Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
JESSICA LAMPIS (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[30/48]  PSICOLOGIA CLINICA E DI COMUNITA' [48/00 - Ord. 2020]  PERCORSO COMUNE 6 45

Obiettivi

Il corso si propone di illustrare i principi di base della psicologia dinamica dei gruppi nei sui aspetti teorici e applicativi. Il principale obiettivo è quello di promuovere la conoscenza dei principali modelli teorici di matrice psicodinamica, con una particolare attenzione alla loro evoluzione storica, epistemologica e concettuale e ai contributi offerti per la comprensione del ruolo esercitato dalle relazioni gruppali sullo sviluppo del sé e sul funzionamento psichico individuale. Una parte del corso sarà inoltre dedicata alla conoscenza del gruppo come tecnica di intervento clinico. Saranno promosse:
- la conoscenza dei paradigmi teorici e metodologici della psicodinamica dei gruppi;
- la conoscenza delle principali metodologie di osservazione e di intervento sulle relazioni gruppali;
- competenza nell'applicazione delle conoscenze acquisite ai fini dell’osservazione e dell’analisi dei processi dinamici implicati nelle relazioni gruppali;
- capacità di lettura critica dei diversi paradigmi teorici e delle metodologie d’indagine e osservazione

Prerequisiti

È importante che studentesse e studenti dimostrino capacità di ascolto, di comprensione e di riflessione critica. Non sono previste propedeuticità.

Contenuti

Durante il corso:
- saranno illustrati i principali referenti epistemologici, storici e metodologici della psicodinamica dei gruppi.
- saranno enucleati i modelli teorici che, in ambito dinamico-clinico, hanno operato una riflessione sul raccordo tra individuo/gruppo/comunità/istituzioni.
- saranno analizzati il rapporto tra macro-appartenenze, micro-appartenenze e identità personale al fine di riflettere sulla costituzione intrinsecamente plurale della mente.
- saranno offerte chiavi di lettura utili per la comprensione e osservazione dei processi dinamici implicati nelle relazioni gruppali all'interno di differenti contesti.
- sarà effettuata l’analisi di alcune tra le principali tecniche di gruppo utilizzate in ambito esperienziale e clinico
- sarà introdotta la metodologia della ricerca sui gruppi.

Metodi Didattici

35 ore lezione frontale
10 ore di esercitazioni (analisi di filmati, analisi di casi, lavori di gruppo)

La didattica verrà erogata in una forma “mista” (sia in presenza sia online), che possa essere fruita nelle aule universitarie ma al contempo anche a distanza. Ogni studente/essa, all'inizio del semestre potrà optare, con scelta vincolante, per la didattica in presenza o a distanza. In funzione della disponibilità delle aule e del numero di studenti che opteranno per la modalità in presenza, potrà essere prevista comunque una turnazione per l'effettivo accesso in aula.
Le esercitazioni potranno essere svolte anche mediante forme di interazione a distanza con i supporti informatici disponibili

Verifica dell'apprendimento

La valutazione dello/a studente/essa verrà effettuata attraverso un colloquio in cui verranno proposte domande inerenti i contenuti affrontati durante il corso.
L’attribuzione del voto finale avverrà sulla base della conoscenza dei contenuti e delle tematiche trattate durante il corso, dalla padronanza espressiva e dalla capacità di organizzare un discorso ordinato e argomentazioni chiare anche attraverso l’utilizzo di una terminologia appropriata, dalla capacità di inquadrare cronologicamente i contenuti discussi, dalla capacità di elaborare criticamente i concetti studiati e di applicarli a situazioni e casi specifici.
Per superare l'esame, riportare quindi un voto non inferiore a 18/30, studentesse e studenti devono dimostrare di aver acquisito conoscenze, competenze e capacità di base rispetto agli argomenti trattati. Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, studentesse e studenti devono invece dimostrare di aver acquisito conoscenze, competenze e capacità eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso.

Testi

Neri, C., (2014). Gruppo (fino a pag. 210). Raffaello Cortina
Di Maria, F., Formica, I. (2009). Fondamenti di gruppoanalisi (capitoli I, III, IV, V, VI, VII). Il Mulino
Una breve dispensa sulle opere socio-antropologiche di Freud messa a disposizione dalla docente

Studenti e studentesse Erasmus
Neri, C., (2008). Group. Jessica Kingsley Pub

Altre Informazioni

La presentazione degli argomenti teorici sarà supportata dall'utilizzo di slide che verranno messe a disposizione delle studentesse e degli studenti a fine corso. Le ore di esercitazione verranno inoltre supportate dall'ausilio di materiale video e cartaceo (questionari, ricerche, casi clinici)

Il ricevimento si svolge presso lo studio 7 del Dipartimento di Pedagogia, Psicologia, Filosofia o su Skype previa richiesta via email

Si ricorda, che presso l'Ateneo di Cagliari è attivo l'Ufficio Disabilità (http://people.unica.it/disabilita/) che, come previsto dalla Legge n.17/99 e compatibilmente con le linee progettuali e le risorse disponibili, su richiesta, consente di realizzare interventi il più possibile personalizzati e rispondenti alle esigenze del singolo studente. Per accogliere, quindi, le esigenze specifiche e poter individualizzare le modalità di studio e verifica, la docente invita a presentarsi presso tale servizio, che rilascerà apposita certificazione.

Questionario e social

Condividi su: