Seleziona l'Anno Accademico:     2015/2016 2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021
Docente
ROBERTO PUGGIONI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[32/19]  LINGUE E CULTURE PER LA MEDIAZIONE LINGUISTICA [19/00 - Ord. 2011]  PERCORSO COMUNE 12 60

Obiettivi

L'insegnamento ambisce a formare o sviluppare negli studenti
Conoscenza e comprensione:
- conoscenza della storia letteraria italiana dell’Ottocento;
- conoscenza di base dei fondamenti tematici e formali della narrativa e della saggistica letteraria tra i due secoli;
- conoscenza articolata delle principali peculiarità tematiche e formale delle opere in programma;
- conoscenza delle metodologie critiche adottate nei saggi e a lezione.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione
- capacità di leggere criticamente la storia letteraria in rapporto al contesto storico-culturale in cui si colloca;
- capacità di orientarsi nelle tipologie testuali della letteratura italiana del XIX secolo;
- capacità di adottare le metodologie critiche usate nei saggi o a lezione;
- la capacità di produrre un’analisi critica consapevole e informata (orale e scritta) delle opere analizzate, in particolare relativa alla loro contestualizzazione storico-culturale, al loro rapporto con la letteratura coeva, all’impianto formale dei testi.

Prerequisiti

-È importante una buona competenza morfosintattica della lingua italiana scritta e orale;
-si devono conoscere i lineamenti della storia letteraria italiana;
-si devono conoscere le nozioni primarie relative alle diverse tipologie testuali della letteratura;
-sono necessarie competenze di narratologia, stilistica e retorica.

Contenuti

Radiografia sociale e morale degli italiani: lo sguardo di Manzoni e Leopardi

Il corso verte su due prose esemplari del nostro primo Ottocento: “Storia della colonna infame” di Alessandro Manzoni e il “Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl'italiani” di Giacomo Leopardi.
Nelle lezioni iniziali sarà proposto un percorso propedeutico nella storia letteraria dell’Ottocento. Si presterà poi specifica attenzione al profilo intellettuale e alla poetica di Manzoni, si ricostruirà la sua interpretazione del genere romanzo storico con l’elaborazione dei Promessi sposi, si analizzerà quindi il peculiare impianto della “Storia della colonna infame”, la narrazione-inchiesta centrata sul processo agli “untori” nella Milano del Seicento, testo di potente riflessione morale sul contagio del male.
Nella seconda parte del corso, dopo il tratteggio del rilievo letterario di Leopardi, si affronterà il suo “Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl'italiani” con particolare riguardo alla peculiarità della riflessione sociale e antropologica dell’autore sui caratteri degli italiani, anche nel rapporto comparativo con gli altri popoli europei.

Metodi Didattici

Lezioni frontali (lezioni, lettura e analisi dei testi) ed esercitazioni. Si valuterà la possibilità di interventi a lezione di alcuni specialisti degli argomenti trattati. Per soddisfare esigenze didattiche specifiche connesse alla situazione epidemiologica, è prevista la possibilità di lezioni in diretta streaming o di registrazioni delle stesse disponibili on-line. Inoltre, le esercitazioni potranno essere svolte mediante forme di interazione a distanza con i supporti informatici disponibili.

Verifica dell'apprendimento


Di norma, la valutazione dell’apprendimento si svolge in due fasi:
a) verifica intermedia (test scritto semistrutturato) di storia letteraria, disposta poco prima del termine delle lezioni;
b) prova orale in cui si attribuisce la valutazione finale, anche in rapporto agli esiti della prova intermedia.
Nella attuale situazione di emergenza, si considererà se i protocolli di sicurezza consentiranno lo svolgimento della prova intermedia scritta, articolata in una serie di domande aperte o con risposta a scelta multipla e con altre specifiche consegne relative alla tradizione letteraria in programma. Nell’eventualità che questa non risulti praticabile, la verifica dell’apprendimento della storia letteraria sarà inclusa nella prova orale, dove si procederà all’analisi delle opere in programma, si discuteranno i saggi critici.
Sia l’eventuale prova intermedia sia la prova orale verificheranno le capacità di comprensione letterale e di analisi dei testi letterari, la padronanza espressiva e la competenza acquisita sugli argomenti trattati, l’autonomia di giudizio, anche in rapporto alla bibliografia critica, nonché l’efficacia comunicativa. Si terrà inoltre conto della partecipazione attiva a possibili interventi a lezione di specialisti.
Nella valutazione sommativa, il 40% sarà attribuito in base alle conoscenze di storia letteraria, il 30% in rapporto alla capacità di produrre un’analisi testuale puntuale, il restante 30% sarà attribuito sulle conoscenze e competenze, e sull'efficacia comunicativa, dimostrate nel colloquio orale.

Testi

II Opere
Alessandro Manzoni, Storia della colonna infame (si suggerisce l’edizione Feltrinelli oppure quella Marsilio; l’opera è altrimenti inclusa nell’edizione Einaudi dei Promessi sposi)
Giacomo Leopardi, Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl'italiani (si suggerisce l’edizione BUR oppure Feltrinelli)

II Saggi critici
-Ezio Raimondi, La ferita del passato. Alessandro Manzoni, Storia della colonna infame, in E. Raimondi, Letteratura e identità nazionale, Bruno Mondadori, Milano, 1997, pp. 67-123.
-Gianluca Cinelli, La funzione etica e catartica della rappresentazione della sofferenza in "Storia della colonna infame di Manzoni", "Studi d'italianistica nell'Africa australe", N° 27, 2, 2014, pp.1-21.
Questi due saggi sono disponibili in formato PDF nella sezione “materiali didattici” sulla pagina personale del docente nel sito d'Ateneo.

-Ezio Raimondi, Un poeta e la società. Giacomo Leopardi, Discorso sopra lo stato presente dei costumi degl'Italiani, in E. Raimondi, Letteratura e identità nazionale, Bruno Mondadori, Milano, 1997, pp. 30-66.
-Rosa Giulio, Leopardi e gli italiani: riflessioni antropologiche, morali e civili, in «Sinestesie»: rivista di studi sulle letterature e le arti europee: IX, 2011
[La letteratura e le arti dell'Italia unita], pp. 286-314.
Questi due saggi saranno resi disponibili dal docente mediante richiesta via e-mail.

III. Manuali
Si dovrà studiare il periodo compreso tra l'Età napoleonica /Neoclassicismo e il Decadentismo, in uno dei seguenti manuali:
G. Ferroni, Profilo storico della letteratura italiana, Torino, Einaudi Scuola;
G. Ferroni-A. Cortellessa-I. Pantani-S. Tatti, Storia e testi della letteratura italiana, Milano, Mondadori Università;
- G. Baldi e altri, La letteratura, Torino, Paravia;
- G. Baldi-S. Giusso- M. Razetti-G. Zaccaria, Dal testo alla storia Dalla storia al testo, Torino, Paravia;
- C. Bologna-P. Rocchi, Rosa fresca aulentissima, Torino, Loescher;
- R. Luperini-P. Cataldi- L. Marchiani-F. Marchese, La scrittura e l'interpretazione, Palermo, Palumbo;
- C. Segre-C. Martignoni, Testi nella storia, Milano, Bruno Mondadori;

Si possono adottare anche manuali diversi, purché concordati con il docente.

Altre Informazioni

Maggiori precisazioni, specie relative al materiale didattico integrativo, saranno fornite all’inizio delle lezioni.
GLI STUDENTI IMPOSSIBILITATI A FREQUENTARE REGOLARMENTE SONO INVITATI A TENERSI IN CONTATTO CON IL DOCENTE NEGLI ORARI DI RICEVIMENTO O PER E-MAIL.

Questionario e social

Condividi su: