Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
LUCIANO CAU (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[32/19]  LINGUE E CULTURE PER LA MEDIAZIONE LINGUISTICA [19/00 - Ord. 2011]  PERCORSO COMUNE 6 30

Obiettivi

a) Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
Il corso si prefigge l’obiettivo di illustrare l’ambito di studi della Geografia del turismo, nei suoi fondamenti teorico-metodologici e nelle sue principali articolazioni, sia in termini generali sia nelle connessioni specifiche con i territori relativi alle lingue di studio.
b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
A supporto di tale obiettivo il corso prevede anche l’illustrazione e l’utilizzo, attraverso esercitazioni pratiche, dei principali strumenti di cui si avvale la ricerca geografica, con particolare riferimento alla cartografia, alla analisi visuale fotografica, all’infografica.
c) Autonomia di giudizio (making judgements)
Nella parte laboratoriale si prevede per i corsisti lo sviluppo delle capacità di ricercare i dati pertinenti (demografici, sociali, economici, culturali), attingervi con gli strumenti di web scraping e successivamente elaborarli così da permettere loro di sviluppare la capacità di analisi critica partendo dai dati reali.
d) Abilità comunicative (communication skills)
Nella parte laboratoriale si prevede per i corsisti lo sviluppo delle capacità di comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni a interlocutori specialisti e non specialisti attraverso la preparazione di una presentazione multimediale su temi geografico turistici relativi alle aree lingustiche di loro interesse e restituzione in forma seminariale.
e) Capacità di apprendimento (learning skills)
L’articolazione del corso è studiata per permettere ai corsisti di sviluppare competenze teoriche, metodologiche ed operative tali da essere in grado di intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.

Prerequisiti

a) Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding)
Conoscenza pregressa dei principali oggetti e fenomeni geografici, nonché degli elementi linguistici specifici della geografia fondamentali
b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and understanding)
Conoscenza essenziale sulla distribuzione dei principali oggetti e fenomeni geografici, cosi come del contesto storico contemporaneo; abilità informatiche di base.
c) Autonomia di giudizio (making judgements)
Conoscenza essenziale sulle fonti di dati quantitativi e qualitativi; abilità informatiche di base.
d) Abilità comunicative (communication skills)
Abilità comunicative e informatiche di base.
e) Capacità di apprendimento (learning skills)
Abilità logiche di base.

Contenuti

Il corso si articola in due filoni, strettamente integrati e intrecciati:
A) Illustrazione dell'ambito di studi della Geografia del turismo, nei suoi fondamenti teorico-metodologici e nelle sue principali articolazioni
B) Applicazioni degli aspetti teorico-metodologici ai contesti culturali e linguistici di interesse dello studente.

Viaggio nel viaggio
Turismo: definizione e modelli
I numeri del turismo: arrivi, presenze, flussi e bacini di accoglienza;
Identità e motivazioni del turista
L'offerta turistica
Indicatori statistici sull'offerta turistica
L'evoluzione della domanda e dell'offerta turistiche
Il «ciclo di vita» della regione turistica, tra pressione e sostenibilità
Clima e turismo (e il problema della stagionalità)
I beni naturali e il turismo naturalistico
Il turismo balneare e gli sport acquatici
Il turismo rurale
Alla ricerca del terroir: il turismo eno-gastronomico
I beni culturali: musei, etnicità (e il discorso sull'«identità»)
Turismo e la parola: mappatura dello spazio letterario tra invenzione e riscontri, percorsi turistici e parchi letterari
Il turismo religioso
Il turismo urbano: tra cultura, shopping e night-life
Teoria e metodi per la costruzione di percorsi turistici
I Sistemi Informativi Geografici per il turismo
Immagine e turismo 2.0: cartografia turistica, fotografia e video di viaggio all'epoca dei social
Letteratura di viaggio
Costruzione dell'immagine turistica e gestione della reputazione; I marchi di qualità
Turismo e promozione: il linguaggio del turismo
Il ruolo della geografia politica: politiche per la valorizzazione turistica; sistemi e distretti; situazioni geopolitiche.

Le lezioni si svolgono i laboratorio di informatica e ciascuno studente sceglierà una realtà geografica connessa alle proprie preferenze linguistiche
Seminari di presentazione degli elaborati multimediali dei corsisti

Software impiegato a lezione

Per l'esame da frequentanti occorre dimostrare di essere capaci di utilizzarne gli strumenti di base:
Videoscrittura: Microsoft Word (o simile software di elaborazione testi come Open writer https://www.openoffice.org/)
Grafica vettoriale: Inkscape, https://inkscape.org/en/
Fotoritocco: Gimp, https://www.gimp.org/
Montaggio video: Shotcut, https://shotcut.org/)
Analisi dati e creazione grafici: Microsoft Excel (o analogo software, per esempio Openoffice Calc, https://www.openoffice.org/o)
Cartografia: Qgis (http://www.qgis.org/it/site/ )
Estrazione dati da pagine web: Outwit (https://www.outwit.com/products/hub/license.php)
Quantitative content analysis e text mining: HyperRESEARCH (http://www.researchware.com/products/hyperresearch.html)
Presentazione: Microsoft PowerPoint (o analogo software, per esempio Openoffice Impress, https://www.openoffice.org/)
Impaginazione per stampa e publishing digitale: Scribus, https://www.scribus.net/) (o analogo software, per esempio VivaDesigner, https://www.viva.de/en/products/desktop-publishing/vivadesigner-desktop-version/download)


Frequentanti e non frequentanti hanno percorsi formativi e valutativi diversificati come di seguito illustrato. Per ogni chiarimento rivolgersi al docente; per appuntamento: Email: lucianocau@libero.it; oppure Cell. 3408364669

Testi per l'esame
Per i frequentanti dispense e materiali a cura del docente; inviare richiesta per mail
Per i non frequentanti i testi per l'esame sono i seguenti:
Lorenzo Bagnoli, Manuale di geografia del turismo. Dal grand tour al piano strategico. Torino, UTET Università, 2018
Anna Bruno, Digital travel. Strumenti e strategie per gli operatori del turismo, Dario Flaccovio, Palermo, 2020

Metodi Didattici

Il corso si articola in 30 ore di lezione frontale in parallelo ad attività laboratoriali e seminariali
Per soddisfare esigenze didattiche specifiche connesse alla
situazione epidemiologica, è prevista la possibilità di lezioni in
diretta streaming o registrazioni delle stesse disponibili on-line. Inoltre, le esercitazioni potranno essere svolte mediante forme di interazione a distanza con i supporti informatici disponibili.

Verifica dell'apprendimento

Il raggiungimento di tali risultati sarà valutato diversamente per frequentanti e non-frequentanti.
Per i primi verrà valutata l’attiva partecipazione a lezioni e laboratori (max. 5 punti); stesura di un progetto di ricerca con conseguente produzione di una tesina di una decina di cartelle su argomento di interesse dello studente relativo alle aree linguistiche di competenza (max. 5 punti); la creazione di relativo prodotto multimediale (max. 5 punti); presentazione seminariale di quest’ultimo (max. 5 punti); infine una prova orale, un colloquio in cui lo studente deve dimostrare il suo grado di conoscenza del programma di studio applicato al progetto specifico prodotto dal corsista (max. 10 punti).
Per i non frequentanti verrà valutata la preparazione tramite una prova orale che verterà sui testo indicati. Si tratta di un colloquio in cui lo studente deve dimostrare il suo grado di conoscenza del materiale previsto in programma , quindi dei fondamenti teorici e metodologici della Geografia del turismo; dovrà dimostrare capacità di analisi critica e metodologica relativamente al programma, capacità di tracciare collegamenti tra le varie parti dello stesso; verrà inoltre valutata la competenza espressiva generale e la padronanza del linguaggio specifico della Geografia. Il colloquio avverrà sulla traccia di un numero medio di cinque domande sulla parte teorica ognuna con peso specifico pari ad un quinto del voto finale.

Testi

Per i frequentanti dispense e materiali a cura del docente; inviare richiesta per mail

Per i non frequentanti i testi per lesame sono i seguenti:
Lorenzo Bagnoli, Manuale di geografia del turismo. Dal grand tour al piano strategico. Torino, UTET Università, 2018
Patrizia Musso, Alessandra Olietti, Turismo digitale. In viaggio tra i click, Franco Angeli, 2018

Bibliografia di approfondimento (NON fanno parte del programma desame in senso stretto):
Elisa Bignante, Geografia e ricerca visuale. Strumenti e metodi, Laterza, Bari, 2011
Evergreen D. H. Stephanie, Effective Data Visualization: The Right Chart for the Right Data, SAGE, Los Angeles, 2016
Hall C. Michael, Page J. Stephen, The Geography of Tourism and Recreation: Environment, Place and Space, Routledge, 2014

Altre Informazioni

Gli studenti stranieri non frequentanti che desiderano concordare un programma personalizzato in una lingua diversa dall'italiano possono contattare il docente

Questionario e social

Condividi su: