotteso.

Prerequisiti

Conoscenza di elementi della storia letteraria italiana, delle periodizzazioni di lungo corso e dei movimenti culturali fondamentali della storia letteraria.
Buona conoscenza attiva e passiva della lingua italiana scritta e orale; adeguate capacità espositive.

Contenuti

Tutti i colori del giallo: le maschere del mistero

Dagli esordi del genere, di cui Il cappello del prete (1857) di Emilio De Marchi può essere considerato espressione convincente, il corso si propone di investigare, come è proprio di ogni detection, la struttura, i temi e gli stilemi della narrativa "detettiva", come la ebbe a definire Giuseppe Antonio Borgese. Attraverso le voci dei grandi crime’s tellers sarà possibile sondare la complessità di un genere stratificato che, non senza una profonda tensione filosofica, scruta a fondo il mistero. Si precisa che, durante le lezioni, sebbene sorvegliati, saranno suggeriti richiami anche ad opere di autori stranieri: Dürrenmatt e Simenon, tra gli altri. Infine, sono previsti riferimenti, in occasione dell’erogazione del corso, alle fondamentali letture critiche di Krakauer, Narcejac, Raffaele Crovi, Loris Rambelli e Luca Crovi.

Metodi Didattici

Lezioni frontali (lezioni, lettura e analisi dei testi).

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dell’apprendimento si svolgerà mediante una prova orale.
Nel corso del colloquio, sarà opportunamente esaminata la conoscenza delle opere analizzate durante il corso.
L’esame è finalizzato a verificare la conoscenza e capacità di analisi dei testi letterari e la corretta padronanza espressiva. Si terrà inoltre conto della partecipazione costante e attiva alle lezioni.

Testi

I Manuale per la parte istituzionale:
Si suggerisce lo studio del seguente manuale: Il Novecento di Alberto Casadei, Bologna, Il Mulino, 2005.

II Opere
Si dovranno preparare per l'esame almeno tre delle opere presenti nel seguente elenco:
-Giorgio Scerbanenco, La bambola cieca, con Prefazione di Cecilia Scerbanenco, La nave di Teseo, Milano, 2020 [1941].
-Carlo Emilio Gadda, Quer pasticciaccio brutto de via Merulana, a cura di Giorgio Pinotti, Adelphi, Milano, 2018 [1957].
-Fruttero & Lucentini, La donna della domenica, Mondadori, Milano, 2017 [1972].
-Loriano Macchiavelli, Ombre sotto i portici, Einaudi, Torino, 2003 [1976].
-Emilio Tadini, L’Opera, Einaudi, Torino, 1980.
-Salvatore Mannuzzu, Procedura, con uno scritto di Natalia Ginzburg, Einaudi, Torino, 2015 [1988].
-Leonardo Sciascia, Il giorno della civetta, Adelphi, Milano, 2002 [1961] oppure, dello stesso autore, Una storia semplice, Adeplhi, Milano, 2018 [1989].
-Carlo Lucarelli, Almost blue, Einaudi, Torino, 1997.
-Eraldo Baldini, Mal’aria, Frassinelli, Milano, 1998. Si segnala che il racconto lungo è incluso anche nel volume einaudiano dal titolo Trilogia del Novecento, 2011.
-Andrea Camilleri, La gita a Tindari, Sellerio, Palermo, 2000.
-Maurizio De Giovanni, Il giorno dei morti, l’autunno del commissario Ricciardi, Einaudi, Torino, 2012.

Altre Informazioni

Gli studenti non frequentanti sono invitati a contattare la docente, porteranno comunque all'esame questo stesso programma. Eventuali riduzioni del programma verranno fatte, nel corso dell'attività didattica, a favore degli studenti frequentanti.
Per ogni urgenza, si può contattare la docente all'indirizzo: irene_palladini@fastwebnet.it

Questionario e social

Condividi su: